Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

Blue My Mind – Il segreto dei miei anni recensione [Indie]

Blue My Mind – Il segreto dei miei anni recensione film di Lisa Brühlmann con Luna Wedler, Zoë Pastelle Holthuizen, Regula Grauwiller e Lou Haltinner

Un tuffo nel mare dell’adolescenza per nuotare nell’oceano della vita. Questo è il primo pensiero al termine della visione di Blue My Mind, spiazzante opera prima della regista svizzera Lisa Brühlmann.
Presentata al Festival di San Sebastían e vincitrice del Premio della critica al Zurich Film Festival 2017, la pellicola, girata quasi interamente a Zurigo, racconta con passione e fantasia la storia di Mia Weber (Luna Wedler), una ragazza di 15 anni trasferitasi da poco nella capitale svizzera, che sta attraversando il periodo critico dell’adolescenza.

MadMass.it consiglia by Amazon

Luna Wedler in Blue My Mind
Luna Wedler in Blue My Mind

Blue My Mind recensione
Blue My Mind – Il segreto dei miei anni di Lisa Brühlmann con Luna Wedler e Zoë Pastelle Holthuizen

Con il suo carattere forte ma allo stesso tempo sensibile Mia conquista subito le ragazze più popolari della scuola, diventando la migliore amica della più ribelle Gianna (Zoë Pastelle Holthuizen), che la fa entrare in un giro di feste a base di droga e alcool. Mia con lei si trasforma da innocente ragazzina a donna smaliziata e disinibita che supera i propri limiti come in una sfida con se stessa e con il mondo.

Proprio come le protagoniste di Thirteen (Evan Rachel Wood e Nikki Reed) di Catherine Hardwicke, anche Mia e le sue amiche vogliono annullarsi nei fumi dell’alcool e nello sballo delle droghe, come a voler cancellare i ricordi di quello che dovrebbe essere un periodo di spensieratezza e serenità. Ma Mia non sta cambiando solo a causa di Gianna e le sue amiche. Mia ha una vita parallela, un segreto che non riesce a confessare nemmeno alla proprio madre. Mia compie gesti inconsulti e strani che la modificano sia psicologicamente ma pian piano anche fisicamente.

Luna Wedler, Lisa Brühlmann e Zoë Pastelle Holthuizen
Luna Wedler, Lisa Brühlmann e Zoë Pastelle Holthuizen

Luna Wedler in Blue My Mind
Luna Wedler in Blue My Mind

Preoccupata dai suoi inarrestabili cambiamenti e non riuscendo a frenare i suoi sempre più frequenti impulsi, Mia si affida anche al parere del suo medico, ma appena capisce con nessuno può aiutarla si chiude in se stessa e nel suo mondo nascosto. Non coinvolgendo nemmeno la sua famiglia che crede adottiva, riesce soltanto ad annullarsi con l’aiuto della trasgressiva Gianna, ma questa autodistruzione la farà cadere sempre di più nel baratro.

Solo dopo esser stata ridicolizzata a causa dei suoi cambiamenti fisici durante l’ennesima festa, Mia riesce a confessare a Gianna tutta la verità. Lei, presto, non sarà più la stessa e se ne andrà per sempre. I suoi radicali e irreversibili mutamenti l’hanno resa una giovane donna in grado di “nuotare” da sola nel mare della vita con tutta la sua bellezza e forza.

A metà tra il family drama e il fantasy (inevitabili i riferimenti a La mosca di David Cronenberg), Blue My Mind colpisce per la delicatezza e originalità con cui racconta la difficile battaglia personale che affronta la protagonista durante il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, dopo aver toccato il fondo tra alcool, sesso e droga.

Arianna

Sintesi

A metà tra il family drama e il fantasy, l'opera prima di Lisa Brühlmann Blue My Mind colpisce per la delicatezza e originalità con cui racconta la difficile battaglia personale che affronta la protagonista durante il passaggio dall'adolescenza all’età adulta.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli