Euphoria 2x06

Euphoria 2×06 recensione serie TV con Zendaya Hunter Schafer e Nika King [Sky NOW]

Dopo la tempesta, si contano sempre i danni subiti: è così che si apre il sesto episodio della seconda stagione di Euphoria. La recensione di Euphoria 2×06 A Thousand Little Trees of Blood con Zendaya e Hunter Schafer

Dopo un episodio straziante, che ci ha mostrato il baratro di Rue, con una straordinaria performance di Zendaya, eccoci arrivati al conto dei danni. L’episodio 2×06 di Euphoria, intitolato A Thousand Little Trees of Blood, ci svela cosa succede dopo l’uragano.

Euphoria 2×06: la trama

Dopo il crollo nervoso e il rapimento, Rue cerca di sopravvivere all’astinenza, provando a riprendersi giorno dopo giorno. Quando è abbastanza in forze, chiama Ali, dopo averlo ferito e ottiene il suo perdono. Ali va a cena dai Bennett e cerca di instaurare un rapporto con Gia, la sorella di Rue e cerca di farle esprimere i suoi sentimenti.

Nel mentre, Cassie è sul punto di un esaurimento nervoso dopo che Rue ha svelato a tutti la sua relazione con Nate. Cassie si trova da sola: Nate non le risponde, Maddy la odia e sua madre e Lexie sono sul punto di non sopportarla più.

Maddy cerca di architettare una vendetta nei confronti di Nate, poiché è ancora in possesso del video che vede Cal fare sesso con Jules. Ma Nate, dopo una chiacchierata con sua madre, va a casa di Maddy per riprendersi il cd col video. Minaccia la ragazza con una pistola e lei, spaventata, glielo dà. Nate, allora, consegna il cd a Jules, sicuro che sia la cosa più giusta da fare. Infine, decide di stare con Cassie: la ragazza fa le valigie e si trasferisce da Nate.

Intanto, Kat decide di lasciare Ethan, cercando di manipolarlo con una bugia sulla sua salute ed Ethan, stanco delle sue bugie, la lascia sola.

La relazione tra Fez e Lexi cresce sempre di più: i due passano del tempo insieme, a guardare film e lei gli parla del suo spettacolo, ormai sempre più vicino.

Euphoria 2x06 recensione serie TV con Zendaya Hunter Schafer e Nika King
Zendaya in Euphoria 2×06 (Credits: Sky/HBO)

Euphoria 2×06: le macerie che rimangono

Il sesto episodio della seconda stagione di Euphoria è concentrato sul perdono.

Rue cerca di riparare ai danni che ha fatto, partendo da Ali, il suo sponsor. Dopo l’ennesima caduta nel tunnel della droga, la ragazza sembra sia seriamente intenzionata a curarsi. Dopo giorni d’inferno per la disintossicazione, si ritrova in uno strano stato di pace, tra le mura domestiche e in compagnia della sua famiglia.
Nonostante stavolta ci sembri reale la voglia di Rue di ripartire da zero e di disintossicarsi, nell’ultima scena, quando sua madre cerca disperatamente una clinica di disintossicazione, vediamo riaffacciarsi la disperazione con quel “mia figlia si ucciderà se non si disintossica”.

Il segreto di Cassie è ormai svelato: si sente sola, è continuamente in lacrime e sembra che nessuno la capisca. Cassie non si sente colpevole di ciò che ha fatto, o almeno è quello che cerca di raccontarsi a sé stessa, ma sembra che nessuno lo comprenda. L’unico salvagente è proprio il motivo della sua sofferenza, Nate, il quale, alla fine, “la prende con sé”. Cassie non si cura di ciò che ha fatto, delle persone che ha ferito e della fine dell’amicizia con Maddy: finalmente si sente amata e le basta anche quello.

Angus Cloud e Maude Apatow
Angus Cloud e Maude Apatow in Euphoria 2×06 (Credits: Sky/HBO)
Sydney Sweeney in Euphoria 2x06
Sydney Sweeney in Euphoria 2×06 (Credits: Sky/HBO)

Anche se l’amore che prova e pensa di ricevere da Nate è tutt’altro che sano: durante il confronto con sua madre, capiamo che il cambiamento del ragazzo è nato dal momento in cui ha scoperto ciò che faceva suo padre. Nate ha subito un trauma e, come suo padre, ha cercato di nasconderlo, di affondarlo nelle profondità del suo animo, caricandosi solamente di rabbia e odio. Ed ecco che lo vediamo minacciare con una pistola la ragazza che amava, distruggendo anche l’ultimo rapporto che aveva. Ma, allo stesso tempo, Nate è convinto di dover diventare il capofamiglia, rinvigorito dalla fuga del padre, per questo minaccia Maddy, per riprendersi il cd e cancellare le prove di ciò che ha fatto il padre.

S’infittisce anche la storyline di Kat: rimasta in disparte in questa stagione, Kat sembra trasformata, totalmente cambiata. La ragazza con poca autostima della prima stagione, che aveva trovato finalmente l’amore, cambia totalmente faccia e pratica il gaslighting (una manipolazione psicologica), nei confronti dell’unico ragazzo che l’amava. Gli mente, cerca di addossare la colpa su di lui, gli dice di avere una malattia terminale, solamente per poterlo avere in pugno e far ricadere la colpa su di lui.
Non sappiamo come andrà a finire la storia del personaggio di Kat, ma, per ora, sembra ci sia stato un cambiamento fin troppo repentino nel suo atteggiamento.

Lexi e Fez sono la nota romantica di questa nuova stagione: fin dal loro primo incontro, abbiamo tifato per questa stramba coppia composta dalla brava ragazza e lo spacciatore. Sappiamo che, nel prossimo episodio, andrà in scena la commedia di Lexi, quindi ne aspettiamo le conseguenze.

Euphoria 2x06 recensione serie TV con Zendaya Hunter Schafer e Nika King
Hunter Schafer e Jacob Elordi in Euphoria 2×06 (Credits: Sky/HBO)

Euphoria 2×06: analisi dell’episodio

Dopo un episodio dal forte impatto emotivo, com’è stato il quinto episodio, qui torniamo ad avere una panoramica sulle storie di tutti i protagonisti.

Come detto, è sicuramente il perdono il fil rouge che di questo sesto episodio: quello di Ali per Rue, quello che ricerca disperatamente Cassie e quello che cerca di trovare Nate nei confronti di Jules, dopo le vicende che hanno legato la ragazza a suo padre.

Sicuramente siamo di fronte ad una pausa, rispetto all’episodio precedente: se il quinto episodio si era concentrato solamente su Rue, stavolta è la coralità a farla da padrona. Si abbassa anche l’impatto emotivo, soprattutto per poter riportare un po’ la calma in questa seconda stagione.

Dispiace sicuramente vedere alcuni personaggi messi da parte, come Kat, Jules e la stessa Maddy, ridotte quasi più a personaggi secondari, nonostante le storyline forti della prima stagione.

Nel prossimo episodio vedremo finalmente andare in scena la commedia di Lexi e, quindi, la rivalsa del suo personaggio, lasciato un po’ in ombra finora.

A Thousand Little Trees of Blood è un episodio corale, che ci fa riprendere fiato dopo la drammaticità del quinto episodio, ma che mostra anche qualche piccola pecca sulla sceneggiatura, che ha messo in ombra alcuni personaggi molto amati.

Siamo sicuri, però, che il prossimo episodio ci regalerà qualche colpo di scena.

Sintesi

A Thousand Little Trees of Blood è un episodio corale che ci fa riprendere fiato dopo la drammatiche vicende di Rue superbamente interpretata da Zendaya, smorzando l’impatto emotivo della narrazione e lasciando momentaneamente nell'ombra alcuni personaggi molto amati.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

A Thousand Little Trees of Blood è un episodio corale che ci fa riprendere fiato dopo la drammatiche vicende di Rue superbamente interpretata da Zendaya, smorzando l’impatto emotivo della narrazione e lasciando momentaneamente nell'ombra alcuni personaggi molto amati.Euphoria 2x06 recensione serie TV con Zendaya Hunter Schafer e Nika King [Sky NOW]