Film in uscita al cinema: le Madres paralelas di Pedro Almodóvar, i Freaks Out di Gabriele Mainetti e La famiglia Addams 2

Film in uscita al cinema nel weekend del 28 ottobre: le Madres paralelas di Pedro Almodóvar, i Freaks Out di Gabriele Mainetti, La famiglia Addams 2, l’horror di Scott Cooper Antlers e A white, white day

  1. Madres paralelas
  2. Freaks Out
  3. Antlers – Spirito insaziabile
  4. A white, white day – Segreti nella nebbia
  5. Una notte da dottore
  6. La famiglia Addams 2
  7. 200 metri
  8. Uscite evento

Madres paralelas

Film in uscita: Madres paralelas
Madres paralelas

scritto e diretto da Pedro Almodóvar
con Penélope Cruz, Milena Smit, Israel Elejalde, Aitana Sánchez-Gijón, Rossy de Palma
🏆 Coppa Volpi a Venezia 2021 a Penélope Cruz
La recensione di Elisa:
Reazioni online: critica 😄 – audience 🙂

A due anni da Dolor Y Gloria e ad uno dal corto The Human Voice, Pedro Almodóvar continua a mantenere alto il ritmo di produzione e arriva adesso al cinema con Madres paralelas, storia di Janis (Penélope Cruz) ed Ana (Milena Smit), che fanno conoscenza in una stanza del reparto maternità. La prima, più matura, vive la gravidanza con gioia; l’altra, giovanissima, è terrorizzata e piena di rimorsi per la sua situazione. Tra le due donne si crea in queste ore un forte legame che le terrà unite nei meandri delle rispettive vite.
Elisa, nella sua recensione, ci rassicura sul fatto che il Maestro spagnolo non si limita a riproporre i suoi temi di sempre, ma introduce nella sua sceneggiatura un nuovo importante elemento politico.
Nel cast ritroviamo, oltre a Cruz, l’altra musa di Almodóvar: Rossy de Palma.

Freaks Out

Film in uscita: Freaks Out
Film in uscita: Freaks Out

di Gabriele Mainetti
scritto da Gabriele Mainetti e Nicola Guaglianone
con Claudio Santamaria, Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Giancarlo Martini, Giorgio Tirabassi
La recensione di Gianlorenzo :
Reazioni online: critica 🙂

Vede finalmente l’oscurità delle sale cinematografiche l’opera seconda di Gabriele Mainetti, che nel 2015 debuttò con il suo ‘supereroe dello stadio Olimpico’ Lo chiamavano Jeeg Robot.
Il protagonista di quel film, Claudio Santamaria, torna, in versione Chewbacca, come uno dei quattro protagonisti di Freaks Out, quattro (letteralmente) fenomeni da baraccone impiegati da un circo nella Roma del 1943: Fulvio l’uomo lupo (Santamaria), Matilde la donna elettrica (Aurora Giovinazzo), Cencio che parla con gli insetti (Pietro Castellitto), Mario il magnete (Giancarlo Martini). A seguito dell’occupazione nazista della capitale, il loro datore di lavoro e figura paterna Isreael (Giorgio Tirabassi) scompare, e i quattro, ‘soli’ e abbandonati, devono non solo adattarsi alla situazione, ma anche sfuggire ai militari del Reich, attirati dai loro ‘superpoteri’.

Antlers – Spirito insaziabile

Antlers - Spirito insaziabile
Film in uscita: Antlers – Spirito insaziabile

di Scott Cooper
scritto da Scott Cooper, Nick Antosca e Henry Chaisson
con Keri Russell, Jesse Plemons, Jeremy T. Thomas, Graham Greene, Scott Haze
Reazioni online: critica 😄 – audience 🙂

Può darsi che non riconosciate subito il nome di Scott Cooper ma è assai probabile che abbiate visto i suoi precedenti film: Crazy Heart con Jeff Bridges, Il fuoco della vendetta – Out of the Furnace e Hostiles con Christian Bale, e Black Mass con Johnny Depp.
Questo nuovo film, Antlers, co-sceneggiato assieme ad Henry Chaisson e Nick Antosca e tratto da un racconto di quest’ultimo, racconta di Julia (Keri Russell), insegnante in una cittadina rurale dell’Oregon che comincia a preoccuparsi per il comportamento di uno dei suoi studenti, Lucas (Jeremy T. Thomas). Decide così, assieme a suo fratello – lo sceriffo della cittadina (Jesse Plemons) – di prendersi cura personalmente del ragazzo; per quanto sospettosa, non sa di interferire con i piani di una creatura sovrannaturale.
Antlers è prodotto da Guillermo del Toro.

A white, white day – Segreti nella nebbia

A white, white day - Segreti nella nebbia
Film in uscita: A white, white day – Segreti nella nebbia

scritto e diretto da Hlynur Pálmason
con Ingvar Sigurðsson, Ída Mekkín Hlynsdóttir, Hilmir Snær Guðnason, Björn Ingi Hilmarsson, Elma Stefanía Ágústsdóttir
🏆 Vincitore del Torino Film Festival 2019 e di 6 Edda Awards 2020: Regista dell’anno (Hlynur Pálmason), Attore dell’anno (Ingvar Sigurðsson), Attrice non protagonista dell’anno (Ída Mekkín Hlynsdóttir), Miglior Fotografia (Maria von Hausswolff), Miglior Colonna Sonora (Edmund Finnis), Miglior Scenografia (Hulda Helgadóttir)
La recensione di Paola:
Reazioni online: critica 😄 – audience 🙂

Altra cittadina sperduta, altro capo della polizia in azione, ma questa volta siamo avvolti dalle nebbie e dai ghiacci islandesi: a A white, white day (Hvítur Hvítur Dagur), secondo lungometraggio di Hlynur Pálmason, racconta di Ingimundur (Ingvar Sigurðsson, che potreste aver intravisto in Justice League o Animali Fantastici 2), poliziotto in congedo da quando la moglie è morta in un incidente stradale. Il ritrovamento di una scatola con alcuno oggetti appartenuti alla donna gli instillano il sospetto che avesse una relazione con un altro uomo; inizia così un’ossessionante ricerca della verità che rischia di mettere in pericolo non solo Ingimundur, ma anche la stabilità della sua famiglia. La giovane Ída Mekkín Hlynsdóttir interpreta la nipote Salka.

Una notte da dottore

Film in uscita: Una notte da dottore
Film in uscita: Una notte da dottore

di Guido Chiesa
scritto da Alessandro Aronadio, Guido Chiesa e Renato Sannio, da una sceneggiatura originale di Jim Birmant e Tristan Séguéla
con Diego Abatantuono, Frank Matano, Francesco Russo

Pierfrancesco (Diego Abatantuono) è un dottore e guardia medica notturna. A 65 anni l’età influisce sul fisico e sull’atteggiamento verso i pazienti (il solito burbero Abatantuono, insomma). Una notte, un incidente con un rider che consegna cibo a domicilio, Mario (Frank Matano), mette a repentaglio il lavoro di entrambi: la bici di Mario è inutilizzabile, la sciatalgia di Pierfrancesco lo immobilizza. La soluzione: l’auto del dottore verrà utilizzata sia per le visite a domicilio che per le consegne, e Mario visiterà i pazienti per conto di Pierfrancesco, che lo guiderà a distanza per la diagnosi.
Una notte da dottore è diretto da Guido Chiesa (Cambio tutto, Ti presento Sofia, Lavorare con lentezza, Il partigiano Johnny). Se la storia vi sembra familiare è perché si tratta del remake italiano del Francese Docteur?/Chiamate un dottore!, uscito in Italia poco più di un anno fa.

La famiglia Addams 2

Film in uscita: La famiglia Addams 2
Film in uscita: La famiglia Addams 2

di Conrad Vernon e Greg Tiernan, co-diretto da Laura Brousseau e Kevin Pavlovic
scritto da Dan Hernandez, Benji Samit, Ben Queen, Susanna Fogel
con le voci di Pino Insegno, Virginia Raffaele e Loredana Bertè
Reazioni online: critica 🤨 – audience 🙂

La famiglia mostruosa più imitata e più amata torna al cinema per il suo secondo episodio in versione animata, intitolato semplicemente La famiglia Addams 2 (The Addams Family 2).
Come per la prossima serie diretta da Tim Burton, la storia è incentrata sulla giovane Mercoledì, che si dimostra sempre più solitaria e sempre meno interessata alle attività degli Addams. Gomez decide di rinsaldare lo spirito familiare organizzando un viaggio in camper attraverso gli Stati Uniti, ma l’iniziativa non incontra l’entusiasmo della ragazza: si tratterà semplicemente dei turbamenti dell’adolescenza, o c’è un motivo più serio per cui Mercoledì si sente così diversa dai suoi?

200 metri

scritto e diretto da Ameen Nayfeh
con Ali Suliman, Anna Unterberger, Lana Zreik, Gassan Abbas, Motaz Malhees

200 metri è la distanza tra l’abitazione di Mustafa (Ali Suliman), nella città palestinese di Tulkarm, e quella di sua moglie Salwa (Lana Zreik) e dei loro figli. Una distanza irrisoria, se non fosse che tra le due case corre la barriera di separazione israeliana. Una situazione difficile, con la quale la famiglia cerca di convivere come può.
Un brutto giorno, Mustafa riceve una chiamata che lo avverte che suo figlio ha avuto un incidente: vedendosi l’accesso bloccato al checkpoint, l’uomo si ingegna per trovare un altro modo per attraversare il muro, anche a costo di trasformare quei 200 metri in un percorso di 200 chilometri.
200 metri (200 ʾamtār) è il primo lungometraggio di finzione di Ameen Nayfeh, regista palestinese nato proprio a Tulkarm.

Purtroppo al momento non sono disponibili né un trailer né un poster italiani.

Uscite evento

Torna al cinema Effetto notte (La nuit américaine: critica 🤩 – audience 😄), film del 1973 di François Truffaut dedicato alle vicissitudini di un regista (lo stesso Truffaut) alle prese con le mille piccole crisi che avvengono durante la lavorazione di un film e le sue mille piccole crisi. Premio Oscar come Miglior Film Straniero nel 1974.

Dopo Maledetta Primavera, la regista di Bellissime e Chiara Ferragni: Unposted Elisa Amoruso torna a dirigere una storia di finzione con Time Is Up (critica 🤨), storia di Vivien (Bella Thorne) e Roy (Benjamin Mascolo), studentessa modello l’una e ragazzo problematico l’altro, che nonostante le differenze troveranno un destino, almeno per qualche tempo, comune.
La sceneggiatura è stata scritta da Elisa Amoruso assieme ai debuttanti Lorenzo Ura e Patrizia Fiorellini.

Cristiano De Andrè continua a perpetuare la memoria del padre Fabrizio con DeAndré#DeAndré – Storia di un impiegato, documentario che racconta il rapporto tra i due musicisti, prendendo come filo conduttore il concept album pubblicato dall’autore de La guerra di Piero nel 1973.
Il film, esordio di Roberta Lena alla regia e alla sceneggiatura (assieme ad Alfredo Covelli), vede la partecipazione anche del figlio di Cristiano, Filippo, e di Dori Ghezzi.

Altro documentario è Futura, di Pietro Marcello, Francesco Munzi e Alice Rohrwacher, che hanno percorso l’Italia per capire come vedono il futuro gli adolescenti di oggi.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli