Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni recensione

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni recensione del film di Lasse Hallström e Joe Johnston con Keira Knightley, Mackenzie Foy, Helen Mirren e Morgan Freeman

Il “viaggio dell’eroe” è, in tutte le favole, quel percorso quasi obbligato che consente al protagonista di superare prove e confronti col mondo esterno per conquistare una nuova consapevolezza di sé… ma, dopo anni di principi senza macchia e senza paura ci chiediamo: è valido anche per la donna?

Disney propone la versione cinematografica del classico del balletto, reso celebre dalla musica di Tchaikovsky.

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni: la recensione
Mackenzie Foy in Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni
Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni: la recensione
Keira Knightley e Mackenzie Foy in Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni

Lo Schiaccianoci e i Quattro regni viene definito un fantasy di formazione al femminile. E, in effetti, gli elementi ci sono tutti: Clara Stahlbaum (Mackenzie Foy), la nostra protagonista, perde la mamma e insieme ad essa la fiducia in sé stessa e la capacità di riconoscersi come donna.

Per ritrovarsi dovrà rispondere alla chiamata all’avventura che le verrà direttamente dal suo Mentore, il misterioso inventore alias padrino Drosselmeyer, che tesserà per lei una sorta di filo d’Arianna che le permetterà di “uscire da se stessa” e dal dolore e la solitudine nella quale si era rifugiata per riscoprire la fantasia ed il coraggio.

Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni: la recensione
Keira Knightley e Mackenzie Foy in Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni
Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni diretto da Lasse Hallström e Joe Johnston
Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni diretto da Lasse Hallström e Joe Johnston

Certo del balletto originale e della storia di E. T. Hoffman Lo schiaccianoci e il re dei topi sono rimasti solo l’ispirazione ed i personaggi, con un ribaltamento piuttosto insolito di bene e male… parafrasando Shakespeare – ma vi avverto, potrei spoilerare – potrei dire che ne Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni “il bello è brutto e il brutto è bello”.

Sintesi

Fantasy di formazione al femminile con un ribaltamento piuttosto insolito di bene e male, ne Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni del balletto originale e della storia di E. T. Hoffman sono rimasti solo l’ispirazione ed i personaggi.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Fantasy di formazione al femminile con un ribaltamento piuttosto insolito di bene e male, ne Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni del balletto originale e della storia di E. T. Hoffman sono rimasti solo l’ispirazione ed i personaggi.Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni recensione