Adaline – L’eterna giovinezza recensione [CheTVedi]

Adaline - L'eterna giovinezza recensione
Adaline - L'eterna giovinezza recensione del film con Blake Lively, Harrison Ford e Michiel Huisman

Adaline – L’eterna giovinezza recensione del film di Lee Toland Krieger con protagonisti Blake Lively, Harrison Ford, Michiel Huisman, Kathy Baker e Ellen Burstyn

Stasera in TV: Adaline – L’eterna giovinezza

La pellicola consigliata questa settimana dalla rubrica CheTVedi è Adaline – L’eterna giovinezza, pellicola drammatica dai tony fantasy diretta da Lee Toland Krieger che andrà in onda stasera alle ore 21.21 su Canale 5. Il cast vanta nomi di stelle del cinema e di stelle “nascenti”: Blake Lively (nel ruolo di Adaline), Michiel Huisman (Ellis Jones) ed Harrison Ford (William Ford).

Adaline Bowman, a causa di un incidente incredibile, rimane bloccata al ventinovesimo anno di età, senza riuscire mai più ad invecchiare. Dopo anni di fughe, di identità nascoste, di infelicità e di perdita della speranza per una vita normale, Adaline incontra un uomo per cui vale la pena rischiare. Anche più del previsto.

Adaline - L'eterna giovinezza recensione
Blake Lively è Adaline
Harrison Ford, Kathy Baker, Amanda Crew e Blake Lively
Harrison Ford, Kathy Baker, Amanda Crew e Blake Lively

Blake Lively torna come protagonista di una pellicola, ruolo che interpreta forse troppo di rado dato le sue buone doti recitative. La Lively è perfetta per il suo personaggio, una donna di una classe senza tempo (letteralmente), misteriosa, intelligente ed affascinante. Questa è Adaline riassunta in poche parole. Un personaggio a cui ci si affeziona facilmente, di cui si apprezza fin da subito l’innata e spiccata bellezza. L’aria pura ed innocente data dal suo look pulito ed ordinato si affiancano ad un carattere forte, deciso, di una donna matura che da anni protegge se stessa e sua figlia. Ottimi gli interpreti maschili Harrison Ford e Michiel Huisman: Ford si trova in un ruolo ben diverso dal solito, Huisman (non troppo presente sugli schermi nell’ultimo periodo) risulta perfetto per il personaggio di Ellis, uomo dolce e romantico. La trama non rappresenta qualcosa di “nuovo” e non è arricchita da particolari complessità o misteri, apprezzabile comunque per la sua semplicità.

Michiel Huisman e Blake Lively
Michiel Huisman e Blake Lively
Harrison Ford in Adaline
Harrison Ford in Adaline

La pellicola possiede due protagonisti assoluti: Adaline e il tempo. Ed entrambi sono strettamente legati l’uno all’altra. Il tempo, che nel caso della personaggio femminile principale cessa di scorrere, diventa un nemico infido, nascosto, invisibile che costringe la bella Adaline a rendersi una donna forte. Comprende che per riuscire a vivere veramente, e non a sopravvivere, deve riuscire a mantenere la sua mente dinamica, sveglia, deve smettere di invecchiare come ha fatto il suo corpo. Almeno il necessario per non impazzire del tutto.

Altro tema importante per il film è il romanticismo, l’amore nella sua forma “da commedia”. Un amore forte ed improvviso, capace di scuotere l’animo leso della protagonista fin nel profondo, apprezzato dagli inguaribili romantici che credono in questa visione dolce e delicata di un sentimento umano tanto complesso.

Pur non spiccando per originalità, Adaline – L’eternità del tempo si fa apprezzare per i suoi protagonisti ed il suo tocco soft verso temi universali come l’amore e il tempo.

Valentina