Ghostbusters: Legacy: la prima clip con il ritorno di Stay Puft Marshmallow Man

Ghostbusters: Legacy: la prima clip del film con Paul Rudd e il ritorno di Stay Puft Marshmallow Man che si moltiplica in piccoli omini marshmallow

Spunta così, dal nulla come un fantasma, dopo le dichiarazioni di Bill Murray e a quasi un anno e mezzo di distanza dal trailer italiano, la prima clip Ghostbusters: Legacy che ci fa gridare al capolavoro nonostante il fan service esagerato e la presenza di Paul Rudd di cui non siamo particolari estimatori: stesse musiche, medesime atmosfere da commedia horror che hanno fatto storia, stessi personaggi che si replicano, dallo Stay Puft Marshmallow Man ai piccoli omini marshmallow che si moltiplicano diventando folli ed esagitati come i Gremlins di Joe Dante (e un po’ i Minions di Chris Meledandri).

La prima clip dedicata ai Mini Pufts inaugura la corsa di Ghostbusters: Legacy verso la sua uscita, prevista per novembre 2021, a più di trent’anni dall’uscita del cult di Ivan Reitman, con il figlio Jason Reitman a prendere le redini di una delle saghe cinematografiche più amate di sempre, supportato dal ritorno del cast originale (quasi) al gran completo: Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Sigourney Weaver e Annie Potts. Sperando nell’ormai inatteso ritorno di Rick Moranis

Ghostbusters: Legacy: la prima clip Marshmallow Man
Ghostbusters: Legacy: la prima clip con il ritorno di Stay Puft Marshmallow Man

Tra i nuovi protagonisti, Finn Wolfhard, Mckenna Grace, Carrie Coon, Paul Rudd, alle prese con l’eredità del nonno – si tratterà probabilmente di Egon Spengler, il compianto Harold Ramis – ed il lascito dei Ghostbusters, ormai quasi dimenticati e sconosciuti alle nuove generazioni, prima che una nuova forza sovrannaturale sconvolga una piccola città e con essa il futuro degli uomini al cospetto di qualcosa che non possono comprendere.

Scritto da Jason Reitman e Gil Kenan (Poltergeist, Monster House), Ghostbusters: Legacy proverà a riportare in auge un franchise indimenticabile che, se in altre declinazioni ad esempio videoludiche ha continuato a proliferare, al cinema è stato a lungo assente per poi steccare nella sua versione femminile, nonostante la bravura delle sue protagoniste.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli