Chloé Zhao alla guida di The Eternals

Mentre le sorti dell’universo sono sospese alle sorprese che ci riserveranno Captain Marvel e l’ancora senza titolo Avengers 4, è naturale che la Marvel non voglia scoprire tutte le carte per la fase seguente del Marvel Cinematic Universe.

L’unica cosa certa della ‘fase quattro’ è che comincerà con Spider-Man: Far From Home, ma, complice anche la delicata situazione creatasi attorno a Guardians Of The Galaxy Vol. 3, il resto è tutto un rumour: c’è abbastanza fiducia in un Black Panther 2, abbiamo una regista (Cate Shortland) già scritturata per Black Widow, sentiamo voci di un possibile Doctor Strange 2, e vediamo braccia aperte per accogliere una nuova iterazione degli X-Men. Ma una serie acclamata non può riposare sugli allori di personaggi già conosciuti: ha bisogno di una spinta propulsiva che solo l’introduzione di nuovi personaggi può dare.

A questo proposito, Kevin Feige ha trovato qualcuno cui affidare il compito di introdurre un intero nuovo gruppo di eroi: Chloé Zhao, regista dell’indipendente The Rider, sarà alla guida di The Eternals, scritto da Matthew K. e Ryan Firpo.

Eternals 2

Gli Eterni sono un’intera di esseri super-umani, creati da Jack Kirby negli anni ‘70, che li immaginò il risultato di un esperimento genetico ad opera della razza aliena dei Celestiali (dei quali abbiamo conosciuto un rappresentante in Ego/Kurt Russell, in Guardians Vol. 2.). Un altro prodotto dello stesso esperimento fu un’altra specie, i Devianti, acerrimi nemici degli Eterni. Così come la mitologia nordica è stata fagocitata dalla Marvel per creare Thor e gli abitanti di Asgard, veniamo a scoprire che, millenni orsono, gli Eterni fondarono la città di Olympia sui monti della Grecia, ed il resto, come si suol dire, è leggenda. Tra le altre avventure, gli Eterni fondarono una colonia su un satellite di Saturno, Titano, ed è qui che da due esponenti della specie nacque la nostra vecchia conoscenza Thanos – e questo potrebbe essere il biglietto di ingresso della nuova specie nell’MCU.

Assumere una regista con non troppa esperienza si può ovviamente rivelare una scelta rischiosa, anche se a conti fatti in casa Disney i problemi riscontrati con la gestione di Star Wars non hanno toccato ancora la sezione supereroi. Apprezzabile inoltre la decisione di continuare (dopo la co-regista di Captain Marvel, Anna Boden, e la già citata Shortland) a mettere in risalto talenti femminili in un genere che, fino al trionfo di Patty Jenkins, aveva snobbato le registe donne (per la bellezza di 20 film). Auguriamo a Chloé Zhao un’ottima esperienza alla guida di The Eternals e che il film le regali fama… imperitura.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli