I Wanna Dance With Somebody, la biografia di Whitney Houston

Whitney Houston, leggenda musicale degli anni ’80 e ’90, approdata al cinema grazie a The Bodyguard e al suo brano portante I Will Always Love You (trasformata dalla quieta malinconia dell’originale di Dolly Parton in struggente inno R&B – e non litighiamo, sono belle canzoni entrambe, tanto lo sappiamo che sullo stesso tema Insieme a te non ci sto più di Paolo Conte nell’originale di Caterina Caselli è impareggiabile), Whitney Houston, dicevo, passata come nelle migliore favole dal coro della chiesa alla vittoria di sei Grammy e due Emmy Awards, e poi come nelle peggiori tragedie precipitata dai gala alla Casa Bianca all’abuso di droghe, ha avuto decisamente una vita sufficientemente movimentata da poter essere adattata per un film.

A meno di dieci anni dalla sua morte, avvenuta a soli quarantanove anni nel 2012, già due documentari si sono occupati della sua biografia: Whitney: Can I Be Me del 2017 e Whitney del 2018.
È stato ora annunciato un vero e proprio adattamento cinematografico della vita dell’artista, I Wanna Dance With Somebody. Come avvenuto per uno dei capostipiti della rinascita del music-biopic di questi anni, Bohemian Rhapsody, il progetto ha il pieno supporto della famiglia del soggetto, tanto che il principale promotore del film, l’amico fidato di Houston e produttore discografico Clive Davis ha arruolato Anthony McCarten (sceneggiatore proprio del film su Freddie Mercury, nonché responsabile di altri film biografici come La teoria del tutto, L’ora più buia ed I due Papi) per portare sullo schermo ‘quelle performance indimenticabili, quelle canzoni tanto amate, e quel viaggio incredibile’ (come dichiarato dallo stesso McCarten a Deadline).

Visto il prestigio del soggetto ed il pedigree dell’autore (i cui quattro film citati hanno fruttato tre premi Oscar e tre candidature ai loro protagonisti, più tre nomination a Miglior Film e svariati altri Academy Awards), il progetto si preannuncia di grande richiamo per il potenziale cast artistico e tecnico.

Per ora, ci sono solo voci sulla possibile regista: si tratterebbe della Canadese Stella Meghie, che ha al suo attivo quattro film, tra i quali i romantici Noi siamo tutto (Everything, Everything) e The Photograph.

Vi lasciamo con una nota più leggera, la I Wanna Dance With Somebody che dà il titolo al film e ci riporta ad una Whitney spensierata, sorridente e assai anni ’80. Don’t you wanna dance? Say you wanna dance! Don’t you wanna dance?

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli