Giffoni Film Festival Day 3: Natalia Dyer e Charlie Heaton di Stranger Things

Charlie Heaton al Giffoni Film Festival
Charlie Heaton al Giffoni Film Festival

Giffoni Film Festival Day 3: Natalia Dyer e Charlie Heaton di Stranger Things protagonisti della giornata, insieme ad Arisa e all’anteprima di Tolkien di Dome Karukoski

I protagonisti della terza giornata del Giffoni Experience 2019 sono le star della serie Netflix Stranger Things Natalia Dyer e Charlie Heaton (Nancy Wheeler e Jonathan Byers nella serie).

Attesissimi dai fan, posizionati alle transenne del carpet già dalle prime ore della mattina, gli attori si sono dimostrati entusiasti di tale accoglienza. In conferenza stampa, infatti, ammettono di non essere riusciti assolutamente a prevedere una tale ondata di successo all’inizio di Stranger Things, giunta al terzo capitolo.

Natalia Dyer e Charlie Heaton
Giffoni Film Festival Day 3: ospiti Natalia Dyer e Charlie Heaton di Stranger Things

“I nostri personaggi sono cresciuti con noi” dicono.

Natalia aggiunge: “Affronto tutto con maggior fiducia sul set, dando anche il mio contributo personale alla crescita del personaggio.”

Tra i fan della serie aleggia, dalla conclusione della terza stagione, un certo mistero riguardo al sequel. Gli attori hanno rotto il silenzio, dicendo che i registi non parlano di queste decisioni neanche con il cast, ma entrambi i ragazzi ammettono che sarebbero contenti di continuare la serie.

Quando le viene chiesto se teme la chiusura della serie, Natalia risponde che la speranza di un attore è vestire panni diversi nella sua carriera, la sua fortuna è quella di partire dalle basi solide di un’esperienza come Stranger Things.

Natalia Dyer al Giffoni Film Festival
Natalia Dyer al Giffoni Film Festival

E, a proposito di solide fondamenta, Charlie Heaton dice che l’unico modello di vita da cui trae ispirazione è quello propostogli da suo padre. Per Natalia Dyer, i punti di riferimento da bambina erano, invece, la madre e la sorella.

Tra i progetti futuri, Charlie Heaton conferma la sua presenza nel cast della serie targata BBC The Elephant Man, diretta di Richard Laxton, basata sulla storia di Joseph Merrick (Heaton), uomo dell’epoca vittoriana, divenuto famoso in Gran Bretagna a causa di una deformità grave, dovuta alla sindrome di Proteo.

NATALIA DYER & CHARLIE HEATON di STRANGER THINGS | Intervista Giffoni Film Festival 2019

Ai nostri inviati, invece, gli attori hanno esposto una riflessione sul fatto che una serie come Stranger Things trasmessa su Netflix, piattaforma per lo streaming, possa, in realtà, prendere le mosse da un’ambientazione anni 80, periodo d’oro per il cinema internazionale, e avere tanto successo, senza che questo sia necessariamente una contraddizione in termini. Anzi, Natalia asserisce che ciò permette allo spettatore di riflettere su cosa fosse “Ieri” con i mezzi di “Oggi”.

Charlie Heaton al Giffoni Film Festival
Charlie Heaton al Giffoni Film Festival

“All’epoca tutto era una scoperta, perché non era tutto così immediato.”

Heaton continua dicendo che egli crede che oggi esista, sempre più, un mélange tra serie TV e cinema, perché c’è molta più qualità nelle serie tv, ma questo non significa, per forza, che si debba andare incontro alla morte del cinema.

Infine, è affrontata da Natalia la questione della differenza di genere, e lei parla del suo settore, quello cinematografico, prendendo come termine di paragone Hollywood, dove ci potrebbe essere una “quota rosa” più alta di professioniste nei vari ambiti. Anche attraverso il cinema si può discutere, sempre più, della questione, perché il dialogo è, per l’attrice, l’unico mezzo per affrontare e risolvere il problema.

Giffoni Film Festival
Natalia Dyer al Giffoni Film Festival

Oltre i protagonisti di Stranger Things il programma delle terza giornata del festival prevede la presenza di Cloe Romagnoli, Edoardo Tarantini e Matteo Valentini: i protagonisti della serie New School, regia di Edoardo Palma.

Sorridenti e spigliati, si divertono mentre parlano con i giornalisti. Alcuni di loro hanno già diverse esperienze alle spalle, Cloe Romagnoli, infatti, è Flam, una dei protagonisti della serie Rai campione d’ascolti Braccialetti Rossi, regia di Giacomo Campiotti. I piccoli attori raccontano ai nostri inviati di serie tv, film preferiti e il loro rapporto con la scuola.

Arisa tiene, poi, un incontro con la Masterclass Music, dov’è “un usignolo”.

La serata procede con il suo concerto in piazza Lumière per Giffoni Music Concept, mentre in Sala Truffaut viene proiettata l’anteprima del film Tolkien di Dome Karukoski, di cui l’uscita nelle sale è prevista per il 26 settembre 2019. Presto sul nostro magazine la recensione del film.

Continuate nei prossimi giorni a seguirci in diretta dal Giffoni Film Festival.

Gaetano Balzano, Michele Balzano