Rifkin’s Festival: trailer e trama del nuovo film di Woody Allen

Rifkin’s Festival: trailer e trama del nuovo film di Woody Allen con Wallace Shawn e Gina Gershon presentato dal regista al San Sebastián Film Festival

Una coppia americana in crisi coniugale decide di trascorrere una vacanza a San Sebastián e assistere al San Sebastián Film Festival, facendosi cogliere dalla magia dell’evento, dalla bellezza e dal fascino della città e dalla fantasia delle pellicole: inizia così Rifkin’s Festival, il nuovo film di Woody Allen, presentato inevitabilmente proprio al San Sebastián Film Festival ad un anno dall’uscita di Un giorno di pioggia a New York.

Nonostante le prime tiepide recensioni, l’uscita di un film di Woody Allen è sempre un evento, che stavolta ci coinvolge magari più direttamente di altre.
Ritroviamo infatti il nostro Vittorio Storaro alla direzione della fotografia, dopo Café Society e Un giorno di pioggia a New York, e alla produzione, oltre alla spagnola The Mediapro Studio, l’italiana Wildside – suo lo zampino anche nella prossima serie Sky Original Il Re con Luca Zingaretti della quale vi abbiamo appena scritto – di proprietà della società britannica Fremantle, esperta a livello mondiale di produzione e distribuzione televisiva. Quest’ultima fa a sua volta parte del gruppo lussemburghese RTL (ex Pearson), il più grande gruppo radiotelevisivo europeo e il primo produttore al mondo di programmi audiovisivi, con 38 canali TV e 29 emittenti radiofoniche.

Elena Anaya e Wallace Shawn
Elena Anaya e Wallace Shawn

Gina Gershon e Louis Garrel
Gina Gershon e Louis Garrel

Rifkin’s Festival: trama del nuovo film di Woody Allen

Wallace Shawn e Gina Gershon sono Mort e Sue, una coppia americana in crisi che partecipa al San Sebastián Film Festival.
Lì Sue rimane affascinata e cede alle lusinghe di un regista francese (Louis Garrel), mandando in tilt il povero Mort, il cui animo sarà tuttavia sollevato dalla conoscenza dell’affascinante cardiologa locale, Joanna (Elena Anaya, vista ne La pelle che abito di Pedro Almodóvar).

Un tempo felice docente di cinema, specializzato nelle opere di Ingmar Bergman e nella Nouvelle Vague francese, Mort è adesso un romanziere in difficoltà. Le sue paure di fallire, aggravate dal flirt della moglie Sue con il nuovo spasimante, prendono vita nei sogni di Mort diventando ispirate e personalizzate parodie dei film che più ama.

Nel cast di Rifkin’s Festival anche Christoph Waltz, il mitico Steve Guttenberg (Scuola di polizia, Cocoon) e Sergi López, l’odiatissimo Arturito de La casa di carta.
Non si conosce ancora la data d’uscita ufficiale dell’ultima opera di Allen, che nel nostro Paese potrebbe essere distribuita da Vision Distribution.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli