Tuesday Briefing: Sam Mendes ritorna con 1917, e altre storie

Sam Mendes, Heather Graham, Will Ferrell, Sammy Davis Jr.
Sam Mendes, Heather Graham, Will Ferrell, Sammy Davis Jr.

Sam Mendes ha sempre avuto un ritmo produttivo abbastanza stabile, realizzando un film più o meno ogni tre anni. Era il 2015 quando il regista britannico fece uscire Spectre, perciò è ora di intraprendere un nuovo progetto: 1917, ambientato durante la prima Guerra Mondiale, vede il regista premio Oscar per American Beauty alle prese, per la prima volta, anche con la sceneggiatura, affiancato da Krysty Wilson-Cairns (che ha lavorato sulla serie Penny Dreadful). 1917 sarà prodotto dalla Amblin di Steven Spielberg, che aveva supportato Sam Mendes nel realizzare il suo primo film. (Deadline)

How’s Annie? Se anche voi siete rimasti delusi dal fatto che Heather Graham non abbia partecipato al revival di Twin Peaks, sappiate che – Annie magari no – ma Heather sta bene ed ha appena iniziato le riprese di un film indipendente intitolato The Rest of Us. Graham interpreta una donna divorziata con un rapporto complesso con la figlia adolescente, reso ancora più difficile quando le due iniziano a convivere con la nuova moglie e la seconda figlia dell’ex-marito, morto improvvisamente. (Variety)

Will Ferrell sarà protagonista di Eurovision, film prodotto da Netflix e presumibilmente ambientato nel kitch del festival musicale continentale. Ferrell sta scrivendo lo script, assieme ad Andrew Steele, con il quale ha collaborato per Casa de Mi Padre. (Empire)

È in lavorazione anche una biografia su uno degli Ocean’s 11 originali, Sammy Davis Jr., fortemente voluta dal suo pupillo Lionel Richie, ma ancora non ci sono dettagli in merito (Empire)