Disney Launchpad

Disney Launchpad Corti da collezione recensione cortometraggi prima stagione [Disney+]

Disney Launchpad Corti da collezione recensione cortometraggi Disney+ prima stagione diretti da Aqsa Altaf, Hao Zheng, Moxie Peng, Ann Marie Peace, Stefanie Abel Horowitz e Jessica Mendez Siqueiros

I Disney Launchpad sono un esperimento estremamente interessante e da non perdere: non si tratta di una semplice serie di cortometraggi, ma di un vero e proprio programma di inclusione, per dare accesso alle opportunità del mondo Disney a comunità e soggetti che storicamente sono stati sempre messi da parte.

MadMass.it consiglia by Amazon

L’obiettivo che traspare dalla prima stagione è quello di rappresentare categorie e comunità che nell’ambito dell’intrattenimento sono solitamente escluse. Siamo abituati ad attori e protagonisti bianchi caucasici, siamo cresciuti con l’ideale della scuola americana o comunque del “sogno americano” in cui, però, era molto raro trovare protagonisti o attori che non fossero bianchi caucasici, mentre in questi corti sarà possibile vedere, ad esempio, protagonisti cinesi.

American Eid diretto da Aqsa Altaf
American Eid diretto da Aqsa Altaf (Credits: Disney)

Principe(ssa) diretto da Moxie Peng
Principe(ssa) diretto da Moxie Peng (Credits: Disney)

Questo è il caso di Principe(ssa) diretto da Moxie Peng in cui è centrale la tematica dell’identità di genere, affrontata attraverso l’amicizia di due bambini, così come è asiatico il protagonista di La cena è servita diretto da Hao Zheng, scritto da G. Wilson e Hao Zheng. La prima stagione è diretta da registi di diversa etnia, tutti provenienti da realtà marginalizzate. Disney Launchpad si rivela così un vero progetto di inclusione, estremamente necessario e che speriamo venga visto da più persone possibili.

La prima stagione si compone di sei corti live-action, che raccontano sei storie di inclusione, non collegate tra loro, e danno la possibilità di scoprire nuovi aspetti su tematiche diverse. Un esempio è il corto American Eid diretto da Aqsa Altaf, che mette a confronto in che modo viene vissuta la fine della festa del Ramadan negli Stati Uniti e in Pakistan. Basta dire questo: negli USA non è una festa nazionale, in Pakistan sì. Provate a spiegarlo a una bimba super emozionata all’idea di festeggiarlo per la prima volta o che, come nel caso di una delle protagoniste del corto, cerca di integrarsi dimenticando le proprie tradizioni religiose per vivere all’occidentale…

Disney Launchpad Siamo tigri di Stefanie Abel Horowitz
Disney Launchpad: Siamo tigri di Stefanie Abel Horowitz (Credits: Disney)

La cena è servita diretto da Hao Zheng
La cena è servita diretto da Hao Zheng (Credits: Disney)

Ogni cortometraggio apre gli occhi allo spettatore su tematiche molto spesso trascurate in altre narrazioni, come la maternità e la perdita di un figlio, analizzato in Siamo tigri di Stefanie Abel Horowitz, Non necessariamente i corti hanno come protagonisti personaggi reali, ad esempio Ann Marie Peace ha diretto Vita da vampiri, in cui la sua protagonista Val Garcia, una studentessa messicano-americana nasconde in realtà un segreto soprannaturale: è una vampira e deve imparare a gestire i suoi poteri e mantenere al sicuro la sua identità. O, ancora, ne L’ultimo Chupacabra diretto da Jessica Mendez Siqueiros, la vita solitaria di un’anziana venditrice messicana di street food si intreccia saldamente con lo spirito del Chupacabra, un essere mitico dei racconti della sua terra d’origine e che lei accidentalmente evoca mentre tenta di mantenere viva la cultura e il passato del suo popolo.

L’espediente soprannaturale per impartire insegnamenti è già stato spesso utilizzato proprio dalla Disney e rende il processo di apprendimento non solo piacevole, ma permette anche di fare maggior presa sul pubblico, specialmente sui più piccoli.

Disney Launchpad L'ultimo Chupacabra diretto da Jessica Mendez Siqueiros
Disney Launchpad: L’ultimo Chupacabra diretto da Jessica Mendez Siqueiros (Credits: Disney)

Disney Launchpad Il corto Vita da vampiri di Ann Marie Peace
Disney Launchpad: Il corto Vita da vampiri di Ann Marie Peace (Credits: Disney)

Un’aria nuova, di scoperta e meraviglia, servita con la qualità e il budget di Disney, cosa non da poco. Quasi tutti i corti hanno come protagonista un adolescente, o comunque un bambino/a, e anche questo dettaglio è estremamente potente. I bambini di qualsiasi comunità ed etnia si vedono finalmente rappresentati in un prodotto multimediale firmato Disney, aprendo così la loro immaginazione e dando una positiva spinta alle loro aspirazioni. Disney ha iniziato il suo percorso di inclusione da parecchio, pensiamo al lungometraggio animato Raya e l’ultimo drago, a Mulan, a La Principessa e il Ranocchio o Oceania. Con questo programma di corti si prova a fare un passo in più, un passo importante e fondamentale.

La prima stagione è disponibile su Disney+, ma dietro le quinte si lavora già alla seconda. Le selezioni per Disney Launchpad sono già aperte e questa volta possono parteciparvi anche gli sceneggiatori, a differenza della prima stagione che era rivolta solo ai registi.

Un progetto estremamente interessante e sperimentale che speriamo attraverso il passaparola il pubblico aiuti a diffondere.

Sintesi

Disney Launchpad è un progetto di inclusione necessario, interessante e ben strutturato. Sei cortometraggi a tema inclusione che andrebbero fatti vedere nelle scuole, diretti da registi di diversa etnia e provenienti da categorie spesso marginalizzate, per creare un ventaglio di storie che approfondiscono tematiche attuali e spesso trascurate.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli