Il ritorno di George Miller e le altre notizie della settimana

News Flakes: Three Thousand Years of Longing, Minamata, Pinocchio, Knives Out, Fast, Godzilla vs. Kong

George Miller, Johnny Depp, Roberto Benigni, Jamie Lee Curtis, Chris Pratt, Alexander Skarsgard
George Miller, Johnny Depp, Roberto Benigni, Jamie Lee Curtis, Chris Pratt, Alexander Skarsgard

Nel corso della settimana vi abbiamo dato le news del Pinocchio di Guillermo Del Toro, delle riflessioni di Mark Hamill sul destino di Luke Skywalker, del biopic su John e Yoko, della sesta collaborazione tra Martin e Leo. Vi proponiamo ora una velocissima rassegna delle più rilevanti altre notizie della settimana.

1Three Thousand Years of Longing

George Miller ha annunciato che il suo prossimo film (dopo Mad Max: Fury Road) sarà intitolato Three Thousand Years of Longing, tremila anni di desiderio, che va ad aggiungersi così alla categoria ‘sentimenti che richiedono tempo’, come Cent’Anni di Solitudine e Una Lunga Domenica di Passioni. Il film non ha ancora una trama ufficiale, ma si sa che in qualche modo coinvolgerà un ‘Genio’ (del genere che esaudisce desideri) e sarà interpretato da Idris Elba e Tilda Swinton.

2Minamata

La Sindrome di Minamata è l’insieme dei sintomi derivanti da un’intossicazione da mercurio, così chiamata perché venne identificata per la prima volta nella città giapponese di Minamata. La cittadina aveva la sventura di trovarsi vicino ad un complesso chimico della Chisso Corporation, che elegantemente riversava nelle acque della baia locale tonnellate di rifiuti chimici. Il problema fu portato alla fama mondiale dal fotografo americano William Eugene Smith, che si era stabilito nella zona negli anni ’70 con la moglie, originaria del Giappone, e volle far conoscere tramite la rivista Life i terribili effetti della contaminazione. I due coniugi scrissero un libro sul tema, che verrà adattato per un film da David K. Kessler, al suo primo lungometraggio. Minamata sarà diretto da Andrew Levitas, al suo secondo film. Per dare star power alla pellicola, Smith sarà intepretato da Johnny Depp.

(Variety)

3Pinocchio (Matteo Garrone edition)

Roberto Benigni

Forse per controbilanciare le news sul Pinocchio stop-motion di Guillermo Del Toro, ci sono nuove anche sulla versione live-action del romanzo di Carlo Collodi, diretta da Matteo Garrone: Mastro Geppetto, il padre del burattino, sarà interpretato da Roberto Benigni, che notoriamente aveva incarnato Pinocchio nell’ultima versione cinematografica della storia, da lui stesso scritta e diretta.

4Knives Out

Jamie Lee Curtis e Don Johnson
Jamie Lee Curtis e Don Johnson

Il già nutrito cast di Knives Out, il prossimo film di Rian Johnson, che conta Daniel Craig, Chris Evans, Lakeith Stanfield, Michael Shannon e Ana De Armas, si arricchisce di due nuovi nomi: Jamie Lee Curtis, nelle sale con il rebootquel di Halloween, e Don Johnson, che sarà nei nostri cinema da mercoledì in Book Club.

(Variety)

5Fast

Chris Pratt sembra intenzionato a riempire i mesi lasciati scoperti dalle incertezze intorno a Guardians of the Galaxy: Vol. 3 ricoprendo il ruolo da protagonista in Fast, scritto e diretto da Taylor Sheridan (l’autore delle sceneggiature per Hell or High Water, Sicario e Soldado). Fast racconta di un ex militare delle forze speciali, reclutato dall’agenzia antidroga per guidare un’operazione sotto copertura contro una banda di narcotrafficanti, protetti dalla CIA. Sheridan ha già diretto, l’anno scorso, I segreti di Wind River con Jeremy Renner.

6Godzilla vs. Kong

Alexander Skarsgård

Alexander Skarsgård, protagonista di Mute e co-protagonista di The Aftermath (del quale abbiamo presentato il trailer qualche giorno fa), parteciperà a Godzilla vs. Kong, il quarto film del Monsterverse di Warner Bros e Legendary Pictures, che farà finalmente incontrare i due colossi, a quasi cinquant’anni dal King Kong vs. Godzilla di Ishiro Honda (il terzo capitolo, Godzilla II: King of the Monsters, è in uscita a fine maggio). Skarsgård si aggiunge così a Julian Dennison (il ragazzino di Hunt for the Wilderpeople/Selvaggi in fuga), Brian Tyree Henry (prossimamente in If Beale Street Could Talk/Se le strade potessero parlare e Widows – Eredità Criminale) e Demiàn Bichir (The Hateful Eight). La regia è di Adam Wingard.

(Deadline)