Giorgio Vanni intervista Etna Comics 2019

Giorgio Vanni: abbiamo intervistato l’icona delle sigle dei cartoni animati da Pokémon a Dragon Ball durante Etna Comics 2019

Cantautore e chitarrista milanese, Giorgio Vanni a soli 13 anni fonda il suo primo gruppo musicale, iniziando a dedicare la sua vita alla musica e a fare della musica la sua vita.

Scrive per Miguel Bosé e Den Harrow, lavora quindi con Roberto Vecchioni, Cristiano De André, Mango, Eugenio Finardi e Tazenda, partecipando col suo gruppo Tomato al Festival di Sanremo del 1992.
Nel 1996 conosce colui che diventerà il partner artistico della vita, l’arrangiatore Max Longhi, con il quale nel 1998 scrivono per Laura Pausini.

L’influenza di Max Longhi lo avvicina ai prodotti musicali televisivi e a Mediaset, attraverso l’incontro con la direttrice della fascia ragazzi del Biscione, Alessandra Valeri Manera.

Giorgio Vanni ad Etna Comics 2019
Giorgio Vanni si esibisce in concerto durante la giornata inaugurale di Etna Comics 2019

Superman nel 1998 è la prima di una lunga serie di successi che segnano la carriera e la collaborazione artistica di Giorgio Vanni e Max Longhi. Da lì a breve Giorgio sarebbe diventato un autentico supereroe delle sigle dei cartoni animati.

Da Pokémon a Dragon Ball, ed ancora Yu-Gi-Oh!, One Piece, Detective Conan, Io credo in me, L’incredibile Hulk e Maledetti scarafaggi, Giorgio Vanni oggi è un idolo amatissimo da tutti gli appassionati di cartoni animati di qualsiasi età.

Gentile, disponibile e sempre pieno di energie, definisce l’amore la chiave del successo. E noi siamo assolutamente d’accordo, amore e passione sono anche il motore delle nostre pagine. Grazie, Capitano.