Cinema News del 28 ottobre [Rassegna Stampa]

Cinema News del 28 ottobre: la fantascienza di George Clooney in The Midnight Sky e di Brian K. Vaughan in Y: The Last Man, l’isola pirata di Sydney Sibilia con L’incredibile storia dell’Isola Delle Rose, matrimoni disastrosi in Love, Weddings & Other Disasters e Shotgun Wedding con Jennifer Lopez e Armie Hammer, Alicia Vikander in Born to Be Murdered e Tomb Raider 2, dopo The Witcher Netflix ci riprova con Assassin’s Creed, Matt Damon in No Sudden Move di Stephen Soderbergh, il Kazakhstan si ribella a Borat

CINEMA NEWS 28 OTTOBRE: L’incredibile storia dell’Isola Delle Rose, il nuovo film di Sydney Sibilia (Smetto quando voglio), racconta la storia vera di Giorgio Rosa, ingegnere bolognese che nel 1968 costruì una piattaforma al largo del Mar Adriatico, la battezzò con il romantico appellativo di Isola Delle Rose, e la proclamò micronazione indipendente. Elio Germano interpreta il ruolo principale, affiancato da Matilda De Angelis (che questa settimana sta facendo sensazione in USA e UK con la sua apparizione nella serie tv The Undoing di Susanne Bier, nella quale recita con Nicole Kidman e Hugh Grant). Nel cast troviamo anche Fabrizio Rongione, François Cluzet, Fabrizio Bentivoglio nel ruolo del Ministro Franco Restivo, e Luca Zingaretti sotto il baffo del Presidente Giovanni Leone.
Scritto da Sibilia e Francesca Manieri (co-creatrice con Luca Guadagnino di We are what we are), L’incredibile storia dell’Isola Delle Rose arriva su Netflix il 9 dicembre.

Luca Guadagnino produrrà il film d’esordio del suo abituale regista della seconda unità (da Io sono l’amore a Suspiria), Ferdinando Cito Filomarino: Born to Be Murdered, ideato da Filomarino e scritto da Kevin A. Rice, vedrà John David Washington (il protagonista di Tenet) e Alicia Vikander interpretare una coppia in vacanza in Grecia, che si trova improvvisamente implicata in una cospirazione che minaccia di essere letale. Ruoli sono previsti anche per Vicky Krieps (Il filo nascosto) e Boyd Holbrook (Logan). Netflix si è aggiudicata la distribuzione anche per questo film.
(The Playlist)

A proposito di Alicia Vikander, il suo Tomb Raider 2, diretto da Ben Wheatley, non ha più una data d’uscita, a seguito del riaggiustamento delle date dei film MGM (a partire dal Respect con Jennifer Hudson, passato da gennaio a luglio 2021). Non sappiamo se la decisione sia anche legata al nuovo incarico preso dal regista di Rebecca e Kill List, che la scorsa settimana si è impegnato a dirigere The Meg 2.
(The Wrap)

Il signor Vikander, Michael Fassbender, era stato il protagonista del poco riuscito adattamento cinematografico di un altro videogame, Assassin’s Creed. Stando a quanto riporta Deadline, Netflix riproverà ad adattare il videogioco per il piccolo schermo, con una strategia multipla che prevede sia prodotti live-action che d’animazione.

Matt Damon avrà un cameo nel nuovo film con scasso del suo oceanico regista Stephen Soderbergh, No Sudden Move, che già contava su un cast stellare.
(Empire)

Intanto, diversamente stellare è Danny Ocean himself, George Clooney, che dirige ed interpreta The Midnight Sky, adattamento di Mark L. Smith (co-autore di The Revenant) del romanzo Good Morning, Midnight di Lily Brooks-Dalton: lo scienziato Augustine Lofthouse (che nome!), di stanza in Antartide per seguire una missione spaziale di ritorno da Giove, si ritrova ad essere l’ultimo uomo sulla Terra quando una catastrofe non meglio specificata (non chiamiamola pandemia) fa piazza pulita dell’intera umanità, lasciando Augustine unico rappresentante della razza umana sul pianeta. O quasi, dato che l’uomo si imbatte (in Antartide!) nella ragazzina Iris (Caoilinn Springall), e, come un Tom Hanks qualunque, decide che è suo dovere proteggerla. Il tutto mentre cerca di convincere l’equipaggio in orbita (Felicity Jones, David Oyelowo, Tiffany Boone, Kyle Chandler e Demián Bichir) a non rientrare sulla Terra.
Clooney promette una storia mirata a dare speranza, che non vi rovinerà il Natale nonostante l’uscita prevista per il 23 dicembre, immancabilmente su Netflix.

Parlando di ultimi uomini superstiti, sono iniziate le riprese della serie tratta dal fumetto Y: The Last Man di Brian K. Vaughan, che pensavamo in lavorazione ormai da un millennio o due. In un futuro in cui il genere maschile del genere umano è stato completamente spazzato via, gli unici portatori sani di testosterone sono rimasti Yorick Brown e la sua scimmia Ampersand. Le difficoltà di produzione hanno neutralizzato anche l’originale protagonista umano Barry Keoghan, sostituito da Ben Schnetzer (La mia vita con John F. Donovan), e l’originale protagonista quadrumane, sostituito da una manciata di bit per accontentare la PETA, ente americano per la protezione degli animali. La serie conta sulla partecipazione di Diane Lane, Amber Tamblyn, Imogen Poots e (seppure maschio) Timothy Hutton, sotto la supervisione di Eliza Clarke.
(Slashfilm)

Jennifer Lopez ed Armie Hammer saranno le star di Shotgun Wedding, nei ruoli di Darcy e Tom, coppia che riunisce per il proprio matrimonio, in una località da sogno, le rispettive famiglie. A ridosso della cerimonia, i due cominciano a nutrire dubbi sul loro futuro comune, ma il problema diventa secondario quando l’intera comitiva viene presa in ostaggio. Shotgun Wedding sarà diretto da Jason Moore (Pitch Perfect/Voices) e scritto da Mark Hammer (Two Night Stand/APPuntamento con l’@more) e Liz Meriweather (New Girl, Amici, Amanti, e…).
(Deadline)

Dall’ex-wedding planner Lopez alla nuova wedding planner Maggie Grace, co-protagonista di Love, Weddings & Other Disasters (da non confondersi con il Matrimoni e altri disastri con Luciana Littizzetto del 2010), che incrocia le storie di un’inesperta organizzatrice di matrimoni (ribattezzata, nel business, la ‘devastatrice di matrimoni’), di una coppia matura (il pignolissimo Jeremy Irons e l’ipovedente Diane Keaton), e di una guida turistica in cerca dell’anima gemella (Andrew Bachelor). La regia è di Dennis Dugan (dalla scuderia di Adam Sandler), la sceneggiatura di Dugan con Eileen Conn e Larry Miller. Qui sotto trovate il trailer, e… fate un po’ voi.

Brevissime:

  • Come geograficamente corretto, Marvel ha trovato il regista per il Moon Knight con Oscar Isaac annunciato ieri: si tratta dell’egiziano Mohamed Diab
  • Emma Thompson sarà una vedova che cerca di rivitalizzare la sua vita intima ingaggiando un ‘sex therapist’ ventenne in Good Luck To You, Leo Grande (Variety)
  • Seth Rogen e Rose Byrne ed il loro regista di Cattivi vicini e sequel, Nick Stoller, per una serie TV Apple intitolata Platonic che esplorerà, appunto, una relazione platonica (Variety)
  • il Kazakhstan si ‘ribella’ alla rappresentazione razzista e retrograda data da Borat, con una serie di spot turistici che illustrano le bellezze di un Paese moderno, adottando come slogan il ‘Very Nice’ caratteristico del personaggio creato da Sacha Baron Cohen (ma senza il suo accento):

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...

Cinema News del 28 novembre [Rassegna Stampa]

Godzilla vs. Kong: Netflix vs. HBO Max per l'uscita streaming Il trailer di Happiest Season con Kristen Stewart e Mackenzie Davis Franco Nero ritorna...

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe [TFF 38]

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe con Brian Ritchie presentato al Torino Film Festival 38 Avere figli significa...

Regina recensione film di Alessandro Grande con Ginevra Francesconi [TFF 38]

Regina recensione film di Alessandro Grande con Francesco Montanari, Ginevra Francesconi, Barbara Giordano e Max Mazzotta al Torino Film Festival 38 Unico alfiere a rappresentare l’Italia...

Strange Days recensione film di Kathryn Bigelow [Flashback Friday]

Strange Days recensione del film di Kathryn Bigelow con Ralph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Vincent D'Onofrio, William Fichtner e Tom Sizemore Dopo Point Break -...

Cinema News del 27 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a Daria Nicolodi I progetti di Alex Garland Álex de la Iglesia e la Veneciafrenia La Radioscopie di Claire Denis Les promesses...

Pixar: i migliori film da vedere assolutamente [Throwback Thursday]

Le opere Pixar fanno parte della nostra infanzia ed adolescenza, grazie ai molti lungometraggi che ci hanno scaldato il cuore. Vediamo i cinque migliori...