Emmy Awards 2020: tutti i vincitori le serie i programmi e gli attori premiati

Emmy Awards 2020: HBO batte Netflix con 30 premi a 21. 11 statuette per Watchmen, 9 per Schitt’s Creek e Succession, 7 per The Mandalorian. Scopriamo tutti i vincitori tra serie, programmi e attori premiati

Durante la notte italiana HBO sbanca letteralmente ai 72esimi Emmy Awards con 30 premi aggiudicati su 107 nomination, contro i 21 di Netflix sul record storico di 160 nomination ricevute.

Seppur povera negli ascolti, la miniserie Watchmen di Damon Lindelof si conferma amatissima dalla critica e dagli addetti ai lavori portando a casa ben 11 premi su 26 nomination, più di qualsiasi altro programma quest’anno, inclusi miglior miniserie, migliore attrice in una miniserie per Regina King, miglior attore non protagonista in una miniserie per Yahya Abdul-Mateen II e migliore sceneggiatura per una miniserie o film TV.

Schitt’s Creek, creata da Eugene Levy e dal figlio Dan Levy, scrive la storia della commedia televisiva aggiudicandosi 9 Emmys tra cui le sette maggiori statuette della categoria commedie: migliore commedia, regia e sceneggiatura e tutti e quattro i premi ai migliori attori protagonisti e non protagonisti con Catherine O’Hara, Eugene Levy, Dan Levy e Annie Murphy.
Non era mai successo nella storia della TV americana che una commedia vedesse premiati tutti gli interpreti, superando Arcibaldo (All in the Family) che vinse tre premi agli attori nel 1978 e due nel 1972. Superato anche Frasier, che nel 2004 si aggiudicò otto Emmy.

Nove premi per Succession, tra cui miglior serie drammatica, miglior attore drammatico a Jeremy Strong, migliore regia e migliore sceneggiatura per una serie drammatica.

Ben 8 Emmys per la neonata Disney+ grazie a The Mandalorian che fa incetta con sette Emmy: migliori effetti speciali visivi, coreografie stunt, fotografia, montaggio sonoro, production design, musiche e missaggio sonoro.

Premiati anche Zendaya che diventa la più giovane vincitrice di sempre di un Emmy come migliore attrice drammatica per Euphoria, Julia Garner con il secondo Emmy consecutivo come migliore attrice non protagonista per Ozark, Maria Schrader come regista di una miniserie o film TV per Unorthodox e Mark Ruffalo come miglior attore protagonista per I Know This Much is True.

Snobbato La fantastica signora Maisel: nonostante le 20 nomination, vince “soltanto” 4 premi tra makeup, fotografia e sonoro.

Per conoscere tutti i programmi premiati visitate il sito ufficiale degli Emmy Awards.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli