Box Office Italia: Frozen 2 da record Elsa e Anna regine degli incassi

Box Office Cinema Italia: Frozen 2 regna al botteghino
Box Office Cinema Italia: Frozen 2 regna al botteghino con quasi 7 milioni di euro nel weekend

Box Office Cinema Italia: Frozen 2 regna al botteghino con quasi 7 milioni di euro nel weekend. Buon debutto per Woody Allen con Un giorno di pioggia a New York. Chiude il podio Cetto c’è, senzadubbiamente

Poco meno di 800mila euro alla prima, 7,6 milioni di euro di incassi totali di cui quasi 7 durante il weekend lungo: Frozen 2 – Il segreto di Arendelle affolla quasi 1000 sale (969) in Italia e domina il Box Office Italia, mentre continua a mettere a segno record in tutto il mondo, primo in classifica in ben 45 Paesi europei.

Alla luce dell’irresistibile uscita del blockbuster Disney, è da considerarsi un buon esordio quello di Un giorno di pioggia a New York, 1,2 milioni di euro nel weekend lungo e una media per schermo di 3,2k.

Scende al terzo posto Cetto c’è, senzadubbiamente, -55% rispetto al weekend d’esordio e 4,1 milioni di euro totali, poche decine di migliaia di euro sotto al suo predecessore e una media per sala che scende a 1,9k per il terzo film su Cetto La Qualunque che, con le festività ancora lontane – mentre Tutto tutto niente niente uscì il 16 dicembre – difficilmente eguaglierà gli incassi del secondo capitolo.

Continua il trend positivo del 2019, +2.33% rispetto al weekend dell’anno scorso che vedeva protagonisti Bohemian Rhapsody e Il Grinch e +14.43% rispetto al 2018.

Eccovi la nostra esclusiva infografica sul Box Office Italia:

Box Office Cinema Italia weekend 28-1 dicembre
Infografica sul Box Office Cinema Italia weekend 28-1 dicembre a cura di MadMass.it

Scende dal secondo al quarto posto L’ufficiale e la spia di Roman Polanski, -41% di flessione, 110mila euro nel weekend e un incasso totale di 2,2 milioni di euro su 447 schermi, con un’espansione di 25 schermi che non giova alla media per sala di 1,6k.

Esordisce soltanto al quinto posto Midway, 576mila euro nel weekend lungo e una media per schermo di 1,8k su 308 schermi, il kolossal di Roland Emmerich stenta e non incontra il suo pubblico in Italia dopo aver già incassato 118 milioni di dollari nel mondo.

Scende dal terzo al sesto posto Le Mans ’66, 281mila euro nel weekend lungo e 2,7 milioni di euro in tre settimane, in flessione del -62% con una media per sala del 1,4k.

Settimo posto per Le ragazze di Wall Street (-61%), 224mila euro da giovedì a domenica e 4,3 milioni di euro al primo mese di programmazione per il successo di Lorene Scafaria con Jennifer Lopez.

Conquista una posizione solo come i titoli di successo sanno fare e risale all’ottavo posto Parasite (-52%), 141mila euro nel weekend lungo, 1,6 milioni di euro totali e una media per sala di 1,8k che si mantiene ottima ad un mese dall’esordio.

Esordio soltanto al nono posto per Il peccato – Il furore di Michelangelo, 136k per il film di Andrei Konchalovsky con una media per sala di 1,1k su 122 schermi.

-66% per Countdown che scende dal quinto al decimo posto, 132mila euro nel weekend e 591mila euro totali, 1,1k di media su 114 schermi.

Fuori dalla top 10 al sedicesimo posto A Tor Bella Monaca non piove mai, 61mila euro su 45 sale e una media per sala di 1,3k che se incoraggiata avrebbe potuto permettere al titolo l’accesso alla Top 10.

L’analisi del Box Office Italia ritorna su MadMass.it la prossima settimana.