Helstrom

Helstrom recensione serie TV con Sydney Lemmon e Tom Austen [Disney+ Star]

Helstrom è la nuova serie tratta dai fumetti Marvel, disponibile su Star, sulle avventure demoniache dei fratelli Daimon e Satana. La recensione

Helstrom recensione serie TV di Paul Zbyszewski con Sydney Lemmon, Tom Austen, Ariana Guerra, Robert Wisdom, Elizabeth Marvel, Alain Uy e Mitch Pileggi

Dal 23 febbraio Star, la nuova sezione di Disney+ con numerosi nuovi contenuti, è disponibile per tutti gli abbonati alla piattaforma. Tra le tante serie e film originali, è presente anche Helstrom. Si tratta di una serie creata per Hulu da Paul Zbyszewski e basata sui personaggi Marvel Comics di Daimon (Tom Austen) e Satana Hellstrom (Sydney Lemmon).

MadMass.it consiglia by Amazon

La serie segue le vicende dei due fratelli Daimon e Satana, entrambi dotati di oscuri poteri demoniaci, in lotta con le forze del male. Tra possessioni, incantesimi e caccia ai demoni, Daimon e Ana devono imparare a fidarsi l’uno dell’altra e fare i conti con il loro passato e radici demoniache.

Helstrom è ispirata ai personaggi dei fumetti creati da Roy Thomas e Gary Friedrich e apparsi a partire dagli anni ’70, ma ha ricevuto meno attenzione dai parte dei media rispetto ad altre serie più note della stessa casa, sempre riguardanti figure secondarie dell’Universo Marvel. La prima stagione è composta da dieci episodi, rilasciati a cadenza settimanale su Disney+ Star.

Sydney Lemmon e Tom Austen
Sydney Lemmon e Tom Austen (Credits: Disney+ Star)

Helstrom: investigazioni paranormali e una struttura già collaudata

I due fratelli sono cresciuti separati, poiché il padre dei fratelli portò via Ana quando era piccola. Invece, Daimon è cresciuto con la loro madre, Victoria (Elizabeth Marvel), una donna fragile, rinchiusa nel sanatorio di Santa Theresa, poiché posseduta da una forza demoniaca.

Daimon riesce a percepire le energie del male e contrastarle, mentre Ana capta l’energia vitale di oggetti ed esseri viventi e, all’occasione, può assorbirla fino a uccidere. I loro poteri derivano dal ramo paterno: il  padre è un misterioso serial killer (ma nel fumetto è il demonio stesso), che rapì Ana e tentò di trasformarla in uno strumento del male. Victoria impazzì di dolore e, complice la possessione, non è più stata in grado di occuparsi del figlio. Daimon, ora professore di etica all’università, si reca dalla madre ogni volta che può, nel tentativo di far riemergere la sua coscienza umana.

Sydney Lemmon e Tom Austen
Sydney Lemmon e Tom Austen (Credits: Disney+ Star)

Helstrom mostra in ogni puntata un diverso caso da risolvere, da possessioni, esorcismi e incidenti paranormali. L’impianto investigativo non è particolarmente innovativo e già altre serie avevano sfruttato un mistero settimanale con relativo cattivo, da X-Files a Buffy l’Ammazzavampiri, Supernatural e Ghost Whisperer. Soprattutto a partire dalla serie creata da Joss Whedon, gli episodi filler contenevano indizi che avrebbero rivelato un nemico più potente con cui i protagonisti avrebbero dovuto fare i conti nel finale di stagione. Questa struttura è, dunque, abbastanza collaudata e, talvolta, si è rivelata fallace nel mantenere desta l’attenzione degli spettatori.

A ciò si aggiunge anche una fotografia cupa, con prevalenza di una palette di colori scuri e matti, a sottolineare le atmosfere sinistre della serie. In generale, più che di horror, si tratta di una serie piena di suggestioni inquietanti e jump scare.

Alain Uy e Sydney Lemmon
Alain Uy e Sydney Lemmon (Credits: Disney+ Star)

Helstrom recensione serie TV Disney+ Star con Sydney Lemmon e Tom Austen
Elizabeth Marvel (Credits: Disney+ Star)

Legami familiari e disfunzionali

Helstrom si inserisce in quel filone di fumetti e serie tv, in cui gli eroi protagonisti non sono completamente positivi, ma hanno sfumature e lati oscuri. Questo perché i supereroi e i vigilanti raccontano i cambiamenti sociali e anticipano le tematiche umane e relazionali di ogni epoca. Se negli anni ’50 la spinta positiva verso il futuro era rappresentata da personaggi come Superman e questi eroi incarnavano il sogno americano di una nazione unita e prospera, negli anni successivi lotte interne, violenza e il decadimento della società erano rispecchiati da eroi più aggressivi, controversi, talvolta crudeli. Ne abbiamo esempi con Batman, Daredevil, Watchmen, ma anche creazioni più recenti, da The Umbrella Academy a The Boys.

Come i fratelli Hargreeves, anche Daimon e Ana sono il frutto di un’educazione e di una situazione familiare tossica. Da questo punto di vista, la serie è estremamente interessante e mostra come le azioni dei genitori possono danneggiare i figli. Soprattutto, se uno dei due genitori è una personalità abusiva e manipolatrice (il padre), mentre l’altra è troppo debole per contrastarla (la madre). Persino la possessione di Victoria è quasi uno sdoppiamento della personalità, in cui una più forte sopraffà quella debole e controlla il corpo. Nella serie, spesso, anche altre situazioni familiari difficili sono raccontate attraverso l’espediente soprannaturale. Questo è sottolineato anche dalla sigla di apertura, realizzata attraverso inquietanti disegni infantili.

I due fratelli sono interessanti da analizzare: tra Daimon e Ana, la personalità magnetica è sicuramente quella della donna. Alta, androgina e dotata di molto carisma, Sydney Lemmon conquista lo sguardo e lo schermo con la sua eleganza, le battute al vetriolo. Tom Austen con il suo Daimon risulta più pacato tra i due, anche nell’interpretazione, ma al di là del cinismo, sembra promettere bene anche lui. Speriamo di vederli interagire presto insieme, soprattutto ora che dal passato sembrano affiorare vecchie ferite e un ritorno tanto temuto quanto inaspettato.

Date una chance a Helstrom: potrebbe sorprendervi.

Sintesi

Investigazioni paranormali e una struttura collaudata per Helstrom, tra atmosfere sinistre, suggestioni inquietanti e jump scare, serie Marvel Disney+ Star impreziosita dal magnetismo e dall'eleganza di Sydney Lemmon.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli