5 film dell’infanzia che ci sono rimasti nel cuore [Throwback Thursday]

Ci sono film, visti durante l’infanzia, che si sono impressi nella nostra memoria. Riscopriamo 5 film dell’infanzia che ci sono rimasti nel cuore

Inutile negarlo: certi film che abbiamo visto da piccoli ci sono rimasti nella memoria e nel cuore. Magari rappresentano un momento felice della nostra infanzia oppure sono stati il nostro primo svezzamento per il mondo del cinema.

MadMass.it consiglia by Amazon

Fatto sta che non importa la loro qualità o le loro storie: sappiamo ancora tutte le battute a memoria. Perciò, riscopriamo insieme 5 film dell’infanzia che ci sono rimasti nel cuore.

5 film della nostra infanzia che ci sono rimasti nel cuore

Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988)
Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988)

Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988)

Iniziamo da uno dei film più iconici degli anni Ottanta: Chi ha incastrato Roger Rabbit, diretto da Robert Zemeckis. Il film riprende il filone delle pellicole che mescolano personaggi reali a personaggi animati (così come era giù successo in Mary Poppins) per regalarci un noir esplosivo.
Siamo negli anni Quaranta ad Hollywood, dove esseri umani ed esseri animati vivono pacificamente. Eddie Valiant (Bob Hoskin) è un investigatore privato e viene ingaggiato da R.K. Maroon, per indagare su Jessica Rabbit, la moglie di un suo cartone animato, Roger Rabbit.
La storia mescola la commedia e il genere poliziesco, portando sul grande schermo, per la prima e ultima volta, personaggi appartenenti a diversi studi di animazione, primi fra tutti Disney e Warner Bros..
Chi ha incastrato Roger Rabbit è un cult che abbiamo divorato quando eravamo piccoli e che ancora amiamo tanto. Certo, c’è quel piccolo particolare dei traumi che ci ha inflitto, come la scarpetta e il Giudice Morton, ma noi ci passiamo sopra.

5 film della nostra infanzia
Jumanji (1995)

Jumanji (1995)

“Un gioco che sa trasportar chi questo mondo vuol lasciar”.
Così esordiva il “gioco da tavolo” più famoso di sempre, al centro di questa iconica pellicola.
Ci troviamo alla fine degli anni Sessanta e il piccolo Alan Parker, bullizzato dai suoi coetanei e in perenne conflitto col padre, trova questo gioco da tavolo in un cantiere. Decide di giocarci con la sua amica Sarah, ma fin da subito si rendono conto che non è un semplice gioco da tavolo. Dopo un tiro di Alan, il ragazzino finisce risucchiato nel gioco, finché “un 5 o un 8 non compare”.
Ci ritroviamo nel 1995 e la villa dei Parrish viene comprata da una donna di nome Nora, che si trasferisce lì coi suoi due nipoti, Peter e Judy, dopo che i loro genitori sono morti. I due bambini, piuttosto taciturni e solitari, trovano il gioco e tirano un 5, liberando Alan, ormai adulto e impersonato da Robin Williams.
Jumanji fa parte della nostra infanzia, grazie alla sua storia coinvolgente e divertente, ma soprattutto grazie alla performance di Robin Williams, perfetto come sempre.
Nonostante i pericoli, abbiamo desiderato giocare a Jumanji almeno una volta nella vita.

5 film della nostra infanzia
Matilda 6 Mitica (1996)

Matilda 6 Mitica (1996)

Film del 1996, diretto da Danny DeVito e tratto dal romanzo Matilda di Roald Dahl.
Matilda (interpretata da Mara Wilson) è una bambina di 6 anni di un’intelligenza straordinaria e precoce. Purtroppo è nata in una famiglia altamente disfunzionale e disonesta, che non ha alcuna considerazione per lei. Matilda viene considerata, da tutta la famiglia, la pecora nera, soprattutto per la sua grande passione per la lettura ed è spesso vittima di soprusi e angherie dal resto della famiglia. Dopo l’ennesimo sgarbo, Matilda arriva alla conclusione di dover punire gli adulti quando si comportano male con lei e scopre di avere anche dei poteri telecinetici.
La sua vita migliora quando inizia la scuola ed entra in contatto con la signorina Honey, la sua maestra, ma Matilda dovrà anche scontrarsi contro la terribile Trinciabue, la direttrice della scuola.
Matilda 6 Mitica è una favola pittoresca, pensata prevalentemente per i bambini, con un’atmosfera fiabesca e zuccherosa.

Space Jam (1996)
Space Jam (1996)

Space Jam (1996)

Space Jam è un film del 1996, diretto da Joe Pytka, che usa la tecnica mista, unendo personaggi in carne e ossa con personaggi animati, stavolta solamente di Warner Bros..
Il protagonista è Michael Jordan, il famoso giocatore di basket, che viene contattato da Bugs Bunny per aiutare lui e i suoi amici a battere un gruppo di alieni, arrivati da lontano per schiavizzarli.
Si tratta di uno dei film “dell’infanzia” più amati di sempre. La trama è molto semplice e lineare, ma l’uso della tecnica mista e la partecipazione di diverse star, come Michael Jordan, Bill Murray e diversi giocatori dell’NBA, fanno di questo film una vera e propria icona degli anni Novanta.
Nel 2014 è stato annunciato un sequel con protagonista LeBron James che, teoricamente, dovrebbe uscire il 16 luglio 2021.

5 film della nostra infanzia
La casa dei fantasmi (2003)

La casa dei fantasmi (2003)

La casa dei fantasmi è un film del 2003, uscito in Italia nel 2004 e diretto da Rob Minkoff, ispirato alla Haunted Mansion, la famosa attrazione presente in tutti i parchi di divertimento Disney.
Jim Evers (Eddie Murphy) e sua moglie sono due agenti immobiliari e soci in affari. Una notte ricevono una telefonata da un certo Edward Gracey che li invita a visitare una vecchia casa signorile risalente alla Guerra di Secessione. I due coniugi decidono di andare a dare un’occhiata insieme ai due figli. Arrivati sul posto, fanno la conoscenza del malinconico Gracey e si rendono conto che quella casa nasconde un segreto.
La casa dei fantasmi è una commedia a tinte “horror” divertente e pensata per i più piccoli, grazie anche all’interpretazione di Murphy. L’ambientazione della Haunted Mansion è un must per Disney, che riprende una delle sue attrazioni più famose, regalandoci qualche ora di divertimento e di brividi.
E come possiamo dimenticare la scena delle teste canterine?

E voi quale film dell’infanzia tenete nel cuore?

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli