Il Trono di Spade 8 - Un Cavaliere dei Sette Regni

Il Trono di Spade 8 recensione episodio 2

Il Trono di Spade 8: recensione del secondo episodio della stagione 8, Un Cavaliere dei Sette Regni. L’eroismo di Jaime Lannister, Brienne di Tarth e Theon Greyjoy pervade la seconda puntata in crescendo

Dopo un primo episodio interlocutorio e ancorato al passato, intento più a riprendere le sottili trame del Trono di Spade che a proseguire la narrazione, il secondo episodio dell’ottava e conclusiva stagione del Trono di Spade costruisce sapientemente il climax e l’epica della Battaglia di Grande Inverno, in un deciso crescendo pervaso dall’eroismo di Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau), Brienne di Tarth (Gwendoline Christie) e Theon Greyjoy (Alfie Allen).

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Jaime è l’eroe ormai redento di cui avevamo bisogno dai tempi di Ned Stark: Nikolaj Coster-Waldau eredita da Sean Bean il peso e persino il look dell’eroe che si prepara alla morte per difendere il Nord dall’incessante avanzata del Re della Notte.

Non più lo spavaldo, cieco, incestuoso sterminatore di re, Jaime completa la sua redenzione al cospetto di Bran (Isaac Hempstead-Wright) e Sansa (Sophie Turner), pronto a combattere per i vivi e voltando per sempre le spalle alla sorella e amante Cersei (Lena Headey), che non appare nel corso della puntata.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Il Trono di Spade 8
Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) si presenta a Grande Inverno

Al focolare di Grande Inverno si ritrovano molti vecchi nemici del Nord: Jaime (Nikolaj Coster-Waldau), Tyrion (Peter Dinklage), Davos (Liam Cunningham), Brienne (Gwendoline Christie), Tormund (Kristofer Hivju) e Podrick (Daniel Portman), intenti a brindare e celebrare l’ultima notte da vivi prima della battaglia che cambierà per sempre le sorti del mondo.

La coraggiosa e retta Brienne si prepara a comandare l’ala sinistra dell’esercito del Nord, pur non essendo un cavaliere, onore che alle donne non è concesso.

Jaime, uno dei migliori cavalieri dei Sette Regni, avendone facoltà decide di nominare Brienne Cavaliere dei Sette Regni, in una sequenza di rara intensità ed emozione:

“In the name of the warrior, I charge you to be brave.
In the name of the father, I charge you to be just.
In the name of the mother, I charge you to defend the innocent.
Arise, Brienne of Tarth, a knight of the Seven Kingdoms.”

Gwendoline Christie e Nikolaj Coster-Waldau
Jaime (Nikolaj Coster-Waldau) nomina Brienne (Gwendoline Christie) Cavaliere dei Sette Regni

Gwendoline Christie
Brienne (Gwendoline Christie) diventa Cavaliere dei Sette Regni

Mentre la nostra Arya (Maisie Williams) scopre la sua femminilità con Gendry (Joe Dempsie) e si riappacifica con il Mastino (Rory McCann), e i Guardiani della notte protettori della Barriera si ritrovano, a Grande Inverno arriva Theon Greyjoy (Alfie Allen), anch’egli alla conclusione del suo percorso di redenzione e cambiamento, pronto a combattere per la famiglia Stark, al fianco di Jon (Kit Harington) e Sansa (Sophie Turner).

Jaime, Brienne e Theon con il loro eroismo gonfiano il petto e gli occhi in vista di quella che viene preannunciata come la più grande battaglia televisiva di tutti i tempi, per intensità e durata, la Battaglia di Grande Inverno che durerà circa un’ora degli 82 minuti previsti per il terzo episodio.

Arya (Maisie Williams) fa sesso
Arya (Maisie Williams) e Gendry (Joe Dempsie)

Bran (Isaac Hempstead-Wright) e Sam (John Bradley) intraprendono un profondo dialogo sull’importanza della memoria come essenza della natura umana: senza rimembranza non c’è umanità, non c’è anima, non c’è storia, solo oblio, non ricordare significa essere morti.

E il Re della Notte (Vladimir Furdik) vuole uccidere Bran per mandare nell’oblio l’intera razza umana. Dunque Bran si offre come esca per farlo uscire allo scoperto, con la speranza che la morte del Re comporti l’annientamento del suo stesso esercito.

Il Trono di Spade 8
Sansa (Sophie Turner) e Daenerys (Emilia Clarke) cercano di non odiarsi troppo

Tyrion (Peter Dinklage) torna protagonista di alcuni spassosi scambi di battute, Sansa (Sophie Turner) e Daenerys (Emilia Clarke) cercano di non odiarsi troppo e Jon (Kit Harington), decisamente intontito durante l’intero episodio, confessa a Dany, seppur senza grande veemenza, di essere Aegon Targaryen, il legittimo re dei Sette Regni.

Daenerys non sembra esserne molto convinta… come darle torto di fronte all’incertezza dello stesso Jon.

Come ogni grande battaglia che si rispetti, la notte è preceduta da una canzone propiziatoria di speranza e rinnovo, nel ricordo di chi c’era e non c’è più, e delle grandi rinunce fatte per amore e dovere.

La meravigliosa canzone del secondo episodio del Trono di Spade 8 è Jenny of Oldstones di Florence + the Machine. Potete ascoltarla a seguire:

Alla prossima settimana con la recensione del terzo episodio di Game of Thrones.

Sintesi

Il secondo episodio dell'ottava e conclusiva stagione del Trono di Spade costruisce sapientamente il climax e l'epica della Battaglia di Grande Inverno, in un deciso crescendo pervaso dall'eroismo di Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau), Brienne di Tarth (Gwendoline Christie) e Theon Greyjoy (Alfie Allen).

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

L’anno che verrà recensione

L'anno che verrà recensione film di Grand Corps Malade e Mehdi Idir con Zita Hanrot, Liam Pierron, Soufiane Guerrab, Moussa Mansaly, Alban Ivanov, Antoine...

Uomini contro recensione

Uomini contro recensione film di Francesco Rosi con Gian Maria Volonté, Alain Cuny, Mark Frechette, Pier Paolo Capponi, Franco Graziosi e Mario Feliciani Prima guerra mondiale....

Cine Rassegna Stampa del 13 luglio

Cine Rassegna Stampa del 13 luglio: i trailer del biopic Tesla con Ethan Hawke e Kyle McLachlan nel ruolo di Edison e dell'horror di...

The 100 recensione stagione 7 episodi 6-7 6 7×6 Nakara 7×7 La mossa della regina

The 100 recensione 7x6 7x7 episodi 6-7 stagione 7 Nakara e La mossa della regina con Eliza Taylor, Marie Avgeropoulos, Lindsey Morgan e Richard Harmon Riprendiamo...

Messaggi da Elsewhere recensione serie TV [Amazon Prime Video]

Messaggi da Elsewhere recensione serie TV Amazon Prime Video di Jason Segel con Jason Segel, Sally Field, Eve Lindley, Richard E. Grant e André Benjamin Voi...

Ashfall recensione [FEFF 22]

Ashfall recensione film di Byung-seo Kim e Hae-jun Lee con Byung-hun Lee, Jung-woo Ha, Dong-seok Ma, Hye-jin Jeon e Suzy Bae Ecco perché il capitalismo...

The Old Guard recensione [Netflix]

The Old Guard recensione film di Gina Prince-Bythewood con Charlize Theron, Matthias Schoenaerts, KiKi Layne, Chiwetel Ejiofor, Marwan Kenzari, Luca Marinelli e Harry Melling Continuare...

My Sweet Grappa Remedies recensione [FEFF 22]

My Sweet Grappa Remedies recensione film di Akiko Ohku con Yasuko Matsuyuki, Haru Kuroki, Hiroya Shimizu, Kanji Furutachi e Katsuya Koiso Mi chiedo se la...

A Beloved Wife recensione [FEFF 22]

A Beloved Wife recensione film di Shin Adachi con Gaku Hamada, Asami Mizukawa, Chise Niitsu, Kaho e Eri Fuse presentato al Far East Film...

Rassegna stampa 10 luglio

Rassegna stampa 10 luglio: Michelle Williams e Oscar Isaac protagonisti di Scenes From a Marriage, Zendaya e John David Washington sono Malcolm & Marie,...