Festa del Cinema di Roma: vince Il vizio della speranza

#RomaFF13 Festa del Cinema di Roma: i vincitori della 13esima edizione. Trionfa Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis

Pina Turco in Il vizio della speranza
Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis trionfa alla 13esima edizione della Festa del Cinema di Roma

Si è appena conclusa la 13esima edizione della Festa del Cinema di Roma, che MadMass.it ha seguito in diretta con recensioni ed aggiornamenti quotidiani dalla meravigliosa cornice dell’Auditorium Parco della Musica.

La manifestazione, che ricordiamo è non competitiva, vede trionfare Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis che si aggiudica il Premio del Pubblico BNL e succede a Borg McEnroe di Janus Metz Pedersen, che aveva vinto l’edizione 2017.

Film drammatico ambientato nel degrado di Castel Volturno, Il vizio della speranza racconta la quotidianità di Maria e degli altri che vivono ai margini della società, interpretato da Pina Turco, Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio, Marcello Romolo, Odette Gomis e Juliet Esey Joseph.

Numerosi gli ospiti illustri, gli incontri ravvicinati e le vere e proprie lezioni di cinema da parte di Martin Scorsese e Giuseppe Tornatore, ed ancora Cate Blanchett, Isabelle Huppert, Sigourney Weaver, Michael Moore, Jonathan Safran Foer, Pierre Bismuth, Mario Martone e Thierry Frémaux.

Tra i film in Concorso nella Selezione Ufficiale, vi ricordiamo le nostre anteprime:
7 sconosciuti a El Royale, scritto e diretto da Drew Goddard con Chris Hemsworth, Jeff Bridges, Dakota Johnson, Jon Hamm, Cailee Spaeny, Cynthia Erivo, Lewis Pullman e Nick Offerman, scelto come film d’apertura della 13esima edizione del Roma Film Fest;
Stanlio & Ollio di Jon S. Baird con Steve Coogan e John C. Reilly, che stiamo seguendo con adorante interesse;
Il Mistero della Casa del Tempo di Eli Roth, con Jack Black, Cate Blanchett e Kyle Maclachlan;
Fahrenheit 11/9 di Michael Moore, sguardo provocatorio e sarcastico sull’elezione di Donald Trump come 45esimo Presidente degli Stati Uniti;
Beautiful Boy di Felix Van Groeningen con Steve Carell e Timothée Chalamet, sul difficile tema della dipendenza dalle droghe;
Kursk di Thomas Vinterberg con Matthias Schoenaerts, Léa Seydoux, Colin Firth e Max von Sydow sul disastro militare del sottomarino K-141 Kursk;
A Private War di Matthew Heineman con Rosamund Pike, Jamie Dornan, Stanley Tucci e Tom Hollander, biopic sulla coraggiosa reporter di guerra Marie Colvin;
Green Book di Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali.

Ed ancora Hot Summer Nights con Timothée Chalamet e A Kid Like Jake con Jim Parsons, presentati ad Alice nella Città.
Segue l’elenco completo delle opere presentate:

  • 7 SCONOSCIUTI A EL ROYALE di Drew Goddard, Stati Uniti
  • A PRIVATE WAR di Matthew Heineman, Stati Uniti
  • AMERICAN ANIMALS di Bart Layton, Stati Uniti, Regno Unito
  • AN IMPOSSIBLY SMALL OBJECT di David Verbeek, Taiwan, Paesi Bassi, Croazia
  • BAYONETA di Kyzza Terrazas, Messico, Finlandia
  • BEAUTIFUL BOY di Felix Van Groeningen, Stati Uniti
  • BOY ERASED di Joel Edgerton, Stati Uniti
  • CORLEONE IL POTERE ED IL SANGUE. CORLEONE LA CADUTA di Mosco L. Boucault, FRA
  • CORRENDO ATRÁS | RUNNING AFTER di Jeferson De, Brasile
  • DA XIANG XI DI ER ZUO | AN ELEPHANT SITTING STILL di Hu Bo, Cina
  • DIARIO DI TONNARA di Giovanni Zoppeddu, Italia, 2018
  • ETER | ETERE di Krzysztof Zanussi, Polonia, Ucraina, Ungheria, Lituania, Italia
  • FAHRENHEIT 11/9 di Michael Moore, Stati Uniti
  • FØR FROSTEN | BEFORE THE FROST di Michael Noer, Danimarca
  • FUNAN di Denis Do, Francia, Lussemburgo, Belgio, Cambogia
  • GREEN BOOK di Peter Farrelly, Stati Uniti
  • HALLOWEEN di David Gordon Green, Stati Uniti
  • HERMANOS | BROTHERS di Pablo Gonzaléz, Colombia
  • IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO di Eli Roth, Stati Uniti
  • IL VIZIO DELLA SPERANZA di Edoardo De Angelis, Italia
  • JAN PALACH di Robert Sedlácek, Repubblica Ceca, Slovacchia
  • KURSK di Thomas Vinterberg, Belgio, Lussemburgo
  • LA DISEDUCAZIONE DI CAMERON POST di Desiree Akhavan, Stati Uniti
  • LA NEGRADA | BLACK MEXICANS di Jorge Pérez Solano, Messico
  • LAS NIÑAS BIEN | THE GOOD GIRLS di Alejandra Márquez Abella, Messico
  • LIGHT AS FEATHERS di Rosanne Pel, Paesi Bassi
  • MERE PYAARE PRIME MINISTER | MY DEAR PRIME MINISTER di Rakeysh O. Mehra, India
  • MIA ET LE LION BLANC | MIA E IL LEONE BIANCO di Gilles de Maistre, FRA, GER, ZAF
  • MILLENNIUM: QUELLO CHE NON UCCIDE di Fede Álvarez, UK, GER, SWE, CAN, USA
  • MONSTERS AND MEN di Reinaldo Marcus Green, Stati Uniti
  • MORTO TRA UNA SETTIMANA… O TI RIDIAMO I SOLDI di Tom Edmunds, Regno Unito
  • POWRÓT | BACK HOME di Magdalena Łazarkiewicz, Polonia
  • SANGRE BLANCA | WHITE BLOOD di Barbara Sarasola-Day, Argentina
  • SE LA STRADA POTESSE PARLARE di Barry Jenkins, Stati Uniti
  • STANLIO E OLLIO di Jon S. Baird, Regno Unito
  • THE HATE U GIVE di George Tillman Jr., Stati Uniti
  • THE LITTLE DRUMMER GIRL di Park Chan-wook, Regno Unito
  • THE OLD MAN & THE GUN di David Lowery, Stati Uniti
  • THEY SHALL NOT GROW OLD di Peter Jackson, Regno Unito, Nuova Zelanda
  • THREE IDENTICAL STRANGERS di Tim Wardle, Stati Uniti
  • TITIXE di Tania Hernández Velasco, Messico
  • WATERGATE di Charles Ferguson, Stati Uniti

Per ulteriori informazioni sulle pellicole in concorso, gli incontri e gli eventi, le mostre, i convegni e le sezioni autonome come Alice nella città, consultate il sito ufficiale della manifestazione Roma Film Fest 13.