Tenebre e ossa Netflix: spiegazione trama e personaggi del GrishaVerse dai libri di Leigh Bardugo alla serie

Tenebre e ossa: spiegazione trama e personaggi del GrishaVerse dai libri di Leigh Bardugo alla serie Netflix con Jessie Mei Li e Ben Barnes

Una serie della durata di otto episodi, firmata Netflix, con la partecipazione del creatore della lingua dothraki: se questo è tutto quello che sai di Tenebre e ossa, in uscita il 23 aprile in streaming, allora sei nel posto giusto, perché stiamo per fare un’introduzione completa al GrishaVerse.

MadMass.it consiglia by Amazon

Creato da Leigh Bardugo, il GrishaVerse è composto da un totale di sette libri, pubblicati a partire dal 2012. Possiamo distinguere i libri in una trilogia (appunto Tenebre e ossa), nella duologia di Sei di corvi (forse la più famosa) e nella più recente duologia King of Scars, che non ha ancora trovato posto o traduzione qui in Italia.

Quando la Bardugo ha annunciato pubblicamente dell’acquisto dei diritti da parte di Netflix, i fan della GrishaVerse sono rimasti tanto sorpresi quanto confusi: la Bardugo, infatti, ha messo subito in chiaro che la serie avrebbe incluso tanto Tenebre e ossa quando Sei di corvi. Otto episodi per narrare di due storyline che si piazzano in due punti diversi e consecutivi della linea temporale.

Ma partiamo con calma.

Archie Renaux e Jessie Mei Li
Archie Renaux e Jessie Mei Li (Credits: David Appleby/Netflix)

Ben Barnes è il Generale Kirigan
Ben Barnes è il Generale Kirigan (Credits: Netflix)

Innanzitutto, chi, o cosa, è un Grisha?

Definiamo Grisha una persona in grado di alterare la natura, manipolare a suo piacimento la materia. Dividiamo i Grisha in Ordini, in base alle loro capacità: l’Ordine dei Vivi e dei Morti, degli Evocatori e dei Fabrikator.

I Corporalki si distinguono in Spaccacuore (in grado di privare una persona del respiro, farla scivolare in un coma o, peggio, di spezzarle letteralmente il cuore), Guaritori (che non hanno bisogno di una presentazione) e Plasmaforme (capaci di cambiare la propria apparenza e quella altrui, anche in maniera permanente). Nella prima stagione di Tenebre e ossa conosceremo una Plasmaforme particolarmente capace e una Spaccacuore dalla lingua affilata di cui non potremo non innamorarci.

Julian Kostov è il Grisha Fedyor Kaminsky
Julian Kostov è il Grisha Fedyor Kaminsky (Credits: Netflix)

Gli Etherealki sono Chiamatempeste (che possono creare tempeste alzando o abbassando la pressione dell’aria), Inferni (che a partire da gas come il metano o l’idrogeno possono gestire le fiamme) o Scuotiacque (che, in presenza di fonti d’acqua, possono controllare i movimenti del liquido). Fanno parte degli Etherealki Alina e il Generale Kirigan, di cui parleremo a breve.

Da ultimo, un po’ bistrattati,  troviamo i Materialki, che sono Tempratori o Alchemi e si distinguono a seconda della materia che trattano: tutto quel che è solido per i Tempratori e veleni e polveri per gli Alchemi.

Gli Ordini, insieme, compongono il Secondo Esercito, la vera forza dello stato di Ravka.

Nina (Danielle Galligan)
Nina (Danielle Galligan) (Credits: David Appleby/Netflix)

Tenebre e ossa: la trama della serie Netflix

Ora che abbiamo più o meno chiari i Grisha, parliamo della trama. Abbiamo detto che la prima stagione comprenderà Tenebre e ossa e Sei di corvi, ma che dal punto di vista temporale le due storie non sono compatibili. Perché?

Tenebre e ossa è la storia di Alina Starkov (Jessie Mei Li), membro dell’esercito di Ravka, che scopre di essere un’Evocaluce: di poter, quindi, chiamare a sé la luce solare. Per questa sua capacità, Alina viene portata al cospetto del Generale Kirigan (Ben Barnes), che il potere opposto di richiamare le ombre e l’oscurità.

Jesper Fahey (Kit Young), Inej Ghafa (Amita Suman) e Kaz Brekker (Freddy Carter)
Jesper Fahey (Kit Young), Inej Ghafa (Amita Suman) e Kaz Brekker (Freddy Carter) (Credits: Netflix)

Lo stato di Ravka, di cui Alina è cittadina e il Generale servitore, è diviso a metà dalla Faglia d’Ombra, una sorta di mare di morte e buio abitata solo da creature orrende chiamate “volcra”. La Faglia può essere distrutta solo dall’unione di un Evocaluce e un Oscuro, quale il Generale Kirigan.

Sei di corvi narra la storia di sei ragazzi che abitano a Ketterdam, la città principale dell’isola di Kerch, luogo di mercanti e criminali. Incontriamo Kaz Brekker (Freddy Carter), noto per la totale assenza di scrupoli nei suoi piani; Inej Ghafa (Amita Suman), acrobata, poi prostituta, ora spia e assassina; Jesper Fahey (Kit Young), temibile con le armi. A loro si uniranno Nina (Danielle Galligan), una Spaccacuore; Matthias (Calahan Skogman), un cacciatore di Grisha in rovina per amore; Wylan, il cui talento sembra quello di far esplodere le cose.

Matthias (Calahan Skogman)
Matthias (Calahan Skogman) (Credits: David Appleby/Netflix)

Nella prima stagione di Tenebre e ossa scopriremo qualcosa del passato dei nostri corvi, la cui storyline non sarà, quindi, corrispondente al primo libro della duologia. Se in Sei di corvi Kaz e gli altri dovevano recuperare una determinata persona da una certa corte per evitare la diffusione di una droga, ora saranno impegnati con il tentativo di cattura di Alina Starkov, l’Evocaluce, su cui è stata messa una taglia di un milione di kruge, la moneta locale. Per l’occasione, i corvi sono anche stati invecchiati di qualche anno, rendendo forse più credibili determinati comportamenti assunti nel corso della duologia.

Wylan non sarà parte della prima stagione, e così non sarà presente un altro preferito dei fan, Nikolai, presente nei libri a partire dal secondo della trilogia, Assedio e Tempesta.

In generale, le aspettative sono molto alte da parte tanto dei fan quanto della produzione, e non vediamo l’ora che arrivi il fatidico 23 aprile.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli