Gli attori feticcio dei registi e i sodalizi più famosi di Hollywood [Throwback Thursday]

Squadra che vince non si cambia: alcuni registi lavorano spesso con i propri attori preferiti, instaurando un feeling senza paragoni. Scopriamo gli attori feticcio dei registi

La denominazione “attore feticcio” viene affibbiata a quegli attori che collaborano spesso con certi registi in diverse produzioni. Fra queste due identità nasce un vero e proprio sodalizio artistico.

Da questa unione artistica ne consegue spesso una pellicola di valore: nonostante i film e i ruoli diversi, quello che si instaura tra un regista e un attore è un rapporto importante, nel quale si esplorano i talenti di entrambi.

Gli attori feticcio dei registi e i sodalizi più famosi

Robert De Niro, Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio
Robert De Niro, Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio

Martin Scorsese – Robert De Niro e Leonardo DiCaprio

Martin Scorsese è sicuramente uno dei registi più affermati e apprezzati delle ultime decadi. Spesso sceglie gli stessi attori per i suoi film, due di questi sono Robert De Niro e Leonardo DiCaprio.
Con De Niro la collaborazione inizia negli anni Settanta con Mean Streets, per poi continuare negli anni con altre pellicole diventate iconiche, come Taxi Driver, Quei bravi ragazzi e l’ultimo, cronologicamente parlando, The Irishman; in totale, i due hanno collaborato per nove pellicole. È opinione comune della critica che il successo di entrambi sia dovuto anche al loro sodalizio artistico.

L’altro attore feticcio di Scorsese è Leonardo DiCaprio (che lo stesso De Niro ha denominato “il suo erede” più volte). La loro collaborazione inizia nel 2002 con Gangs of New York, diventando sempre più solida proprio negli anni Duemila con pellicole come The Aviator, The Departed, Shutter Island e The Wolf of Wall Street. L’Oscar alla regia è stato vinto da Scorsese proprio con un film con DiCaprio, The Departed (ma siamo tutti d’accordo che avrebbe dovuto ricevere l’agognato premio già anni prima).

Attori feticcio e sodalizi artistici coi registi famosi
Bill Murray e Wes Anderson

Wes Anderson – Bill Murray

Il regista americano, affacciatosi al cinema a metà degli anni Novanta, è diventato uno dei registi più affermati. Tra le sue pellicole più amate troviamo I Tenenbaum, Moonrise Kingdom e Grand Budapest Hotel. La sua filmografia si caratterizza per eccentricità, uno stile fiabesco, palette di colori pastello e una grande quantità di grandi attori nel cast, anche in piccoli ruoli.
Wes Anderson ha diversi attori feticcio, come Adrien Brody, Jason Schwartzman, Owen Wilson e ovviamente Bill Murray.
Bill Murray è, infatti, presente in ben 9 film del regista, come Rushmore, I Tenenbaum, Il treno per il Darjeeling, Moonrise Kingdom e l’ultimo The French Dispatch, la cui uscita è stata posticipata a causa del COVID-19. Le sue interpretazioni variano molto: da protagonista a spalla, da semplice cameo a doppiatore.
Il loro è un sodalizio così forte che, nel 2019, è stato proprio Wes Anderson a consegnare il premio alla carriera all’attore, durante la Festa del Cinema di Roma.

Christopher Nolan e Michael Caine
Christopher Nolan e Michael Caine

Christopher Nolan – Michael Caine

Nolan è sicuramente uno dei registi più polarizzanti degli ultimi anni: i suoi film sono apprezzati da una buona fetta di pubblico, mentre alcuni critici lo hanno spesso criticato (basti pensare alla sua ultima fatica, Tenet).
Anche Nolan ha spesso scelto gli stessi attori nei suoi film, come Tom Hardy (Inception, Il cavaliere oscuro – Il ritorno e Dunkirk), Cillian Murphy (Batman Begins, Il cavaliere oscuro, Inception, Il cavaliere oscuro – Il ritorno e Dunkirk) e Christian Bale (la trilogia di Batman e The Prestige).
Ma c’è un attore in particolare ad avere creato un vero e proprio sodalizio artistico con Nolan: Michael Caine.
Caine è presente in ben 8 pellicole di Nolan: la trilogia di Batman, The Prestige, Inception, Interstellar, Dunkirk (nei panni del narratore) e Tenet.
Il nostro Alfred preferito è sicuramente un attore feticcio per Nolan.

Attori feticcio e sodalizi artistici coi registi famosi
Johnny Depp, Tim Burton ed Helena Bonham Carter

Tim Burton – Johnny Depp ed Helena Bonham Carter

Lo stile di Burton, un misto di fiaba e atmosfere dark, è inconfondibile: negli anni, il regista ci ha regalato reinterpretazioni di grandi classici, film di animazione e storie originali, tutte caratterizzate dal suo tocco originale.
Dopo diverse collaborazioni con Winona Ryder e Michael Keaton, è arrivata la “coppia che scoppia”: Johnny Depp ed Helena Bonham Carter. Entrambi gli attori sono dei caratteristi nati e anche il loro aspetto ha giocato molto nelle scelte di Burton.
Depp conta ben 8 collaborazioni con Burton, tra cui Edward mani di forbice, La fabbrica di cioccolato, Sweeney Todd e Dark Shadows.

Mentre la Carter ha collaborato con Burton ben 7 volte, come in Planet of the Apes, Big Fish, Alice in Wonderland e Dark Shadows.

Il cast di The Hateful Eight
Il cast di The Hateful Eight

Quentin Tarantino – Samuel L. Jackson e Tim Roth

Fin dall’inizio della sua carriera, Quentin Tarantino ha mostrato di apprezzare una serie di attori e attrici, diventati poi suoi feticcio, inserendoli in diverse sue produzioni.
Ovviamente tra questi abbiamo Uma Thurman, protagonista di Kill Bill Vol.1 e Vol. 2 e di Pulp Fiction, così come Michael Madsen e Kurt Russell, rispettivamente presenti in cinque e tre film del regista “pulp”.
Fra gli attori feticcio di Tarantino si stagliano sicuramente Samuel L. Jackson e Tim Roth.
Samuel L. Jackson ha collaborato con Tarantino in 7 pellicole, tra cui Pulp Fiction, Bastardi senza gloria (come narratore) e Django Unchained.

Tim Roth, invece, ha girato con Tarantino 5 pellicole, tra cui il suo esordio, Le iene, ma anche Pulp Fiction, Four Rooms e The Hateful Eight.

Come abbiamo potuto vedere, tra certi registi e attori nasce una collaborazione artistica senza paragoni, che li porta a condividere il set più volte.

Qual è il vostro sodalizio artistico preferito?

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma con tutti i film e le serie TV in concorso e gli ospiti alla 20esima edizione...

Trieste Science + Fiction Festival 2020: il programma, i film e gli ospiti della 20esima edizione del festival dedicato alla fantascienza, tra anteprime come...

Cinema News del 29 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 29 ottobre: Ralph Fiennes e Carey Mulligan in The Dig, Gemma Arterton nella miniserie Black Narcissus, Nicole Kidman nella serie Things...

La leggenda dell’Uomo Nero: i migliori film sul Boogeyman o Babau [Horror Week]

La leggenda dell'Uomo Nero: i migliori film al cinema sul Babau, dalla trilogia Boogeyman a Sinister e Babadook Prima dell'Uomo Nero rileggi l'appuntamento dedicato a...

Cinema News del 28 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 28 ottobre: la fantascienza di George Clooney in The Midnight Sky e di Brian K. Vaughan in Y: The Last Man,...

Paura nella città dei morti viventi recensione film di Lucio Fulci [Trilogia della Morte]

Paura nella città dei morti viventi recensione del film scritto da Dardano Sacchetti e diretto da Lucio Fulci con Christopher George e Catriona MacColl Tra...

La bottega dei suicidi recensione film di Patrice Leconte [Horror Week]

La bottega dei suicidi recensione film d'animazione scritto e diretto da Patrice Leconte basato sul romanzo Il negozio dei suicidi di Jean Teulé Trapassati o...

Food For Change recensione film di Benoît Bringer [Terra di Tutti Film Festival]

Food For Change recensione documentario di Benoît Bringer presentato al Terra di Tutti Film Festival “Il vostro piatto è legato a tutti i problemi che...

Cinema News del 27 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 27 ottobre: Superhero news con Oscar Isaac Moon Knight, le riprese di Spider-Man 3 e le prime immagini della nuova Batwoman...

Utopia recensione serie TV [Amazon Prime Video Anteprima]

Utopia recensione serie TV di Gillian Flynn con John Cusack, Ashleigh LaThrop, Dan Byrd, Sasha Lane,  Desmin Borges, Jessica Rothe, Rainn Wilson, Christopher Denham e Cory Michael...

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: il programma con tutti i film in concorso e gli ospiti alla XVIII edizione [RNFF 20]

Ravenna Nightmare Film Fest 2020: da Marco Bellocchio ai Manetti Bros., passando per i nuovi corti di Yorgos Lanthimos e Jonathan Glazer, scopriamo il...