Cinema News del 31 ottobre: Sean Connery è morto [Rassegna Stampa]

Cinema News del 31 ottobre: Addio a Sean Connery, il ritorno di Hellraiser, Maya ed Ethan Hawke in Revolver, il trailer di Funny Boy, il nuovo Blumhouse Black Phone, da Call JaneJoey King, Ray Fisher e il WBgate, Letitia Wright in SurroundedRachel Keller in Tokyo Vice, Dave Bautista supereroe spaziale, Ruby l’assassina Amazon, Eva Longoria si disconnette, Ben Stiller dirige la serie Severance

CINEMA NEWS 31 OTTOBRE: Dolorosa copertina per Sean Connery, il mito del cinema scomparso oggi a 90 anni, dopo essersi ritirato da Hollywood nel 2003, con La leggenda degli uomini straordinari.
La leggenda di un attore straordinario, dal “suo” indimenticabile James BondAgente 007 – Licenza di uccidere, A 007, dalla Russia con amore, Agente 007 – Missione Goldfinger, Agente 007 – Thunderball: operazione tuono, Agente 007 – Si vive solo due volte, Agente 007 – Una cascata di diamanti – a Marnie, Assassinio sull’Orient Express, Highlander – L’ultimo immortale, Il nome della rosa, l’Oscar per Gli intoccabili, Indiana Jones e l’ultima crociata, Caccia a Ottobre Rosso, The Rock, Robin e Marian, Il primo cavaliere, Il presidio – Scena di un crimine, Entrapment, Scoprendo Forrester, Mato Grosso, Sol levante e La giusta causa.
Divo allo stesso tempo moderno e raffinato, tra cinema d’azione e dramma, sempre magnetico, carismatico, inimitabile ed indimenticabile. RIP Sir Sean Connery.

L’incubo del ritorno di Pinhead e degli altri protagonisti di Hellraiser sul piccolo schermo si intensifica con la firma di Clive Barker, autore del romanzo da cui è tratto il franchise, The Hellbound Heart.
Confermato al timone David Gordon Green, che dirigerà i primi episodi della serie HBO che continuerà la mitologia preesistente della saga tentacolare, tra dieci capitoli cinematografici, romanzi, fumetti e merchandising.
Clive Barker preannuncia così il ritorno di Hellraiser: “È tempo che la mitologia di Hellraiser inizi una nuova vita ritornando al tempo stesso alle proprie radici, raggiungendo un nuovo pubblico attraverso gli elementi più antichi e potenti dell’horror: il male oscuro che invade la vita degli esseri umani e il trovare in noi stessi la forza necessaria per resistervi.” Premesse da brividi… (Deadline)

Maya ed Ethan Hawke protagonisti del coming-of-age Revolver, incentrato sulla storia di Jane, ragazzina che vive ad Anchorage in Alaska nel 1966, e che in preda alla Beatlemania sogna di concedere la propria verginità al cantautore dei Beatles George Harrison.
Quando i Beatles saranno costretti ad uno stop inatteso proprio ad Anchorage, Jane cercherà di far diventare il proprio sogno romantico realtà. Abbiamo recentemente visto Maya Hawke alla Mostra del Cinema di Venezia in Mainstream di Gia Coppola. (Variety)

Il Canada ha scelto il suo film candidato agli Oscar: Funny Boy della coraggiosa e provocatoria cineasta e sceneggiatrice Deepa Mehta (I figli della mezzanotte, Water, Sam & Me), dramma di formazione sulla scoperta dell’identità sessuale da parte dell’adolescente protagonista Arjie (Arush Nand, Brandon Ingram), basato sul romanzo bestseller omonimo di Shyam Selvadurai.
Distribuito dalla Array Releasing di Ava DuVernay, Funny Boy sarà distribuito dal 10 dicembre su Netflix dopo un’uscita cinematografica ristretta ad alcune località selezionate. Sopra trovate il trailer di Funny Boy.

Oltre alla nuova serie di film Welcome to the Blumhouse, Blumhouse mette in produzione insieme ad Universal Black Phone, scritto e diretto dal regista di Doctor Strange e Sinister Scott Derrickson. Black Phone è la macabra storia di un rapimento, adattata dal romanzo di Joe Hill The Black Phone, autore di Locke & Key e figlio di Stephen King. (Deadline)

Giunge in concomitanza con le feroci proteste avverso le leggi contro l’aborto in Polonia la news sul dramma sui diritti civili delle donne Call Jane, con protagoniste Sigourney Weaver, Elizabeth Banks, Kate Mara e Rupert Friend, diretti da Phyllis Nagy (Carol).
Elizabeth Banks è Joy, casalinga americana nel 1960 che, a causa di una gravidanza inattesa, si imbatte nel movimento femminile sull’aborto delle Janes, guidate da Virginia (Sigourney Weaver). Le Janes salveranno la vita a Joy dandole una ragione di vita: aiutare le altre donne a prendere il controllo del proprio destino. (Deadline)

Ancora poco nota in Italia, Joey King è ben più famosa all’estero, superstar dei film teen romance The Kissing Booth su Netflix – tra i film originali Netflix più visti in assoluto – e prossimamente al fianco di Brad Pitt in Bullet Train.
Joey King sarà la protagonista di The Princess, una sorta di favola action moderna scritta da Ben Lustig e Jake Thornton di cui tuttavia non si conoscono ancora ulteriori dettagli (Deadline).

Torniamo alle dichiarazioni di Ray Fisher e alla sua contesa con Warner Bros. per la lavorazione di Justice League sotto l’egida di Joss Whedon e Geoff Johns: le accuse di razzismo e comportamenti tossici, estorsivi e discriminatori di Ray Fisher diventano circostanziate in una lunga intervista a Forbes, che dettaglia alcune situazioni e comportamenti del regista, del mito del fumetto, del produttore Jon Berg e del presidente di Warner Bros. Pictures Toby Emmerich, tra conversazioni razziste, whitewashing, censura di un gran numero di protagonisti secondari di colore dal montaggio finale dello Justice League cinematografico, atteggiamenti non professionali, intimidatori e manipolatori che hanno contribuito a costruire un ambiente di lavoro malsano retto sugli abusi.
La battaglia di Ray Fisher, supportata da una figura al di là di ogni sospetto come Jason Momoa, potrebbe minare la struttura e i vertici dell’intera Warner Bros., dove Walter Hamada ha sostituito in capo alla DC Films Geoff Johns, rimosso insieme a Jon Berg dopo il tonfo di Justice League al box office.
Ray Fisher promette di entrare ulteriormente nel dettaglio di quello che si sta configurando come un vero e proprio WBgate che ha già travolto Kevin Tsujihara, l’ex presidente di Warner Bros Entertainment licenziato per molestie a marzo 2019.

Cinque anni dopo la Guerra Civile, l’ex soldato donna di Buffalo Moses “Mo” Washington (Letitia Wright) viaggia a ovest per rivendicare una miniera d’oro lasciata in eredità dal defunto padre, ex proprietario di schiavi. È un mondo meschino e pericoloso per una donna nera non accompagnata e così Mo viaggia nella profonda frontiera travestito da uomo. Dopo che la sua diligenza è caduta in un’imboscata, Mo ha il compito di tenere prigioniero un pericoloso fuorilegge e deve tener testa alla banda che cerca di liberarlo…
Nel cast di Surrounded, primo film Blackhand Media, anche Jamie Bell e Michael K. Williams, diretti da Anthony Mandler (Monster). (Deadline)

Vi abbiamo già parlato nelle puntate precedenti di Tokyo Vice, serie TV basata sul romanzo omonimo di Jake Adelstein, il reporter americano che ha rischiato la propria vita per raccontare la verità, minacciato da un boss della yakuza giapponese pronto a tutto pur di fermare le sue inchieste sulla corruzione in Giappone e sui terribili intrecci tra politica e criminalità. Ad affiancare i protagonisti Ansel Elgort e Ken Watanabe ci sarà Rachel Keller (Fargo, All’ombra della luna) in sostituzione di Odessa Young. (Deadline)

Il prossimo film degli Amazon Studios potrebbe essere Ruby, la storia di un’assassina scritta da Kat Wood e ispirata a Spy con Geena Davis e Samuel L. Jackson: un’insegnante che soffre di amnesia intraprende un viaggio per scoprire il suo passato e la sua vera identità, affiancata da un detective privato che la aiuterà a smascherare un’oscura cospirazione. (Deadline)

Ritorno al B-Movie per Dave Bautista, diretto da Brad Peyton nel thriller sci-fi Universe’s Most Wanted scritto da F. Scott Frazier (xXx) e Jimmy Loweree, incentrato su un supereroe intergalattico che cercherà di evitare l’invasione della Terra da parte dei peggiori criminali dell’universo, evasi da un’astronave prigione in rotta vicino al nostro pianeta. Al suo fianco, il figlio dello sceriffo di una piccola cittadina che si ergerà coraggiosamente a difesa della razza umana. (Variety)

Gli sposi Eva Longoria e Matt Walsh vivranno un “traumatico” weekend in una remota e stramba cittadina, priva di connessione Internet e dispositivi digitali, nella commedia romantica Unplugging. In cerca di una disintossicazione digitale, si sentiranno persi ma nella difficoltà riusciranno a riconnettersi l’uno all’altro. (Variety)

Patricia Arquette, Adam Scott e John Turturro saranno diretti da Ben Stiller in Severance, serie drammatica realizzata per Apple ambientata nel luogo di lavoro della Lumen Industries, compagnia ricca di complessità e sfaccettature, proprio come i suoi protagonisti. (Variety)

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman

Il sorpasso recensione film di Dino Risi con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora e Luciana Angiolillo Il cinema italiano del dopoguerra, si sa,...

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova, Filipp Yankovskiy, Ignat Daniltsev, Oleg Yankovskiy e Alla Demidova Lo specchio, il regalo di Tarkovskij all’umanità...

Cinema News del 30 novembre [Rassegna Stampa]

10 giorni con Babbo Natale Il Capodanno di Doctor Who Tutti per Giovanni Veronesi, Giovanni Veronesi per tutti La scelta giusta Cinema News 30...

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis [Netflix Anteprima]

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano, Matilda De Angelis, François Cluzet, Tom Wlaschiha, Leonardo Lidi, Luca Zingaretti e...

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Kichijirô Ueda e Minoru Chiaki Rashomon è il dodicesimo film...

Cinema News del 29 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a "Darth Vader" David Prowse David Lynch girerà Wisteria per Netflix I vincitori del Torino Film Festival 38 Cinema News 29 novembre Addio a...

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...