Godzilla vs. Kong: Box Office da record Tenet battuto e rinascita dei cinema in era COVID-19

Godzilla vs. Kong batte tutti i record al Box Office in era COVID-19: da Tenet agli incassi in Cina, il film di Adam Wingard segna la rinascita dei cinema negli USA

Godzilla vs. Kong batte Tenet
Godzilla vs. Kong: Box Office da record
Godzilla vs. Kong: il trionfo di WarnerMedia
Godzilla vs. Kong: record di spettatori su HBO Max
La nuova finestra di distribuzione di 45 giorni

Godzilla vs. Kong batte Tenet

Mentre in Italia (ed altri Paesi europei) continua la serrata dell’industria delle arti e dell’intrattenimento, tra difficoltà organizzative, mancanza di vaccini e discutibili criteri di priorità nelle vaccinazioni che hanno limitato la copertura verso fragili ed anziani con il conseguente innalzamento delle ospedalizzazioni e della pressione sul sistema sanitario, WarnerMedia continua a “salvare” il cinema: dopo Tenet di Christopher Nolan uscito al cinema in piena pandemia e comunque capace di incassare 363 milioni di dollari, l’exploit mostruoso di Godzilla vs. Kong – già capace di raccogliere in Cina 137,1 milioni di dollari, primo film di Hollywood a superare i cento milioni di dollari dai tempi di Frozen 2 nel 2019 – si ripete in Nord America, battendo tutti i record dell’era COVID-19 con 32,2 milioni di dollari dal venerdì alla domenica e 48,5 milioni di dollari nel weekend lungo d’uscita dal mercoledì alla domenica, battendo proprio Tenet e il suo precedente primato in era COVID-19 di 20,2 milioni di dollari nel weekend d’esordio, per un un box office nordamericano a fine corsa di 57,9 milioni di dollari complessivi.

Godzilla vs. Kong: Box Office da record
Godzilla vs. Kong: Box Office da record

Godzilla vs. Kong: Box Office da record

Se in Italia il blockbuster di Adam Wingard – regista del momento di cui abbiamo parlato a lungo durante la nostra live sul canale Twitch dedicata alle cinema news e al quale vi consigliamo di iscrivervi sia per non perdere i nostri prossimi appuntamenti che per poter interagire con noi in diretta – sembra destinato a data da destinarsi alle sale cinematografiche e non al noleggio in Premium Video On Demand (PVOD), nel mondo Godzilla vs. Kong, uscito il 31 marzo 2021, ha già incassato 285,4 milioni di dollari, miglior lancio sia domestico che internazionale in era COVID-19 con una distribuzione in 38 Paesi e 123,1 milioni di dollari al debutto all’estero, per un totale estero al momento di 236,9 milioni di dollari. Oltre a Stati Uniti e Canada (48,5 milioni di dollari), a trainarne il grandissimo successo sono i mercati di Cina (137,1 milioni di dollari), Messico (12,9 milioni), Australia (10,9 milioni), Taiwan (9,7 milioni) e Russia (9,6 milioni).

Già miglior incasso domestico del 2021 con 48,5 milioni di dollari davanti a Tom & Jerry (32,5 milioni di dollari) e Raya e l’ultimo drago (32,2 milioni di dollari), Godzilla vs. Kong si piazza anche al terzo posto tra i più grandi incassi globali del 2021 dietro ai blockbuster cinesi Hi, Mom (821,4 milioni di dollari) e Detective Chinatown 3 (686,2 milioni di dollari).

In Cina con 137,1 milioni di dollari Godzilla vs. Kong ha già superato i suoi predecessori Godzilla (77,6 milioni di dollari) e Godzilla: King of the Monsters (135,7 milioni di dollari).

Godzilla vs. Kong: il trionfo di WarnerMedia

Con un franchise a quasi 1,8 miliardi di dollari di incassi cinematografici totali, il CEO di Legendary Joshua Grode ha “inevitabilmente” annunciato tante idee in fase di sviluppo per la realizzazione di nuovi film sul MonsterVerse, mentre i consumatori riprendono a ricercare le loro forme di intrattenimento preferite, seppur nell’era della pandemia, reintroducendosi gradualmente nei luoghi di aggregazione sociale con la consapevolezza che, grazie ai vaccini, non ci si ammalerà più. Prende inoltre forma la previsione di piena ripresa delle sale cinematografiche USA nei prossimi due, tre mesi, quelli che ad esempio Disney ha recentemente deciso di attendere prima di rilasciare Black Widow in contemporanea nelle sale e su Disney+.

I vertici di WarnerMedia esultano su un duplice fronte: sia per non aver venduto a Netflix la distribuzione del film – a novembre 2020 sulle pagine del nostro magazine definivamo l’offerta di Netflix a “prezzo di costo” e dunque per nulla allettante, e il tempo ci ha dato inevitabilmente ragione – sia per la strategia di distribuzione 2021 dell’intero listino Warner Bros. attraverso un modello ibrido che prevede l’uscita contemporanea sia nelle sale cinematografiche che in streaming su sottoscrizione (SVOD) su HBO Max.

Warner Bros. rilascia in streaming intero listino cinema 2021
Warner Bros. rilascia l’intero listino cinematografico 2021 in streaming su HBO Max e nei cinema

Godzilla vs. Kong: record di spettatori su HBO Max

Invero al momento non è stato rilasciato alcun numero ufficiale ad avvalorare la scelta vincente dell’uscita su HBO Max, se non che “nei primi quattro giorni d’uscita Godzilla vs. Kong è stato lo show più visto di sempre su HBO Max“. Non possiamo dunque stimare l’impatto di Godzilla vs. Kong sugli abbonamenti alla piattaforma proprietaria AT&T, argomentazioni che invece abbiamo potuto elaborare per evidenziare il clamoroso successo di WandaVision, stimato in 13 milioni di nuovi abbonati a Disney+.

È invece inevitabile l’incidenza dell’uscita in contemporanea streaming nel penalizzare le sale erodendone se non divorandone gli incassi, sia direttamente verso HBO Max che indirettamente a causa della pirateria, a cui lo streaming legale serve l’occasione – il prodotto illegale di buona qualità – su un piatto d’argento.

Godzilla vs. Kong è attualmente presente in poco più di tremila sale in Nord America con un’ottima media per sala di 10,5k, e il graduale riappropriarsi delle abitudini sociali andrà a penalizzare progressivamente sempre di più le sale cinematografiche, al di là del motto di Disney+ e HBO Max che ogni spettatore vedrà i film che preferisce dove preferisce.

Finestre della distribuzione cinematografica
Le “vecchie” finestre di distribuzione dei film, tra distribuzione cinematografica, digitale in streaming e home video

La nuova finestra di distribuzione di 45 giorni

Mentre Legendary continua a cercare di convincere, probabilmente invano, WarnerMedia di una distribuzione esclusivamente cinematografica per Dune di Denis Villeneuve, il colosso di proprietà di AT&T va oltre le promesse di uscite esclusivamente cinematografiche per il 2023 annunciando il modello ufficiale di distribuzione per il 2022: alle sale verrà garantita una finestra di distribuzione di 31 giorni, innalzabile fino a 45 giorni per tutti quei titoli che dimostrano una certa forza in modo da non disperderne la carica al botteghino.

Al di là dell’accordo raggiunto da WarnerMedia con Cineworld e i suoi Regal Cinema, è determinante notare che si tratta della stessa finestra di distribuzione precedentemente annunciata da ViacomCBS per la sua piattaforma Paramount+, ossia fino a 45 giorni di distribuzione in esclusiva nelle sale, a partire da Mission: Impossible 7 e A Quiet Place 2.

Si va dunque verso un nuovo modello di business rispettoso dell’identità e del ruolo delle sale, oltre che di tutte le terze parti coinvolte quali IMAX, Dolby, licenziatari etc., superiore “persino” al vecchio modello Netflix dei 30 giorni di uscita esclusiva nelle sale riconosciuti a Roma di Alfonso Cuarón e The Irishman di Martin Scorsese.

Tutto è bene quel che finisce o meglio ricomincia bene, con buona pace dell’Europa ancora in affanno a causa della carenza di vaccini e dell’Italia sempre alle prese, al di là dei colori e dei volti politici, con storiche e apparentemente insuperabili carenze gestionali.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli