Giffoni Film Festival Day 4: Elle Fanning illumina il Giffoni

Giffoni Film Festival Day 4: Elle Fanning illumina il Giffoni e presenta il suo ultimo film, Teen Spirit – Ad un passo dal sogno

Protagonista della 4a giornata del #Giffoni2019 è la meravigliosa Elle Fanning.

L’attrice americana, 21 anni, può già vantare la partecipazione a circa 50 produzioni, tra cinema, televisione e doppiaggio. La Fanning è a Giffoni per presentare, in anteprima, il nuovo film di cui è protagonista, Teen Spririt – A un passo dal sogno, diretto da Max Minghella alla sua opera prima, distribuito in Italia da Notorious Pictures dal 29 agosto.

La pellicola racconta la storia di Violet, ragazza con difficoltà economiche, che cerca di realizzare il sogno di diventare una cantante professionista, attraverso la partecipazione alla competizione canora Teen Spirit. Nel film sono presenti diversi brani musicali, reinterpretati dall’attrice.

Elle Fanning
Elle Fanning incontra il Giffoni

“Mi piacciono le sfide e ho lavorato tre mesi, duramente, sulla preparazione vocale per le riprese di questo film” confessa Elle “La paura più grande era relativa alla performance! Mi faceva paura scoprire quanto c’era da lavorare sul canto, e siccome Violet affronta una crescita vocale, oltre che personale, girare le scene, in ordine non cronologico, è stato particolarmente complesso, poiché dovevo adattare le capacità canore del personaggio alla situazione scenica, indipendentemente dal livello personale raggiunto in allenamento in quel momento.”

Aggiunge, però, di essere molto contenta di questa esperienza lavorativa, perché “Da ragazzina desideravo cantare, amavo il film Grease. In casa cantavo tutte le canzoni e conoscevo a memoria il ruolo di Sandy.

#Giffoni2019
Elle Fanning al Giffoni Film Festival 2019

Parlando del personaggio di Violet in Teen Spirit dice che è una outsider, un’immigrata di origine polacca. “La forza di questo personaggio” spiega “Sta nel fatto che lei non si scusa per com’è!”. La Fanning, poi, si dichiara vicina a tutti i rifugiati che vivono nella sofferenza.

Elle si definisce, quindi, un’attrice aperta e curiosa, che desidera continuare a scoprire il cinema classico.

Ricorda l’amicizia che la lega al regista Francis Ford Coppola, con cui ha lavorato per il film Twixt (2011), soffermandosi sull’ospitalità di Coppola, e sulle grandi cene, in casa del regista, che le hanno insegnato il senso della famiglia.

Racconta, poi, della sua esperienza, come giurata, allo scorso Festival del Cinema di Cannes, sottolineando quanto sia stato emozionate per lei trovarsi a stretto contatto con tanti esperti di cinema.

Elle Fanning
Meravigliosa Elle Fanning con il Giffoni Experience Award

Sull’argomento Principesse Disney dice che trova sterili le polemiche, scatenatesi nell’ultimo mese sul web, circa l’etnia dell’attrice Halle Bailey, scelta dalla Disney per interpretare il ruolo di Ariel, nel remake del classico Disney La Sirenetta.

“Penso sia così sbagliato [criticare la decisione di Disney]. La amo. Penso sia così bella e possa cantare così bene. La sua voce è angelica. E ciò che conta di Ariel non è che sa cantare benissimo? Non importa dunque l’etnia. Sono sicura che ha ottenuto quella parte per la sua voce perché non ho mai sentito cantare qualcun altro meglio di lei. Le ho lasciato un commento sul suo profilo Instagram dandole il benvenuto nel club Disney delle principesse.”

Elle si sofferma anche su quanto, a volte, l’autostima di un attore possa essere davvero bassa a causa dei tanti rifiuti che può ottenere in sede di audizione, ma che lei, per quanto le riguarda, ammette di essere sempre stata spronata a proseguire la carriera dalla sua famiglia: la madre, la nonna, la sorella (Dakota Fanning) e il suo manager.
Aggiunge di essere appassionata di film d’animazione, il suo preferito è Monster University.

Elle Fanning
Elle Fanning al Giffoni presenta il suo ultimo film, Teen Spirit – Ad un passo dal sogno

Ella Fanning riceve il premio Giffoni Experience Award e confessa, commossa, ai giurati “Un giorno vorrei recitare con voi, o per voi come registi. Che regalo questo invito! Sogno di far parte della giuria anch’io un giorno, peraltro sono già in parte vestita di arancione, il colore ufficiale della t-shirt dei miei coetanei. Mi piace il vostro stile qui, dovete essere critici, ma, al tempo stesso, tecnici.

Quando una giurata, a causa della forte emozione, le parla con fatica, Elle risponde: “Hai visto i miei occhi? Il vostro video saluto è il più bel benvenuto che abbia ricevuto in tutta la mia vita e non lo dimenticherò mai! Davvero qui si sente un’energia unica. Ora so che è vero tutto quello che mi hanno raccontato su Giffoni. Siete incredibili!”

Fanning crede, infatti, che Giffoni sia una grande opportunità per i giovani di tutto il mondo, di vedere tanti film e conoscere il cinema, condividendo la magia della sala, che definisce senza eguali e che crede non morirà mai.

ELLE FANNING: INTERVISTA A MADMASS.IT DURANTE #GIFFONI2019

Infine, ai nostri microfoni, dedica un consiglio a tutti i giovanissimi che sognano di entrare nel mondo dello spettacolo, come la protagonista del film Teen Spirit: “Trasformare la pressione in qualcosa che ti guidi!”

“Il problema è che si sente un sacco di pressione nel diventare una star a quei livelli, specialmente quando si parla di cantanti. Ad esempio le pop star, pensando a come riempiono gli stadi, e parliamo di milioni e milioni di persone, non riesco ad immaginare la pressione di esibirsi ogni sera, a come devono sentirsi. Io non ho mai raggiunto quelle proporzioni. Ma diciamo che bisogna quasi trasformare la pressione in qualcosa che ti guidi… quando cominci ad avere paura della società e delle sue aspettative, se inizi ad averne paura potresti avere momenti bui. Dipende, come con tutto, dal punto di vista con quale guardi le cose. Può essere un fattore che ti spinge e ti motiva, ed è sempre meglio ribaltare la situazione e rendere positivi gli aspetti che sembrano negativi… Provateci!”

Qui l’articolo dedicato all’intervista con la meravigliosa Elle.

Il Giffoni Film Festival 2019, in diretta su MadMass.it

Gaetano Balzano, Michele Balzano

Giffoni Experience Award
Elle Fanning riceve il Giffoni Experience Award

Giffoni Film Festival 2019
Elle Fanning al Giffoni Film Festival 2019

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora e Luciana Angiolillo Il cinema italiano del dopoguerra, si sa,...

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova, Filipp Yankovskiy, Ignat Daniltsev, Oleg Yankovskiy e Alla Demidova Lo specchio, il regalo di Tarkovskij all’umanità...

Cinema News del 30 novembre [Rassegna Stampa]

10 giorni con Babbo Natale Il Capodanno di Doctor Who Tutti per Giovanni Veronesi, Giovanni Veronesi per tutti La scelta giusta Cinema News 30...

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis [Netflix Anteprima]

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano, Matilda De Angelis, François Cluzet, Tom Wlaschiha, Leonardo Lidi, Luca Zingaretti e...

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Kichijirô Ueda e Minoru Chiaki Rashomon è il dodicesimo film...

Cinema News del 29 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a "Darth Vader" David Prowse David Lynch girerà Wisteria per Netflix I vincitori del Torino Film Festival 38 Cinema News 29 novembre Addio a...

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...