Buio

Buio recensione [Indie]

Buio recensione film di Emanuela Rossi con Denise Tantucci, Valerio Binasco, Gaia Bocci, Olimpia Tosatto, Elettra Mallaby e Francesco Genovese

Surreale e onirico, Buio racconta la storia di tre sorelle “intrappolate” in una vecchia casa nella provincia torinese di Moncalieri.
Opera prima di Emanuela Rossi, che oltre a dirigerlo lo ha scritto a quattro mani insieme a Claudio Corbucci, Buio – Darkness è stato presentato nella sezione autonoma della Festa del Cinema di Roma 2019, Alice nella città – Panorama Italia.

MadMass.it consiglia by Amazon

Mai titolo fu così azzeccato. Sin dai primi minuti lo spettatore viene calato perfettamente nell’atmosfera cupa e claustrofobia della villa, così da poter percepire l’ambientazione dark della pellicola che nel titolo racchiude la sua vera essenza. Tranne alcune scena in esterna e qualche flash di luce dosato con maestria dalla regista, durante l’intera narrazione si avverte il senso di clausura nei confronti del mondo delle protagoniste raccontato attraverso l’oscurità della loro casa.

Complessa commistione di più generi cinematografici, dal thriller psicologico alla fantascienza passando per il family drama, è ben chiara e delineata l’intenzione della regista di creare, oltre all’atmosfera, anche la suspense tipica delle ambientazioni hitchcockiane, riprodotte accuratamente anche attraverso l’ausilio delle luci soffuse dell’abitazione. Da apprezzare anche la suddivisione della pellicola in capitoli, che ricorda molto lo stile di Quentin Tarantino.

Denise Tantucci in Buio
Denise Tantucci in Buio

Buio recensione
Buio di Emanuela Rossi

Stella (Denise Tantucci), Luce (Gaia Bocci) e Aria (Olimpia Tosatto) sono tre sorelle segregate in casa dal padre (Valerio Binasco), il quale le convince che non posso uscire perché fuori c’è l’Apocalisse e non sopporterebbero i raggi del sole che, diventati troppo potenti, hanno ucciso due terzi dell’umanità. Solo lui in quanto uomo può uscire a procacciare cibo e ogni volta che lo fa indossa una tuta di protezione, che fino a pochi mesi fa ci sarebbe sembrata emblema di fantascienza ma che oggi, vista la situazione che stiamo vivendo, sembra molto familiare.

Ogni volta che ritorna, terrorizza le figlie con i racconti dei suoi omicidi per trovare da mangiare e su donne bruciate dal sole. Le figlie accettano le storie del padre ma continuano a sognare il mondo esterno, replicandolo con la festa dell’aria e il picnic al lago, momenti in cui si possono sentire ancora vive mentre ricordano la loro giovane madre morta.
Le tre sorelle sono rimaste bloccate nel passato non solo nei ricordi ma anche nel loro modo di essere, nei loro vestiti anni 80’ e nella mancanza di tecnologia.

Denise Tantucci, Gaia Bocci e Olimpia Tosatto
Denise Tantucci, Gaia Bocci e Olimpia Tosatto

Denise Tantucci, Gaia Bocci e Olimpia Tosatto
Denise Tantucci, Gaia Bocci e Olimpia Tosatto

Tutto cambia quando la più grande, Stella, per ritrovare la sorella più piccola scappata dalla villa, esce dalla “prigione paterna” e inizia pian piano a rendersi conto che il mondo non è poi così diverso da come lo ricordava. Approfittando dell’assenza del padre-padrone, si arma di casco e maschera e si allontana dalla casa per scoprire di nuovo la vita reale.

Molti sono i riferimenti a Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola e a Mustang di Deniz Gamze Ergüven. Entrambi i film parlano dell’atteggiamento iperprotettivo e asfissiante dei genitori, che genera costrizione, segregazione, negazione di crescere e avere pensieri propri. Le tre protagoniste ricordano molto le giovani adolescenti descritte in quei film, così come la loro curiosità, la voglia di uscire e di scoprire quello che sta succedendo, il loro coraggio e la voglia di reagire.

Solo ribellandosi riescono a vedere di nuovo sia le stelle che la luce e a respirare l’aria. I loro nomi indicano proprio ciò che gli è stato negato e che riescono a riprendersi da sole.

Arianna

Sintesi

Opera prima di Emanuela Rossi, complessa commistione di più generi cinematografici, dal thriller psicologico alla fantascienza passando per il family drama, Buio pone sotto la lente il ruolo dei genitori e il loro atteggiamento iperprotettivo e asfissiante nei confronti dei figli che genera costrizione, segregazione, negazione di crescere e avere pensieri propri, lasciandoli vivere nel'oscurità del passato ed impedendo loro di dare sfogo alla propria curiosità e voglia di conoscere il mondo.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...

Cinema News del 28 novembre [Rassegna Stampa]

Godzilla vs. Kong: Netflix vs. HBO Max per l'uscita streaming Il trailer di Happiest Season con Kristen Stewart e Mackenzie Davis Franco Nero ritorna...

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe [TFF 38]

The Last Hillbilly recensione film documentario di Diane Sara Bouzgarrou e Thomas Jenkoe con Brian Ritchie presentato al Torino Film Festival 38 Avere figli significa...

Regina recensione film di Alessandro Grande con Ginevra Francesconi [TFF 38]

Regina recensione film di Alessandro Grande con Francesco Montanari, Ginevra Francesconi, Barbara Giordano e Max Mazzotta al Torino Film Festival 38 Unico alfiere a rappresentare l’Italia...

Strange Days recensione film di Kathryn Bigelow [Flashback Friday]

Strange Days recensione del film di Kathryn Bigelow con Ralph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Vincent D'Onofrio, William Fichtner e Tom Sizemore Dopo Point Break -...

Cinema News del 27 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a Daria Nicolodi I progetti di Alex Garland Álex de la Iglesia e la Veneciafrenia La Radioscopie di Claire Denis Les promesses...

Pixar: i migliori film da vedere assolutamente [Throwback Thursday]

Le opere Pixar fanno parte della nostra infanzia ed adolescenza, grazie ai molti lungometraggi che ci hanno scaldato il cuore. Vediamo i cinque migliori...

Black Friday Amazon 2020: LEGO offerte Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney e Batman

Black Friday Amazon 2020: in offerta i set LEGO di Avengers, Jurassic World, Star Wars, Disney, Batman, The Mandalorian, Harry Potter e Fast &...

Cinema News del 26 novembre [Rassegna Stampa]

Mads Grindelwald Clifford il grande cane rosso The Mauritanian Amore e malattia in Life in a Year Amore e malattia in Little Fish ...