7 Sconosciuti a El Royale

7 Sconosciuti a El Royale recensione

7 Sconosciuti a El Royale: la recensione del film di Drew Goddard con Jeff Bridges, Chris Hemsworth, Jon Hamm, Cynthia Erivo e Dakota Johnson, presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma

Presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, 7 Sconosciuti a El Royale è il nuovo thriller di Drew Goddard: ambientato in un singolare motel tra California e Nevada, racconta le vicende avvenute al suo interno in una singola, lunghissima notte del 1969.

Come preannuncia il titolo italiano, i protagonisti sono sette sconosciuti – Jeff Bridges, Chris Hemsworth, Jon Hamm, Cynthia Erivo, Dakota Johnson, Cailee Spaeny, Lewis Pullman – che giungono per i motivi più diversi all’El Royale: ognuno di loro ha un segreto da nascondere e un passato tormentato alle spalle, e tra bugie e sconvolgenti rivelazioni quella che doveva essere una tranquilla permanenza nel motel si trasforma in un inferno.

7 Sconosciuti a El Royale: la recensione
7 Sconosciuti a El Royale: Jon Hamm, Jeff Bridges e Cynthia Erivo

Un grande punto di forza della pellicola è la capacità di raccontare sette storie diverse senza creare confusione. La prima metà del film, dedicata all’introduzione della vicenda, è divisa in brevi capitoli che prendono il nome della stanza in cui ogni personaggio soggiorna: grazie a questo escamotage la trama si sviluppa in modo lineare ed ordinato. Molto interessante è, inoltre, il modo in cui tutte le storie si intrecciano: vedendo cosa accade contemporaneamente nelle stanze, nel ristorante e nello scantinato, lo spettatore sa a cosa gli ospiti del motel andranno incontro spostandosi.

La seconda parte del film è invece ambientata in un’unica sala: anche in questo caso la narrazione è dinamica, grazie alla presenza di alcuni flashback, mai noiosa o prevedibile per lo spettatore che non può immaginare fino in fondo come si concluderà la vicenda.

Il tutto è accompagnato da numerosi colpi di scena ben preparati e supportati da un’adeguata colonna sonora, in grado di lasciare con il fiato sospeso per l’intera durata della pellicola.
Alla fine, travalicato il climax di suspense e mistero, ciò che era stato lasciato in sospeso viene spiegato, con buona soddisfazione della platea.

7 sconosciuti a El Royale è un thriller ben sviluppato, mai banale e ricco di elementi a sorpresa coerenti con la trama, sicuramente consigliato agli amanti del genere.
Sono da menzionare le ottime interpretazioni di Jeff Bridges, Chris Hemsworth e della giovane Cailee Spaeny, ospite della Festa insieme al regista, che contribuiscono alla buona riuscita finale della pellicola; rimane più anonima e poco espressiva Dakota Johnson, la quale avrebbe potuto dare più spessore al suo personaggio.

Marta

Sintesi

7 sconosciuti a El Royale è un thriller ben sviluppato, mai banale e ricco di elementi a sorpresa coerenti con la trama, sicuramente consigliato agli amanti del genere.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

7 Sconosciuti a El Royale recensione7 sconosciuti a El Royale è un thriller ben sviluppato, mai banale e ricco di elementi a sorpresa coerenti con la trama, sicuramente consigliato agli amanti del genere.