Daily Madness – Action edition

Jason Statham in The Killer’s Game
Jason Statham protagonista di The Killer’s Game e Hobbs and Shaw con Dwayne Johnson

Jason Statham potrebbe essere il protagonista di The Killer’s Game, mettendo fine a vent’anni di purgatorio per l’adattamento di un libro (di Jay Bonansinga) che era stato opzionato ancora prima di venire stampato. Il romanzo racconta di un sicario che, venuto a sapere di essere affetto da un male incurabile, fa quello che chiunque altro farebbe al suo posto: assume un manipolo di altri sicari perché lo uccidano rapidamente prima che lo faccia, lentissimamente e dolorosamente, la sua malattia. Poi però scopre che la diagnosi era sbagliata ma, purtroppo, è troppo tardi per annullare la missione dei suoi assassini. E allora fa quello che chiunque farebbe al suo posto: li accoppa uno ad uno personalmente.
La trama ridicola ha comunque attratto, nel tempo, svariati attori, da Michael Keaton a Wesley Snipes, e registi, da Alex Proyas a John Woo. Il filmmaker adocchiato al momento è DJ Caruso.

In attesa di vedere se il progetto andrà a compimento, il film in cui tutti attendiamo Statham è Hobbs and Shaw, lo spin-off di Fast & Furious che lo vedrà in coppia con Dwayne Johnson. Pare che si sia trovato un regista, David Leitch, noto per Atomic Blonde e parte di John Wick.

L’altro regista di John Wick, Chad Stahelski, sarà alla guida di Sandman Slim, basato sull’omonima serie di romanzi di Richard Kadrey. Nei nove libri pubblicati (su un totale previsto di tredici), si raccontano le vicissitudini di James ‘Sandman Slim’ Stark, sfuggito all’Inferno (!) con la missione di vendicarsi di chi ha ucciso il suo amore. La sceneggiatura sarà di Kerry Williamson.

È in lavorazione un adattamento della serie di videogame Call of Duty, ma non se ne sa molto, se non che gli Activision Blizzard Studios sperano di mettere in piedi un cinematic universe basato sul gioco (sigh). Si vocifera che Stefano Sollima, terminate le fatiche su Soldado, potrebbe aggiudicarsi le redini del progetto.

Den of Thieves, il film che racconta un’impossibile rapina ai danni della Federal Reserve Bank, è stato in preparazione per quasi quindici anni, ma sembra avere preso il ritmo giusto: non ha ancora completato la sua uscita a livello mondiale, e già si parla di un Den of Thieves 2. Interessati a tornare, il regista e sceneggiatore Christian Gudegast (già autore dello script di London Has Fallen) e i protagonisti Gerard Butler (già autore delle facce in London Has Fallen), 50 Cents, O’Shea Jackson Jr. e Pablo Schreiber… no, Pablo Schreiber no… uhm.. non è che, nel primo film, Pablo Schreiber, ehm…?

Di diverso livello erano le rapine di Doris Payne, truffatrice americana che usava il suo charme per ammaliare i commessi di gioiellerie e sottrarre indebitamente oggetti preziosi. Anche questo film è stato in lavorazione per anni (Halle Berry avrebbe dovuto esserne la protagonista), ma ora se ne riparla, con la ‘valkyria’ Tessa Thompson nel ruolo di Doris Payne.