folklore: the long pond studio sessions

folklore: the long pond studio sessions recensione documentario di e con Taylor Swift [Disney+]

folklore: the long pond studio sessions recensione documentario di e con Taylor Swift, Aaron Dessner, Jack Antonoff e Justin Vernon su Disney+

Il documentario folklore: the long pond studio sessions è diretto, prodotto e ovviamente interpretato da Taylor Swift, la cantautrice americana che sta infrangendo i suoi stessi record.

folklore, ottavo album di studio della Swift, è stato rilasciato a sorpresa quest’estate, dopo essere stato registrato totalmente in isolamento. Non è stato anticipato da nessuna campagna marketing, è stato annunciato il giorno prima con qualche post sui social media e il giorno dopo è stato rilasciato.

Taylor Swift e i suoi collaboratori Aaron Dessner dei The National e Jack Antonoff non si erano mai visti dal vivo prima della registrazione di questo speciale. Durante folklore: the long pond studio sessions hanno avuto così la possibilità di suonare insieme per la prima volta e di raccontare le loro esperienze e il loro processo di lavorazione per creare questo o quel brano.

folklore: the long pond studio sessions recensione documentario Taylor Swift
folklore: the long pond studio sessions documentario di e con Taylor Swift

Viene inoltre svelato il “mistero” di William Bowery, co-autore di alcuni brani di folklore evermore – nuovissimo album della Swift rilasciato in dicembre. William Bowery altri non è che Joe Alwyn, compagno di Taylor Swift che ricorderete ne La favorita e in Mary regina di Scozia.

folklore: the long pond studio sessions, così come Miss Americana, non faranno altro che aumentare il vostro rispetto per Taylor Swift. Ovviamente non dovete non sopportarla a prescindere, altrimenti potreste guardare tutti i documentari del mondo e non servirebbe a nulla. La sua etica del lavoro, la sua capacità creativa, rimarrete affascinati dalla forza di questa giovane donna.

Una mente romantica, profonda, ricca di immaginazione e capace di trasformare emozioni poco carine come gelosia e rabbia, in poesie ipnotiche.

folklore: the long pond studio sessions può essere fruito anche come sottofondo mentre vi rilassate, un prodotto musicale per il quale non vi pentirete di aver premuto play.

Taylor Swift
Taylor Swift

Sintesi

folklore: the long pond studio sessions può essere fruito anche come sottofondo mentre vi rilassate, un prodotto musicale per il quale non vi pentirete di aver premuto play, creato da una mente romantica, profonda, ricca di immaginazione e capace di trasformare emozioni negative in poesie ipnotiche.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

folklore: the long pond studio sessions può essere fruito anche come sottofondo mentre vi rilassate, un prodotto musicale per il quale non vi pentirete di aver premuto play, creato da una mente romantica, profonda, ricca di immaginazione e capace di trasformare emozioni negative in poesie ipnotiche.folklore: the long pond studio sessions recensione documentario di e con Taylor Swift [Disney+]