BFI London Film Festival: i vincitori della 63esima edizione del Festival del Cinema di Londra

BFI London Film Festival 2019
BFI London Film Festival 2019

BFI London Film Festival 63: vince Un gioco da ragazzi – Monos al Festival del Cinema di Londra che ha ospitato le più grandi stelle del cinema, da Martin Scorsese ad Al Pacino e Robert De Niro, Ridley Scott, Keira Knightley, Alicia Vikander e Michael B. Jordan

Siamo il British Film Institute – Siamo appassionati di film.

Entrare al British Film Institute è un’esperienza che tutti i veri amanti del cinema dovrebbero provare almeno una volta nella vita. L’aria che si respira, al BFI, è tanto speciale quanto a dimensione d’uomo, permettendo agli appassionati tanto di essere coinvolti nelle preziose attività dell’Istituto quanto di entrare a stretto contatto con i più celebri protagonisti del grande schermo.

BFI London Film Festival 63 vincitori
BFI London Film Festival 63: vince Un gioco da ragazzi – Monos

Dall’anteprima europea di The Irishman, soffiata al Festival di Venezia, con la presenza di Martin Scorsese, Al Pacino e Robert De Niro, a Ridley Scott, James Mangold, Keira Knightley, Alicia Vikander, Michael B. Jordan, Kristen Stewart, Adam Driver, Laura Dern, Felicity Jones, Eddie Redmayne, Ray Liotta, Marc Rylance, Dev Patel, Timothée Chalamet, Katherine Langford, Taika Waititi e tanti altri, il BFI London Film Festival brilla di luce propria ma soprattutto permette ad un’intera città di respirare per dieci giorni grande cinema a pieni polmoni, in uno spettacolo emozionante soprattutto perchè vicino alla gente e che esalta gli amanti della settima arte.

La 63esima edizione del BFI London Film Festival ha visto trionfare nella Competizione Ufficiale con il Best Film Award Un gioco da ragazzi – Monos, scritto e diretto da Alejandro Landes con Sofia Buenaventura, Moises Arias e Julianne Nicholson, storia di guerra e sopravvivenza che vede sette adolescenti braccati dall’esercito mentre cercano di proteggere una prigioniera americana in Colombia.

Per la Migliore Opera Prima (Sutherland Award), vince Atlantics di Mati Diop, già vincitore del Grand Prix al Festival di Cannes 2019, la drammatica storia di Ada (Mame Bineta Sane) e della sua disperata ricerca della libertà in Senegal.

White Riot di Rubika Shah si aggiudica il Miglior Documentario (Grierson Award), mentre Fault Line (Gosal) di Soheil Amirsharifi vince lo Short Film Award al Miglior Cortometraggio.

Per conoscere meglio le attività del British Film Institute vi invitiamo a visitare il sito ufficiale della manifestazione, e a continuare a seguirci in diretta sui nostri canali per la giornata conclusiva del BFI London Film Festival 2019.