I migliori film ambientati a Parigi da vedere [Throwback Thursday]

Parigi, si sa, è la città dell’amore, ma è stata anche teatro di numerose pellicole. Vediamo insieme i migliori film ambientati a Parigi da vedere assolutamente

Dalla Parigi pittoresca e romantica a quella violenta, da quella storica a quella dai colori sfarzosi. La capitale francese è stata spesso teatro di pellicole interessanti e molto diverse tra loro. Vediamo i migliori 5 film ambientati a Parigi da recuperare assolutamente.

I migliori 5 film ambientati a Parigi da vedere

MadMass.it consiglia by Amazon

I migliori film ambientati a Parigi da vedere
Ultimo tango a Parigi (1972)

Ultimo tango a Parigi (1972)

Film famosissimo del 1972, diretto da Bernardo Bertolucci, con protagonisti Marlon Brando e Maria Schneider. Si tratta della pellicola che diede notorietà al regista, ma fu anche molto discussa a causa dello scandalo con Maria Schneider e del forte impatto per le numerose scene erotiche.
Paul è un quarantenne americano che, rimasto vedovo della moglie suicida, decide di trasferirsi a Parigi. Un giorno incontra la giovane Jeanne, giovane figlia di un colonnello e fidanzata di un regista. Tra i due scoppia una forte passione, che li porta ad esplorare a fondo le rispettive sessualità, pur rimanendo all’oscuro l’uno della vita dell’altra. In Jeanne, però, nasce anche un sentimento d’amore, mentre in Paul rimane solamente una forte ossessione erotica.
Ultimo tango a Parigi riesce a mescolare il forte erotismo tra i due protagonisti con un continuo senso di claustrofobia che prova lo spettatore costantemente. Quella “seconda vita” che i due iniziano insieme non è che una dimensione parallela dove i due amanti si rifugiano per non affrontare il dolore e la disperazione delle loro vite, soprattutto per Paul, ancora ancorato alla morte della moglie. Quel dolore e quel senso di oppressione scatenano in lui la violenza e la foga con cui affronta la passione con Jeanne.

L'Odio (1995)
L’Odio (1995)

L’odio (1995)

L’odio (titolo originale La Haine) è un film del 1995, diretto da Mathieu Kassovitz, con protagonista Vincent Cassel.
Il film, totalmente in bianco e nero, racconta una storia ambientata nella banlieu di Parigi, scossa dalle rivolte notturne dopo l’arresto di un giovane, barbaramente pestato dagli agenti. I protagonisti sono Vinz, Hubert e Said, tre ragazzi dei bassifondi che vivono in un clima di tensione, in attesa di notizie sulle condizioni del loro amico. Se la polizia dovesse finire per ucciderlo, infatti, si scatenerebbe un vero e proprio putiferio contro le forze armate, già considerate un nemico. Inizia così una notte di fuoco per i tre ragazzi, attanagliati dalla polizia.
L’odio scatenò diverse dissapori in Francia a causa della polemica contro la polizia francese e della sua brutalità.
La pellicola è una vera e propria denuncia sociale contro una società repressa e ormai attanagliata dalla violenza nelle periferie, soprattutto da parte delle forze dell’ordine: la storia s’intreccia alla realtà, sbattendo in faccia allo spettatore una realtà cruda e violenta.
L’odio ottenne anche i plausi della critica e vinse il premio per la Miglior Regia al Festival di Cannes.

I migliori film ambientati a Parigi da vedere
Moulin Rouge! (2001)

Moulin Rouge! (2001)

Passiamo ad uno dei musical più famosi degli anni Duemila: Moulin Rouge!, diretto da Baz Luhrmann e ispirato a La Traviata di Giuseppe Verdi.
Il protagonista è Christian (Ewan McGregor) un aspirante scrittore londinese, che crede nell’amore. Tramite un rocambolesco invito, Christian conosce Satine (Nicole Kidman), stella del Moulin Rouge. Ma a causa di uno scambio di persone, Satine pensa che Christian sia un ricco Duca da dover ammaliare, per ottenere dei fondi per il sostentamento del teatro. I due s’innamorano l’uno dell’altra, anche se il loro amore sembra impossibile, poiché è “promessa” al ricco Duca.
Il loro amore travolgente li porterà ad un finale tragico.
Moulin Rouge! ha riportato il genere musical ai vecchi fasti, dopo diversi anni in cui ad Hollywood non si rischiava più toccare il genere. La visione eccentrica e a tratti eccessiva di Luhrmann si sposa perfettamente con gli eccessi del Moulin Rouge, che fanno da contrasto alla delicata storia d’amore tra Christian e Satine.
La colonna sonora vede diverse cover famose (come Your Song di Elton John) in chiave moderna e alternativa.
In Moulin Rouge! vediamo una Parigi luminosa e ricca di eccessi, com’era quella dell’epoca del Moulin Rouge.

Midnight in Paris (2011)
Midnight in Paris (2011)

Midnight in Paris (2011)

Nella lista dei migliori film ambientati a Parigi non poteva mancare Woody Allen col suo Midnight in Paris, film del 2011, con un cast d’eccezione, composto tra i tanti da Owen Wilson, Marion Cotillard, Tom Hiddleston, Adrien Brody e Kathy Bates.
Gil è uno sceneggiatore cinematografico di successo, in vacanza a Parigi con la sua fidanzata. Gil è stanco della vita e del mondo di Hollywood e se ne allontana per un po’ per cercare l’ispirazione per il suo nuovo romanzo, trovando le resistenze della sua ragazza e dei suoi genitori.
Durante una delle sue passeggiate notturne, si ritrova catapultato in un’altra epoca, la Parigi degli anni Venti, dove fa la conoscenza dei grandi del passato come Salvador Dalì, Francis Scott Fitzgerald ed Ernest Hemingway. Ma conosce anche la giovane Adriana, allieva di Coco Chanel e amante di Pablo Picasso.
Woody Allen dipinge una storia fantasiosa, con un magico salto nel passato, per raccontarci un sentimento che è spesso comune: la nostalgia per epoche mai vissute, esplorando a fondo l’animo umano, fino a toccare i nostri sogni proibiti, per permetterci di trovare il coraggio di cambiare la nostra vita.
La pellicola è ovviamente ricca dei tratti “alleniani”, come dialoghi brillanti e la sua tipica ironia, presente soprattutto nella caratterizzazione dei personaggi storici.
Un film ambientato in una Parigi che guarda al passato, carica di simbolismo e di arte.

Les Misérables (2012)
Les Misérables (2012)

Les Misérables (2012)

Chiudiamo la nostra lista di film ambientati a Parigi con un altro musical, forse uno dei migliori degli ultimi anni: Les Misérables. Il film del 2012 è diretto da Tom Hooper e vede, anche qui, un cast d’eccellenza, composto da Hugh Jackman, Anne Hathaway, Russell Crowe e Amanda Seyfried.
L’opera è la trasposizione in musical del classico di Victor Hugo. Il protagonista è Jean Valjean, in fuga dopo 19 anni di lavori forzati sotto la sorveglianza dell’ispettore Javert, che giura di catturarlo. Jean Valjean, nonostante la condizione di fuggitivo, è un uomo onesto e per riscattarsi prende sotto la sua ala protettrice la piccola Cosette, figlia di una sua ex lavorante. Ma i moti rivoluzionari sono sempre più vicini e presto Parigi sarà messa a ferro e fuoco.
Les Misérables riprende le tematiche del capolavoro di Hugo, mettendo al centro della storia il concetto di giustizia e di morale dell’uomo, al di sopra di ogni altra cosa.
La pellicola presenta diverse interpretazioni eccezionali, tra cui quella di Hugh Jackman (perfetto nel ruolo di Jean Valjeant) e quella di Anne Hathaway, nei panni della sfortunata Fantine, vincitrice anche del premio Oscar come Miglior attrice non protagonista.

E voi quale film ambientato a Parigi preferite?

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli