You 3

You 3 recensione terza stagione serie TV con Penn Badgley e Victoria Pedretti [Netflix]

You 3 recensione terza stagione serie TV Netflix di Greg Berlanti e Sera Gamble con Penn Badgley, Victoria Pedretti, James Scully, Tati Gabrielle, Dylan Arnold, Shalita Grant e Travis Van Winkle

Dopo quasi due anni dalla sua seconda stagione arriva il terzo capitolo di You, la chiacchierata serie tratta dai romanzi You e Hidden Bodies di Caroline Kepnes.

La serie riprende dalla fine della stagione precedente: Joe Goldberg (Penn Badlgey) si sta trasferendo a Madre Linda, un tranquillo sobborgo alle porte di San Francisco, con Love Quinn (Victoria Pedretti), la ragazza che nella stagione precedente era diventata la sua ossessione e che si era successivamente rivelata tanto folle quanto il protagonista. Se ricordate, infatti, molti degli avvenimenti (e, soprattutto, degli omicidi) della passata stagione erano il risultato dell’impulsività di Love.

I due non solo si sono appena sposati, ma hanno anche da poco avuto un bambino: Henry “Forty” Quinn-Goldberg, che è anche la motivazione per cui Joe nella seconda stagione ha deciso di non eliminare la consorte. Se per caso il secondo nome del bambino vi sembra familiare è perché è stato chiamato così in onore di Forty Quinn (James Scully), il gemello di Love, assassinato sempre nella precedente stagione. La famiglia più pericolosa di tutta l’America si trasferisce così nel quartiere più sicuro della California, cosa potrà mai andare storto?

PENN BADGLEY è JOE GOLDBERG e VICTORIA PEDRETTI è LOVE QUINN in YOU 3
PENN BADGLEY è JOE GOLDBERG e VICTORIA PEDRETTI è LOVE QUINN in YOU 3 (Credits: JOHN P. FLEENOR/NETFLIX)

Joe si sente intrappolato all’interno di questo matrimonio, con una donna che definisce imprevedibile, impulsiva e di cui teme le reazioni. Tuttavia, nonostante il rapporto conflittuale con la moglie, cerca in ogni modo di far funzionare questa relazione. Non rinuncerà però alle sue solite ossessioni amorose, che saranno il pretesto per una lunga serie di omicidi targata Quinn-Goldberg.

La coppia dovrà tentare di tenere nascosta la propria vera natura in un quartiere apparentemente perfetto, dove tutti si conoscono, cercando allo stesso tempo di crescere un figlio. Tuttavia, nonostante le apparenze, a Madre Linda niente è come sembra, i suoi abitanti sono vuoti e falsi. In particolare, i due nuovi arrivati, nel tentativo di integrarsi all’interno di questo nuovo contesto, diventeranno amici dei Conrad, la famiglia più cool del quartiere.

Victoria Pedretti in You 3
Victoria Pedretti in You 3 (Credits: Netflix)

In questa stagione, abbiamo ancora la possibilità di conoscere il punto di vista di Joe, e riusciamo a vedere chiaramente le sue profonde contraddizioni: egli, infatti, considera le sue azioni in qualche modo giustificabili e legittime, mentre vede quelle di sua moglie come gesti folli e privi di senso. Scorgiamo in lui anche una forte volontà di migliorare e non fare gli stessi errori del passato, insieme ad un sempre maggiore conflitto interiore tra morale e omicidio.

Questa volta siamo anche nella testa di Love, la quale si riconferma capace di tutto – ma proprio di tutto – pur di far funzionare il proprio matrimonio, nonostante si conceda una relazione con il figliastro della vicina. Vediamo, inoltre, le conseguenze che la morte del fratello ha portato non solo nella sua vita, ma anche in quella della sua famiglia.

Penn Badgley e Victoria Pedretti
Penn Badgley e Victoria Pedretti (Credits: Netflix)

L’aspetto su cui si concentra maggiormente questa stagione è però il matrimonio tra i due killer, un matrimonio basato su bugie, segreti, infedeltà e paura. I due non si fidano l’uno dell’altra e temono che in qualunque momento il coniuge possa fargli del male. E, nemmeno, un’assurda terapia di coppia aiuterà i due a risolvere i loro problemi, che avranno il loro culmine nel finale di stagione.

A tutto questo si aggiunge la nascita del figlio, che sembra l’unico elemento di unione presente nel matrimonio Quinn-Goldberg e che sarà per tutta la stagione il principale motore dell’azione dei due protagonisti. In particolare per Joe, che vuole a tutti i costi evitare ad Henry la sua stessa esperienza di vita e che lo costringerà a restare incastrato nel suo matrimonio fallimentare.

Tra omicidi, matrimoni disfunzionali e blog per mamme, You 3 è un thriller che fa quello che deve fare: mantiene gli spettatori quasi sempre sulle spine e desiderosi di continuare la visione, attraverso l’uso di efficaci cliffhanger. Il tutto è rafforzato anche dalle due grandi interpretazioni di Penn Badgley e Victoria Pedretti, che ci mostrano chiaramente le complessità e le contraddizioni dei due serial killer, senza mai esagerare.

Victoria Pedretti e Penn Badgley
Victoria Pedretti e Penn Badgley (Credits: Netflix)

La stagione è, però, tutt’altro che perfetta: presenta troppe situazioni inverosimili, risoluzioni semplici a vicende troppo complesse, oltre a elementi del tutto superflui alla narrazione (come il discorso sui no vax o gli accenni alla pandemia) che intendono semplicemente dare un riferimento temporale allo spettatore, perché ambientando le vicende in un tempo vicino al nostro, si lascia intendere che potrebbe accadere ad ognuno di noi. Nonostante questo tentativo di far immedesimare lo spettatore, le vicende appaiono troppo inverosimili per permetterne la riuscita.

Malgrado non sia all’altezza dei due precedenti, il terzo capitolo di You è comunque un prodotto piacevole, scorrevole e che nonostante il format ormai conosciuto non delude le aspettative. Il finale, inoltre, conclude l’arco narrativo iniziato e permette infinite possibilità di trama per la prossima stagione, già confermata.

Questi dieci episodi hanno tutto quello che vi basta per far venir meno la vostra fede nel matrimonio e nel vostro coniuge. Dopotutto, siete davvero sicuri di conoscerlo e di sapere cosa sarebbe capace di fare?

Sintesi

Malgrado non sia all’altezza dei due precedenti, il terzo capitolo di You si rivela comunque un prodotto piacevole, scorrevole e che nonostante il format ormai conosciuto non delude le aspettative, tra conflitti morali, contraddizioni, bugie, segreti, infedeltà e paura.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

You 3 recensione terza stagione serie TV con Penn Badgley e Victoria Pedretti [Netflix]Malgrado non sia all’altezza dei due precedenti, il terzo capitolo di You si rivela comunque un prodotto piacevole, scorrevole e che nonostante il format ormai conosciuto non delude le aspettative, tra conflitti morali, contraddizioni, bugie, segreti, infedeltà e paura.