Di notte, sul mare

Di notte sul mare recensione film di Francesca Schirru con Angela Curri [RaiPLay Anteprima]

Di notte, sul mare recensione film di Francesca Schirru con Angela Curri, Nicolas Orzella, Arianna Gambaccini e Domenico Fortunato

Da giovedì 29 aprile sarà disponibile in esclusiva su RaiPlay Di notte, sul mare, esordio alla regia di Francesca Schirru. L’opera fa parte del progetto “I baby del cinema”, un’iniziativa lanciata nel 2016 dalla società di produzione Altre Storie, con l’obiettivo di aiutare giovani registe e registi nella realizzazione dei loro primi film brevi.

MadMass.it consiglia by Amazon

Di notte, sul mare racconta la vita – e la malavita – in una piccola cittadina pugliese, seguendo il punto di vista di Mattia (Nicolas Orzella) e Monica (Angela Curri), due diciottenni che cercano di coronare il loro sogno d’amore andando contro la volontà del padre di lei (Domenico Fortunato) – un temuto boss di provincia – che incolpa il giovane di aver causato la morte di suo figlio.

Angela Curri e Nicolas Orzella
Angela Curri e Nicolas Orzella (Credits: Altre Storie)

Angela Curri
Angela Curri (Credits: Altre Storie)

Il film mostra con delicatezza la forza di due ragazzi che combattono con l’amore un clima di terrore apparentemente invincibile. Quell’amore ha il potere di cambiare le azioni e i pensieri di chi ha trasformato il dolore in violenza, come il padre di Monica. È proprio la ragazza la vera protagonista della storia, colei che rivendica i suoi diritti di donna, senza fare ricorso alla violenza ma piuttosto utilizzando armi quasi fuori moda al giorno d’oggi: gentilezza e comprensione dell’altro.

Monica è interpretata dalla giovane attrice Angela Curri, che si rivela perfetta nel ruolo grazie ad uno sguardo dolce ma allo stesso tempo deciso, molto simile a quello dell’amatissima Matilde Gioli.

Di notte, sul mare recensione film di Francesca Schirru con Angela Curri
Domenico Fortunato (Credits: Altre Storie)

Di notte, sul mare recensione film di Francesca Schirru con Angela Curri
Angela Curri e Nicolas Orzella (Credits: Altre Storie)

La pellicola, seppur di breve durata, coinvolge lo spettatore grazie ad una regia che alterna momenti delicati e silenziosi – che riguardano soprattutto le scene tra Monica e Mattia – a sequenze più oscure ed incalzanti, che ricordano quelle dei tipici film gialli italiani.
Anche i luoghi e il tempo assumono molta importanza all’interno della storia e tutto ciò che succede di notte, sul mare: dagli affari loschi del padre di Monica, ai due giovani innamorati che, abbracciati sulla spiaggia, contemplano le onde nel buio.
Poco convincente appare – a volte – la sequenza degli eventi un po’ caotica, che rischia di confondere lo spettatore, considerato anche il minutaggio e i circa trenta minuti a disposizione per narrare e concludere la storia.

Di notte, sul mare è un film molto appassionante, poiché è in grado di trasmettere alle giovani generazioni messaggi positivi e di speranza, come dimostra l’emblematica ultima scena. La regista Francesca Schirru sfrutta appieno il formato breve, che permette ai giovani registi di sperimentare e raccontare le proprie storie.

Sintesi

Di notte, sul mare è un film appassionante che parla alle nuove generazioni trasmettendo messaggi positivi e di speranza, attraverso una storia d’amore che non si piega ad un sistema di omertà e violenza.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli