Rassegna stampa 30 giugno

Rassegna stampa 30 giugno: il nuovo trailer di Candyman e le serie Netflix Colin Black & White di Ava DuVernay e Zero di Antonio Dikele Distefano

C’è un nuovo breve teaser per Candyman, il remake/sequel o, come dicono quelli bravi, il legacyquel (ossia, un sequel che arriva dopo decenni e che sfrutta la fama del suo predecessore grazie all’ ‘effetto nostalgia’) del film omonimo del 1992.
Pur se diretto da Nia DaCosta (Little Woods) e da lei co-sceneggiato, il nome più frequentemente associato a Candyman è quello del produttore e co-autore Jordan Peele, responsabile degli acclamati horror a sfondo sociale Noi e Get Out (un terzo autore dello script è Win Rosenfeld, presidente della casa di produzione fondata da Peele, la Monkeypaw Productions).
Il film torna sul luogo dei delitti della pellicola originale (a sua volta ispirata al racconto The Forbidden di Clive Barker), il quartiere ‘Cabrini Green’ di Chicago, un tempo occupato da un complesso di condomini di edilizia sociale, famigerato per il suo degrado e abbandono, oggi rimodernato e ‘gentrificato’ per una generazione di nuovi residenti più abbienti.

Tra questi, l’artista Anthony McCoy (Yahya Abdul-Mateen II, che ha interpretato Black Manta in Aquaman e Dr. Manhattan nella serie tv tratta da The Watchmen) viene a conoscenza della leggenda metropolitana del Candyman, il sanguinario fantasma di uno schiavo, che verrebbe invocato ripetendo cinque volte il suo nome davanti ad uno specchio. Nonostante lo scetticismo della sua compagna, la gallerista Brianna Cartwright (Teyonah Parris, vista in Se la strada potesse parlare, Anthony si fa coinvolgere sempre di più nella storia del killer, con ottimi risultati per la sua ispirazione artistica, ma anche con effetti (im)prevedibili sulla vita sua e dell’intero quartiere.

Avevamo presentato il primo trailer di Candyman qualche mese fa, qui di seguito il nuovo teaser.

MadMass.it consiglia (by Amazon.it)
12,99 €
13,13 €
35,94 €
12,24 €

Ava DuVernay, rinomata regista di Selma del 2014 e acclamatissima in questi ultimi mesi per le sue altre opere che evidenziano la condizione della popolazione afroamericana negli Stati Uniti (come il documentario XIII Emendamento e la miniserie Netflix When They See Us) si sta mettendo al lavoro per una nuova serie, ancora prodotta dalla piattaforma di streaming, intitolata Colin Black & White.
Scritta da Michael Starberry (uno degli autori di When They See Us), i sei episodi di Colin Black & White racconteranno la vita di Colin Kaepernick, il footballer di colore, cresciuto da una famiglia caucasica, che è stato estromesso dall’NFL nel 2016 per aver osato inginocchiarsi in segno di protesta prima di un match, durante l’esecuzione dell’inno nazionale, e che da allora è rimasto disoccupato ma anche diventato simbolo dell’intero movimento Black Lives Matter.
(Deadline)

Zero: su Netflix la serie di Antonio Dikele Distefano
Zero: su Netflix la serie di Antonio Dikele Distefano

Un’altra serie Netflix, questa volta Italiana, è Zero, progetto ideato da Antonio Dikele Distefano, ventottenne scrittore nato a Busto Arsizio da genitori angolani, e sviluppato assieme a Menotti (Lo chiamavano Jeeg Robot).
Zero è una storia di supereroi, il cui protagonista è Omar (Giuseppe Dave Seke), un ragazzo così timido da aver sviluppato il potere di diventare invisibile: una possibilità che tornerà utile nel dover difendere il suo quartiere della periferia milanese.
Tra i registi dei nove episodi si annoverano Paola Randi (Tito e gli alieni) e Margherita Ferri (Zen sul ghiaccio sottile), Ivan Silvestrini (Monolith) e Mohamed Hossameldin.
(Cineuropa)

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Better Days recensione [FEFF 22]

Better Days recensione film di Derek Kwok-cheung Tsang con Zhou Dongyu, Jackson Yee, Yin Fang, Huang Jue, Wu Yue, Zhou Ye e Zhang Yifan Vincitore del...

Far East Film Festival 2020 vincitori: Better Days vince #FEFF22

Far East Film Festival 2020: vince Better Days (Cina) di Derek Kwok-cheung Tsang, secondo Victim(s) (Malaysia) di Layla Zhuqing Ji, terzo I WeirDO (Taiwan)...

Beasts Clawing at Straws recensione [FEFF 22]

Beasts Clawing at Straws recensione film di Young-hoon Kim con Do-yeon Jeon, Woo-sung Jung, Sung-woo Bae, Yeo-jeong Yoon e Man-sik Jeong Premiere italiana anche per il...

#HandballStrive recensione [FEFF22]

#HandballStrive recensione film di Daigo Matsui con Seishiro Kato, Kotaro Daigo, Himi Sato, Ryota Bando, Fuku Suzuki, Seimu Iwamoto e Miku Tanaka Daigo Matsui ha una...

The President’s Last Bang recensione [FEFF 22]

The President’s Last Bang recensione film di Sang-soo Im con Yoon-sik Baek, Suk-kyu Han, Jae-ho Song, Eung-soo Kim e Won-joong Jeong Per il bene della...

The Closet recensione [FEFF 22]

The Closet recensione film di Kwang-bin Kim con Jung-woo Ha, Nam-gil Kim, Yool Heo, Si-ah Kim, Hyun-bin Shin e Soo-jin Kim Prendendo The Closet come...

Dance with Me recensione [FEFF 22]

Dance with Me recensione film di Shinobu Yaguchi con Ayaka Miyoshi, Akira Takarada, Takahiro Miura e Yū Yashiro al Far East Film Festival 2020 Nei...

Romance Doll recensione [FEFF 22]

Romance Doll recensione film di Yuki Tanada con Issey Takahashi, Yū Aoi, Yasuhiro Koseki e Taki Pierre al Far East Film Festival 2020 Fa il suo...

i-Documentary of the Journalist recensione [FEFF 22]

i-Documentary of the Journalist recensione documentario di Tatsuya Mori presentato al Far East Film Festival 2020 "Isoko Mochizuki sono io. Isoko Mochizuki è tutti noi. Un po'...

Cry recensione [FEFF 22]

Cry recensione film di Hirobumi Watanabe con Hirobumi Watanabe, Misao Hirayama e Riko Hisatsugu presentato in anteprima internazionale al Far East Film Festival 2020 Quanti...