A Taxi Driver

A Taxi Driver recensione [Indie]

A Taxi Driver recensione film di Hun Jang con Song Kang-ho, Thomas Kretschmann, Hae-jin Yoo, Jun-yeol Ryu e Park Hyuk-kwon

Quando un film riesce a raccontare un triste fatto storico con sensibilità e ironia, facendo riaffiorare il ricordo di chi ha combattuto e sofferto per un po’ di giustizia, non può che essere un successo. È quello che è riuscito a fare Hun Jang con il suo pluripremiato A Taxi Driver, pellicola sudcoreana che racconta l’incontro realmente accaduto tra il giornalista tedesco Jürgen Hinzpeter (Thomas Kretschmann) e il tassista coreano Kim Sa-Bok (Song Kang-ho).

Tutto inizia dalla caparbietà di un giovane fotoreporter della Germania Ovest che vuole portare alla luce i fatti realmente avvenuti nel maggio del 1980 a Gwangju, dove un gruppo di studenti e professori, che volevano delle riforme democratiche per il Paese, hanno manifestato contro il regime dittatoriale del generale Chun Doo-hwan.
Ovviamente a causa della presenza capillare dell’esercito militare nel territorio, non è facile per il giovane giornalista raggiungere la cittadina sudcoreana, ma nonostante l’evidente pericolosità si affida a un poco informato tassista di Seul, Kim Sa-Bok, che con il suo vecchio taxi lo aiuta ad entrare in una blindata Gwangju, aggirando i severi controlli.

Song Kang-ho in A Taxi Driver di Hun Jang
Song Kang-ho in A Taxi Driver di Hun Jang

Thomas Kretschmann e Song Kang-ho
Thomas Kretschmann e Song Kang-ho

Vedovo e indebitato fino al collo Kim, interpretato dall’eccellente Song Kang-ho, ormai apprezzato a livello mondiale grazie a Parasite, miglior film agli Oscar 2020, “ruba” il prezioso cliente destinato a un altro autista per aggiudicarsi i 100mila won che Hinzpeter è disposto a pagare pur di essere portato nella cittadina a sud del Paese. Ignaro delle repressione militare in corso a Gwangju e dell’inevitabile rischio in cui si sta mettendo, al tassista non sembra vero potersi intascare una discreta somma che gli permetta almeno di pagare l’affitto.

Descritto in maniera eccellente da Hun Jang, il personaggio di Kim impersonifica il cittadino medio che è all’oscuro, non solo della rivolta in atto, ma di tutto il meccanismo dittatoriale instaurato nel suo Paese. Al termine del viaggio tutti i suoi valori verranno messi in discussione anche grazie al coraggio del fotoreporter, che lo spingerà a rivedere le sue convinzioni.

Hae-jin Yoo e Thomas Kretschmann
Hae-jin Yoo e Thomas Kretschmann

A Taxi Driver recensione
A Taxi Driver di Hun Jang con Song Kang-ho e Thomas Kretschmann

Kim inizia pian piano ad aprirsi al mondo e a vederlo sotto un’altra lente di ingrandimento, quella di Hinzpeter, interpretato dal bravo Thomas Kretschmann, il militare tedesco Wilm Hosenfeld che abbiamo visto ne Il Pianista. Proprio il giornalista proveniente da un altro continente gli fa conoscere la sua Corea sotto un altro punto di vista, quello obiettivo di chi vuole fare informazione in maniera libera e democratica anche a costo di rimetterci la vita. Impossibilitato a tornare a Seul, l’ingenuo ma altrettanto bonario tassista, che in molte scene ricorda “il nostro tassinaro”, interpretato da Alberto Sordi, si fa partecipe della battaglia anti-regime aiutando non solo il giornalista ma anche molti coraggiosi abitanti di Gwangju, come il gentile Hwang Tae-sul (Hae-jin Yoo), che ospita e nasconde entrambi nella sua casa, e Gu Jae-sik (Jun-yeol Ryu), simpatico studente attivo in prima linea nella lotta contro il governo.

Quello che colpisce di A Taxi driver è che pur essendo un film politico non scade mai nella retorica né si dimostra scontato nel suo racconto, riuscendo a narrare fatti drammatici con ironia e schiettezza. Interessante e coinvolgente, commuove il video conclusivo dell’appello del vero Jürgen Hinzpeter a Kim, in cui il giornalista lo ringrazia con evidente emozione ed esprime il desiderio di poterlo rivedere dopo tanti anni in cui non hai mai smesso di pensare al gentile tassista di Seul.

Arianna

Sintesi

A Taxi Driver di Hun Jang racconta con sensibilità, ironia e schiettezza i fatti drammatici del massacro di Gwangju, riuscendo in modo commovente ad omaggiare il ricordo di chi ha combattuto e sofferto contro l'oppressione del governo sudcoreano e ha dato la vita in nome della giustizia.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

The Wilds recensione serie TV di Sarah Streicher con Rachel Griffiths [Amazon Prime Video Anteprima]

The Wilds recensione serie TV di Sarah Streicher con Rachel Griffiths, Sophia Ali, Shannon Berry, Jenna Clause, Reign Edwards, Mia Healey e Sarah Pidgeon Quando un gruppo...

Kiss Kiss Bang Bang recensione film di Shane Black con Robert Downey Jr. e Val Kilmer [Flashback Friday]

Kiss Kiss Bang Bang recensione del film di Shane Black con Robert Downey Jr., Val Kilmer, Michelle Monaghan, Shannyn Sossamon e Corbin Bernsen Nel 1983, a...

Quarto potere recensione film di e con Orson Welles

Quarto potere recensione del film diretto e interpretato da Orson Welles con Joseph Cotten, Erskine Sanford, Dorothy Comingore, Ray Collins, Everett Sloane e William...

Cinema News del 4 dicembre [Rassegna Stampa]

Warner Bros. fa il grande passo La Fatale Hilary Swank Si arricchisce il cast di Hawkeye Cynthia Erivo e la Regina Vittoria La...

Il magico mondo della saga Harry Potter al cinema: origini storia e curiosità [Throwback Thursday]

La saga cinematografica di Harry Potter è sicuramente una delle più amate dai bambini (e dagli adulti). Ricordiamone insieme origini, storia e curiosità Ormai il...

Kadaver recensione film di Jarand Herdal con Gitte Witt [Netflix]

Kadaver recensione film di Jarand Herdal con Gitte Witt, Thomas Gullestad, Thorbjørn Harr, Maria Grazia Di Meo e Gjermund Gjesme disponibile su Netflix Nel futuro distopico...

Cinema News del 3 dicembre [Rassegna Stampa]

Emma Stone lascia Babylon Gal Gadot ha un cuore di pietra Jason Statham di nuovo spia Jason Statham di nuovo criminale Hawkeye ha...

Sebastian Jones: intervista al filmmaker e montatore di Terrence Malick

Intervista a Sebastian Jones, regista e montatore di Terrence Malick noto per Everybody's Everything, La vita nascosta - Hidden Life e Song to Song Sebastian...

Blackpink: Light Up the Sky recensione film documentario sulla K-pop band Blackpink [Netflix]

Blackpink: Light Up the Sky recensione documentario di Caroline Suh con Jennie Kim, Ji-soo Kim, Lalisa Manoban e Rosé dedicato alla K-pop band Blackpink Il...

Cinema News del 2 dicembre [Rassegna Stampa]

Il trailer di The Mauritanian Il making of de Il Padrino… Parte Seconda Jada Pinkett Smith in Redd Zone Il nuovo Van Helsing ...