Il viaggio degli eroi

Il viaggio degli eroi recensione documentario di Manlio Castagna con Marco Giallini [Anteprima]

Il viaggio degli eroi recensione documentario di Manlio Castagna con Marco Giallini, Dino Zoff, Antonio Cabrini, Bruno Conti, Claudio Gentile e Franco Causio

Oggi più che mai appare difficile definire il complesso rapporto tra il calcio e il nostro paese e, probabilmente, un giovane poco interessato potrebbe trovare fuori luogo la parola “eroi” quando si parla di undici persone che rincorrono una palla. In realtà la caratura dell’impresa di quel magico gruppo di campioni, non è definita dalla vittoria in sé, ma dal profondo significato assunto sul piano politico e sociale, che Il viaggio degli eroi vuole rappresentare.

Questo emozionante documentario diretto da Manlio Castagna tenta di andare oltre alla sterile narrazione sportiva di quel magico mondiale in Spagna, riuscendo ad intercettare le sottili dinamiche che rendono ventidue uomini su un prato, dei veri e propri artisti inconsapevoli.

Marco Giallini voce narrante de Il viaggio degli eroi
Marco Giallini voce narrante de Il viaggio degli eroi (Credits: Altre Storie/Rai Cinema)
Dino Zoff ne Il viaggio degli eroi
Dino Zoff ne Il viaggio degli eroi (Credits: Altre Storie/Rai Cinema)

La nazionale dell’82 come l’eroe nella narrazione classica

Regista e colleghi decidono di confezionare un prodotto atipico, che non solo si colloca volontariamente tra film e documentario, ma esplicita anche la vera e propria struttura narrativa con cui ci verranno presentati gli eventi: Il viaggio degli eroi, infatti, è diviso in undici sezioni, che coincidono perfettamente con le undici tappe ricorrenti nel cinema classico, utili al raggiungimento del massimo coinvolgimento emotivo nel cosiddetto “viaggio dell’eroe”. Ad anticipare ogni sezione, ecco Marco Giallini, che più che narratore del documentario, fungerà da sobrio illustratore delle diverse tappe.

Nel corso della proiezione, si è fatta sempre più invadente la sensazione che questa mirabile impresa si prestasse perfettamente al tipo di struttura adoperata, poiché ogni singolo elemento della narrazione classica trova un suo aderente corrispettivo nel trionfo degli azzurri: il concetto di mentore del cinema classico perfettamente incarnato dallo storico allenatore Enzo Bearzot, i nemici e gli ostacoli rappresentati dagli avversari in campo e dall’incombenza di una stampa prevenuta, la prova centrale dalla finale di Madrid contro la Germania e il premio definitivo dalla magnifica coppa alzata al cielo da Dino Zoff l’11 luglio del 1982.

Antonio Cabrini
Antonio Cabrini (Credits: Altre Storie/Rai Cinema)
Bruno Conti
Bruno Conti (Credits: Altre Storie/Rai Cinema)

Un documentario che vuole emozionare anche i non appassionati

La regia cerca costantemente di esulare dal mero aspetto calcistico del percorso, descrivendo l’ambiente attraverso primissimi piani e piccoli gesti emblematici, grazie ai quali lo spettatore ha la preziosa possibilità di scavalcare un possibile disinteresse per lo sport in sé. La perpetua ricerca dell’umanità nei campioni, è sempre posta al di sopra dell’esaltazione tecnica e, nell’economia di questa modalità espressiva, le splendide musiche scelte divengono davvero essenziali. Un repertorio tendenzialmente hard rock fa da irrinunciabile alleato ad un montaggio preciso e d’impatto, che dà forma all’impetuoso susseguirsi di emozioni a cui sembra impossibile rimanere indifferenti. Ritratto di una vicenda particolarmente adatta ad una narrazione epica, Il viaggio degli eroi è un’operazione riuscita, collocata in un momento storico non casuale, in cui, forse, sentiamo più che mai l’esigenza di qualche inconsapevole eroe.

Sintesi

Un documentario atipico che restituisce con freschezza strutturale un'impresa sportiva che cambiò l'Italia degli anni ottanta. Manlio Castagna dirige con cura, selezionando immagini di repertorio nuove e originali in cui, più che i gesti tecnici, sono gli sguardi e le emozioni a definire l'incedere della narrazione.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Il viaggio degli eroi recensione documentario di Manlio Castagna con Marco Giallini [Anteprima]Un documentario atipico che restituisce con freschezza strutturale un'impresa sportiva che cambiò l'Italia degli anni ottanta. Manlio Castagna dirige con cura, selezionando immagini di repertorio nuove e originali in cui, più che i gesti tecnici, sono gli sguardi e le emozioni a definire l'incedere della narrazione.