Miss Violence

Miss Violence recensione film di Alexandros Avranas con Themis Panou [Amazon Prime Video]

Una pellicola silenziosamente violenta quella di Miss Violence, diretta da Alexandros Avranas che nel 2013 conquista il Festival del cinema di Venezia.

Miss Violence recensione film di Alexandros Avranas con Themis Panou, Rena Pittaki, Eleni Roussinou, Sissy ToumasiKalliopi Zontanou

Amazon Prime Video mette nella sua vetrina un piccolo capolavoro del non troppo lontano 2013 rendendo pazzi di gioia quei cinefili che si erano lasciati sfuggire il lungometraggio greco Miss Violence, diretto da Alexandros Avranas e vincitore del Leone d’Argento per la miglior regia e la Coppa Volpi come migliore interpretazione maschile per Themis Panou alla Mostra del Cinema di Venezia.

Miss Violence con una grande eleganza e discrezione lancia allo spettatore dei pugni allo stomaco violenti ma celati dall’apparente rigore e perfezionismo che pervade la famiglia protagonista. Angeliki (interpretata da Chloe Bolota) compie undici anni, la casa è piena di palloncini, si ride e si festeggia, ma lei decide di buttarsi dalla finestra. Prima però, ci guarda, ci guarda dritto negli occhi e ci sorride perché sta lasciando proprio quello a cui noi stiamo andando incontro.

Eleni Roussinou e Themis Panou
Eleni Roussinou e Themis Panou (Credits: Amazon Prime Video)

Miss Violence recensione film di Alexandros Avranas su Amazon Prime Video
Angeliki interpretata da Chloe Bolota (Credits: Amazon Prime Video)

Il regista Alexandros Avranas concentra il suo sguardo su un nucleo familiare malato dove regnano la sottomissione e il patriarcato ma non è subito chiaro quale sia il vero marciume che la rende tale. È una famiglia dove non lavora nessuno eppure, i soldi non mancano, non si capiscono i legami famigliari e tutti sembrano sapere perfettamente il ruolo che svolgono.

Il suicidio di una figlia sconvolgerebbe anche le migliori famiglie da spot, eppure qui sembra essere rimasto tutto al proprio posto, fatta eccezione per il posto vuoto a tavola.

È una famiglia di non umani, personaggi apparentemente bidimensionali che sembrano marionette guidate dal padre e il padre sua volta guidato dal regista. Movimenti piccoli, coordinati, a scatti, come se fossero sempre fotogrammi di polaroid.

Eleni Roussinou
Eleni Roussinou (Credits: Amazon Prime Video)

Sissy Toumasi
Sissy Toumasi (Credits: Amazon Prime Video)

Nemmeno l’urlo di Angeliki è stato sufficiente a smuovere delle ricerche profonde, i servizi sociali indagano sì ma non abbastanza, le maestre sentono i disagi dei bambini ma non ascoltano. Sono tutti ammaestrati nel portare avanti una tortura familiare che distrugge ogni singolo membro che la compone.

Miss Violence strizza l’occhio a Dogtooth e all’immaginario di Yorgos Lanthimos, solo che se i suoi film sono delle distopie dove lo spettatore può estraniarsi e riuscire a non farsi del male, qui Avranas ci dice che è tutto reale e che potrebbe accadere anche dentro l’appartamento accanto al nostro.

Sintesi

Una pellicola silenziosamente violenta quella di Miss Violence, diretta da Alexandros Avranas. Il film nel 2013 conquista il Festival del cinema di Venezia per la sua potenza, per la grande bravura degli attori e per l'immaginario non dissimile da quello del connazionale Yorgos Lanthimos.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli