Downsizing

Downsizing recensione

Recensione del film Downsizing di Alexander Payne con Matt Damon, Kristen Wiig, Christoph Waltz, Jason Sudeikis e Laura Dern.

Downsizing era forse uno dei film più attesi della 74esima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. Un po’ perché raccoglieva un’eredità pesante, aprire la kermesse a un anno di distanza da La La Land, forse un onere più che un onore, un po’ perché segnava il ritorno di Alexander Payne dopo Nebraska, probabilmente la sua opera summa.

Un progetto stravagante quello scelto dal regista originario di Omaha: raccontare, in un futuro prossimo, una scoperta finalizzata alla salvezza del pianeta, rimpicciolire gli uomini per diminuire in questo modo l’impatto ambientale. Mescolando fantascienza (per la verità molto diluita), commedia sociale e on the road, Payne torna alle radici del suo cinema e, pur in un contesto differente da quello a cui ci ha abituati, porta nuovamente sugli schermi il tema del viaggio.

La scelta di una coppia (Matt Damon – Kristen Wiig) di sottoporsi al “trattamento” rappresenta un vero e proprio salto nel buio, l’unica possibilità per la middle class americana di vivere il “sogno”, trasferendosi dove “l’erba è sempre più verde”.
Un’idea vincente quella del regista di Paradiso amaro, abbracciare il genere per analizzare la società e le sue contraddizioni. Ed è proprio nella prima parte che Downsizing funziona: Payne libera il suo estro creativo e si diverte a giocare con gli spazi, con le attese, con l’angoscia della scelta.

La satira sociale si alterna alla disamina ecologica e Leisureland, la città eletta a luogo deputato per l’accoglienza dei nuovi “lillipuziani”, diventa una novella El Dorado, il punto di partenza per una nuova vita. Tutta la fase preparatoria, quella della trasformazione, rappresenta il vero fulcro del film e pone le basi per la costruzione di un castello dalle fondamenta solide.

Downsizing
Matt Damon in Downsizing di Alexander Payne.

Paradossalmente, invece, Downsizing perde di interesse proprio quando dovrebbe prendere il volo. In seguito al rimpicciolimento del protagonista e alla scelta della moglie di non seguirlo in questo viaggio senza ritorno, è come se Payne si smarrisse nella tela fin lì tessuta. Non funziona l’idea di rendere Leisureland una sorta di lente di ingrandimento della nostra società. Non funzionano le divagazioni di stampo filosofico-new age. Nemmeno l’inevitabile love story riesce a dare nuova verve al film.

Come in molti dei suoi lavori precedenti, Nebraska escluso, Payne alla lunga diventa meno consistente, si perde nelle derive indie e si trascina verso un finale confortevole. Non lo salva nemmeno un Christoph Waltz come sempre sopra le righe, in grado di catturare l’attenzione dello spettatore con il personaggio più interessante di tutto il film.

Downsizing vive più della premessa che dell’effettivo svolgimento. E nella memoria resterà la favolosa sequenza del rimpicciolimento, un mix di scienza e gustosa faciloneria. Provaci ancora, Alexander!

Sergio

Sintesi

Downsizing vive più della premessa che dell'effettivo svolgimento. Come in molti dei suoi lavori precedenti, Payne alla lunga diventa meno consistente, si perde nelle derive indie e si trascina verso un finale confortevole. Non lo salva nemmeno un Christoph Waltz come sempre sopra le righe.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Cinema News del 26 gennaio [Rassegna Stampa]

Women’s Stories Cambio della guardia per Tomb Raider 2 Jodie Turner-Smith nel prequel di The Witcher The Formula In With the Devil Black...

Yellowstone 3 recensione serie TV di Taylor Sheridan con Kevin Costner [Sky Anteprima]

Yellowstone 3 recensione della terza stagione della serie TV ideata da Taylor Sheridan con Kevin Costner, Kelly Reilly, Luke Grimes, Wes Bentley e Cole...

Cinema News del 25 gennaio [Rassegna Stampa]

BIOS Save the Cinema Addio a Rémy Julienne e a Mira Furlan Cinema News 25 gennaio BIOS Anche se non parteciperà alla serie Tv tratta da...

Godzilla vs. Kong: il trailer italiano del quarto capitolo del MonsterVerse con Alexander Skarsgård e Millie Bobby Brown

Godzilla vs. Kong: il trailer italiano del quarto capitolo del MonsterVerse con Alexander Skarsgård, Millie Bobby Brown e Rebecca Hall, sequel dei due Godzilla...

Schindler’s List recensione film di Steven Spielberg con Liam Neeson e Ben Kingsley

Schindler's List recensione del film di Steven Spielberg con Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Embeth Davidtz e Olivia Dabrowska All'indomani del tiepido successo...

Cinema News del 24 gennaio [Rassegna Stampa]

Film in uscita: slittano A Quiet Place 2, The King’s Man e Morbius La serie animata Invincible di Robert Kirkman in arrivo su Amazon Prime...

Thor: Love and Thunder: Cate Blanchett ritorna Hela per consegnare la spada All-Black the Necrosword a Gorr di Christian Bale

Thor: Love and Thunder rivela la dimora del villain Gorr the God Butcher interpretato da Christian Bale ed il ritorno di Cate Blanchett come...

Cinema News del 23 gennaio [Rassegna Stampa]

Liam Neeson nel remake di Una pallottola spuntata Brie Larson in Lessons in Chemistry Peaky Blinders: il film di Steven Knight che concluderà...

Tutto in una notte recensione film di John Landis con Jeff Goldblum e Michelle Pfeiffer [Flashback Friday]

Tutto in una notte recensione del film di John Landis con Jeff Goldblum, Michelle Pfeiffer, Dan Aykroyd, David Bowie, Paul Mazursky e David Cronenberg Gli anni...

Cinema News del 22 gennaio [Rassegna Stampa]

Sony cede Superconnessi a Netflix Risincronizziamo i calendari Michelle Pfeiffer e Viola Davis sono The First Lady Epic Games si dà al cinema ...