Le verità

Le verità recensione [Venezia 76]

Le verità recensione del film di Kore-eda Hirokazu con Catherine Deneuve, Juliette Binoche e Ethan Hawke. Apertura in prima mondiale della 76. Mostra di Venezia

Prima opera in lingua straniera per il regista giapponese Hirokazu Kore’eda, Le verità ha aperto la 76esima Mostra del film di Venezia. Il film è incentrato sulla figura di Fabienne, una nota attrice che pubblica un’autobiografia: con il pretesto di festeggiare questo evento, la donna riceve la visita della figlia Lumir in compagnia del marito e della loro bambina. L’atmosfera in casa inizialmente è fredda e distaccata perché Fabienne ha incontrato il cognato e la nipotina solo una volta nel corso della vita e, inoltre, è chiaro sin da subito che tra madre e figlia i rapporti siano più complicati di quello che sembrano.

Le verità di Kore-eda Hirokazu
Le verità di Kore-eda Hirokazu

La villa di Fabienne e il set cinematografico in cui essa lavora sono le due ambientazioni principali del film, e risulta subito evidente che l’una sia in opposizione all’altra. Se nella vita Fabienne si è dimostrata una madre incapace di amare e dare le giuste attenzioni a sua figlia perché troppo occupata con la sua carriera di attrice, nel ruolo che interpreta riveste i panni di una figlia costretta a vivere lontana dal genitore, che si scusa per non poterla accudire come meriterebbe ma allo stesso tempo non fa mai nulla per essere più presente
nella sua vita.

Sul set è solita andare anche Lumir, che si rivede nel ruolo interpretato dalla madre e crede che lo abbia accettato proprio perché, anche inconsciamente, si senta legata al suo personaggio, anche se Fabienne nega questo collegamento. Questo perché ella ha trascorso la sua vita preoccupandosi solo di sé stessa e della propria carriera di attrice, atteggiamento che di certo le ha fatto ottenere grande fama e riconoscenza, ma non le ha permesso di crescere Lumir come avrebbe dovuto e potuto.

Le verità di Kore-eda Hirokazu
Le verità di Kore-eda Hirokazu

Il personaggio di Fabienne è molto egocentrico, e spesso non vuole riconoscere gli errori compiuti, come il distacco dalla figlia o il rubare il ruolo principale alla sua più cara amica Sara, morta in seguito ad una loro litigata; tutto sembra incapace di smuovere la protagonista, interpretata da una magistrale Catherine Deneuve.

Il dualismo tra Fabienne e il personaggio che interpreta è uno degli elementi più interessanti dell’opera, ma è forse protratto eccessivamente per tutta la durata della pellicola, finendo per risultare ridondante; nel complesso, Le Verità è intrigante soprattutto per la psicologia dei personaggi, che viene rivelata lentamente nel corso della storia, svelando risvolti inaspettati.

Marta

Le verità di Kore-eda Hirokazu
Le verità di Kore-eda Hirokazu con Catherine Deneuve, Juliette Binoche e Ethan Hawke

Kore-eda Hirokazu
Kore-eda Hirokazu apre la 76. Mostra del Cinema di Venezia con Le verità

Sintesi

Prima opera in lingua straniera per il regista giapponese Hirokazu Kore'eda, Le verità ha aperto la 76esima Mostra del film di Venezia. Intrigante ritratto psicologico di una famiglia dai risvolti inaspettati, Le verità vede protagonista una magistrale Catherine Deneuve nelle vesti di Fabienne, in un dualismo costante tra l'essere celebre attrice egocentrica e pessima madre.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un [TFF 38]

Moving On recensione film di Yoon Dan-bi con Choi Jung-un, Yang Heung-ju, Park Hyeon-yeong e Park Seung-jun in concorso al Torino Film Festival 38 Crescere, cambiare,...

Elegia americana recensione film di Ron Howard con Amy Adams e Glenn Close [Netflix Anteprima]

Elegia americana recensione film Netflix di Ron Howard con Amy Adams, Glenn Close, Gabriel Basso, Haley Bennett, Freida Pinto e Owen Asztalos Tu non sai un...

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria [TFF 38]

Memory House (Casa de Antiguidades) recensione film di João Paulo Miranda Maria con Antonio Pitanga e Ana Flavia Cavalcanti al Torino Film Festival 38 Memory...

Cinema News del 24 novembre [Rassegna Stampa]

Luca Guadagnino produce un biopic su Tennesee Williams Mark Ruffalo papà di Ryan Reynolds in The Adam Project Anthony Mackie in versione Liam...

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini [TFF 38]

Vera de Verdad recensione film di Beniamino Catena con Marta Gastini, Marcelo Alonso, Davide Iacopini, Anita Caprioli e Paolo Pierobon al Torino Film Festival Parla...

Antidisturbios recensione serie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña Episodi 1-2 [TFF 38]

Antidisturbios recensione miniserie TV di Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña con Vicky Luengo, Raúl Arévalo e Álex García al Torino Film Festival 38 Sono stati presentati...

Mi chiamo Francesco Totti recensione film documentario di Alex Infascelli [Sky Now TV]

Mi chiamo Francesco Totti recensione documentario di Alex Infascelli scritto da Francesco Totti con Paolo Condò disponibile su Sky e Now TV Alex Infascelli nella sua...

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto e Anna Foglietta [Amazon Prime Video]

Il talento del calabrone recensione film di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta e Marina Occhionero su Prime Video La storia raccontata da...

Logan – The Wolverine recensione film di James Mangold con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine recensione del film di James Mangold, con Hugh Jackman, Patrick Stewart, Dafne Keen, Boyd Holbrook e Stephen Merchant Da un paio d'anni il...

Cinema News del 23 novembre [Rassegna Stampa]

Black Panther 2 inizierà le riprese a luglio Weekend su Amazon Prime Video a dicembre L’Associazione delle Film Commission Europee mette in palio...