The Great

The Great recensione serie TV di Tony McNamara con Elle Fanning e Nicholas Hoult [StarzPlay]

The Great recensione serie TV di Tony McNamara con Elle Fanning, Nicholas Hoult, Phoebe Fox, Sacha Dhawan, Charity Wakefield e Belinda Bromilow

The Great è consigliata a chi cerca un prodotto vintage con sfumature attuali e per chi non si preoccupa di seguire la Storia troppo alla lettera. Superba satira anacronistica, frutto dello sceneggiatore Tony McNamara (La favorita), la serie combina eventi reali e alterazioni storiche. Delirante e coinvolgente ed ‘occasionalmente’ basata sulla vera storia dell’imperatrice russa Caterina la Grande.

Se sperate di comprendere la storia degli eventi rimarrete delusi; lo scrittore australiano ha dimostrato di non prendere molto sul serio i fatti reali. The Great si concentra sulla giovanissima moglie dell’imperatore, debuttante in Russia, che cerca di trovare un posto al sole, guadagnarsi il rispetto della corte e conquistare il potere assoluto. Per diventare Caterina, l’imperatrice che rimase ben 34 anni al trono dopo aver rovesciato il marito, lo strambo Pietro III di Russia.

Elle Fanning è Caterina la Grande
Elle Fanning è Caterina la Grande (Credits: StarzPlay)

Catherine (Elle Fanning) e Peter (Nicholas Hoult)
Catherine (Elle Fanning) e Peter (Nicholas Hoult). (Credits: Ollie Upton/Hulu/Starzplay)

Le poche pillole di realtà si perdono in un flusso comico e disinvolto. Attraverso le battute l’esilarante si mescola con il reale e il tangibile con il terribile, formando un insieme armonioso avvolto nella forte chimica dei protagonisti.

Uno dei maggiori pregi di The Great è la scelta dei protagonisti. Nicholas Hoult è assolutamente delizioso nella raffigurazione di una sorta di Nerone russo. Incarna alla perfezione il suo patetico, impulsivo, lussurioso, tirannico e maschilista Pietro III che vive nell’ombra di suo padre, Pietro il Grande.

Elle Fanning ci regala una delle migliori interpretazioni della sua carriera. Meravigliosa nei panni dell’Imperatrice che evolve dall’innocenza adolescenziale sino a diventare un’esperta manipolatrice. Brilla di luce propria mentre affronta problemi reali come l’epidemia di vaiolo o ponendo le basi dell’alleanza della Russia con altri paesi.

Nicholas Hoult e Elle Fanning
Nicholas Hoult e Elle Fanning (Credits: StarzPlay)

The Great recensione serie TV di Tony McNamara con Elle Fanning
Belinda Bromilow e Elle Fanning (Credits: StarzPlay)

Fanning e Hoult sono sfavillanti come regnanti della Russia. Il loro strano rapporto di coppia ha una dinamica che funziona perfettamente in ogni episodio. Pietro vede in sua moglie una donna insulsa e manipolabile ma finirà per amarla ed ammirarla. Caterina si trasforma: mentre assiste alle sofferenze della guerra, all’ignoranza della gente dovuta alla mancanza di istruzione e al ruolo insignificante della donna in Russia, prende il timone e pensa al colpo di stato.

McNamara attraverso la metanarrazione di eventi passati crea una metafora dei nostri giorni, cercando di ritrarre ciò che continuiamo ad essere come società e come esseri umani. Un insieme mal assortito di egoiste e prevaricanti individualità.

Anacronismo e assurdità completano questa storia che non si preoccupa di essere devota alla realtà. Se già ne La favorita emergeva lo sguardo anticonformista e corrosivo verso la regalità, The Great oltrepassa i confini della black comedy per addentrarsi direttamente nella categoria della satira, del comico delirio, della rivendicazione del linguaggio volgare e dell’umorismo sfrenato.

Sintesi

The Great è una serie dalla superba satira anacronistica pronta a regalarci briose vicende all’interno della corte e dell’alta società russe del XVIII° secolo. Una storia divertente che spiazza i codici dell'epoca generando un costante duello interpretativo tra i due protagonisti Elle Fanning e Nicholas Hoult che, completamente immersi nei loro ruoli, riescono a dare il meglio di sé.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli