The Irishman teaser trailer e uscita nelle sale

The Irishman: primo teaser trailer del film di Martin Scorsese in uscita a ottobre nelle sale e su Netflix

The Irishman: primo teaser trailer dell’attesissimo film di Martin Scorsese con Robert De Niro, Al Pacino, Joe Pesci e Harvey Keitel. Prodotto da Netflix

– I understand you’re a brother of mine.
– Yeah, yeah. Glad to meet you.
– I Heard You Paint Houses…
– Yes… I Do.

– Mi sembra di capire che siamo compagni.
– Si, piacere di conoscerla.
– Mi dicono che imbianchi le case.
– Si.
(Al Pacino e Robert De Niro, The Irishman)

180 milioni di dollari. Investiti da Netflix. Su Martin Scorsese, che ha voluto davanti alla macchina da presa Robert De Niro, Al Pacino, Joe Pesci, Harvey Keitel.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

Non è un caso che Netflix lanci il primo teaser pubblicitario di The Irishman durante lo svolgimento della cerimonia degli Oscar 2019, confermando le ambizioni di quella che oggi è a tutti gli effetti una major hollywoodiana, dopo l’iscrizione alla Motion Picture Association of America (MPAA).

Dopo i 3 Oscar su 10 nomination per Roma di Alfonso Cuaron, Netflix mostra i muscoli in vista della prossima stagione di premi cinematografici, seppur osteggiata da molti addetti ai lavori, come il Festival di Cannes e Steven Spielberg che vorrebbe escludere Netflix dalla corsa agli Oscar.

MadMass.it consiglia (by Amazon)

The Irishman
The Irishman di Martin Scorsese, basato sul libro I Heard You Paint Houses di Charles Brandt

L’uscita di The Irishman andrà oltre l’importanza artistica della pellicola che unisce i talenti di fuoriclasse della storia del cinema quali De Niro, Al Pacino, Joe Pesci, diretti da Martin Scorsese su una sceneggiatura di Steven Zaillian.

The Irishman rappresenta il punto di non ritorno nella disfida tra uscite cinematografiche e uscite in streaming on demand, anche se Netflix distribuirà sicuramente l’opera nei cinema per essere pienamente considerato titolo cinematografico.

Netflix è accusata di non competere lealmente, non almeno secondo le comuni regole della distribuzione cinematografica, affitta difatti le sale per brevi periodi corrispondendo alti canoni di locazione in cambio dell’assoluta riservatezza sui dati gli incassi. Dunque poche sale per brevi periodi su accordi ed incassi secretati, quasi più marketing al servizio del self publishing che distribuzione.

Che Netflix possa distribuire globalmente e capillarmente The Irishman sembra onestamente un’ipotesi remota, a meno che non stringa accordi di distribuzione strategici o crei addirittura una propria etichetta per la distribuzione cinematografica, a pochi mesi dall’annunciata uscita del film nelle sale ad Ottobre 2019.

Ma, al di là dell’arte e della distribuzione, Netflix potrebbe scoperchiare il vaso di pandora del futuro ritorno al passato dell’industria cinematografica, sempre più fragilmente in preda a remake, reboot, sequel e reinterpretazioni varie.

Il de-aging di The Irishman potrebbe dare il via all’OASIS del cinema così come noi lo conosciamo, tra nostalgia, passione ed ossessione per ciò che ci siamo lasciati indietro.

Ma questa è un’altra puntata. Continuate a seguirci.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Il buono, il brutto, il cattivo recensione

Il buono, il brutto, il cattivo recensione del terzo capitolo della Trilogia del Dollaro di Sergio Leone con Clint Eastwood, Lee Van Cleef ed Eli...

Mio zio recensione [Flashback Friday]

Mio zio recensione del film diretto e interpretato da Jacques Tati con Alain Bécourt, Jean-Pierre Zola e Adrienne Servantie Il cinema di Jacques Tati (Giorno di...

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto

Cine Rassegna Stampa del 7 agosto: i trailer di Sto pensando di finirla qui di Charlie Kaufman e di Judas and the Black Messiah...

Coffee and Cigarettes recensione (versione restaurata)

Coffee and Cigarettes recensione film di Jim Jarmusch in edizione restaurata con Roberto Benigni, Steven Wright, Joie Lee, Tom Waits, Cinqué Lee, Steve Buscemi,...

Buon compleanno M. Night Shyamalan: i suoi migliori film [Throwback Thursday]

M. Night Shyamalan compie 50 anni: ripercorriamo i migliori successi del regista dai finali a sorpresa Il 6 agosto del 1970 nasceva M. Night Shyamalan,...

Cine Rassegna Stampa del 6 agosto

Cine Rassegna Stampa del 6 agosto: Tom Hanks Geppetto per Pinocchio di Robert Zemeckis, Ryan Reynolds a caccia di mostri in Everyday Parenting Tips,...

Il dottor Stranamore recensione

Il dottor Stranamore - Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba recensione del film di Stanley Kubrick con Peter...

Burning – L’amore brucia recensione

Burning - L'amore brucia recensione film di Chang-dong Lee con Ah-In Yoo, Steven Yeun, Jong-seo Jun, Soo-Kyung Kim e Seong-kun Mun Nel panorama letterario contemporaneo...

Cine Rassegna Stampa del 5 agosto

Cine Rassegna Stampa del 5 agosto: Mulan esce direttamente in streaming su Disney+, il trailer di Ratched, la serie Netflix di Ryan Murphy spin-off...

Cine Rassegna Stampa del 4 agosto

Cine Rassegna Stampa del 4 agosto: La donna alla finestra di Joe Wright con Amy Adams passa a Netflix, le prime immagini di The...