The Conjuring - Per ordine del diavolo

The Conjuring 3 – Per ordine del diavolo recensione film con Vera Farmiga e Patrick Wilson [Anteprima]

The Conjuring 3 – Per ordine del diavolo recensione film di Michael Chaves con Vera Farmiga, Patrick Wilson, Ruairi O’Connor e Sarah Catherine Hook

Ormai settimo film legato al multiverso cinematografico incentrato sui coniugi Warren e le loro orrorifiche scoperte, The Conjuring – Per ordine del diavolo è un horror inaspettatamente buono e fresco. Ben lontano da quel piatto circo degli orrori che era il precedente Annabelle 3, Per ordine del diavolo amplifica al massimo tutte le potenzialità del franchise di The Conjuring: una vicenda horror ispirata (molto vagamente) a fatti avvenuti negli anni ottanta, testimoniata da una coppia di detective del soprannaturale realmente esistita.

MadMass.it consiglia by Amazon

The Conjuring – Per ordine del diavolo si apre con una scena horror da antologia e prosegue, dosando sempre con una perfetta simmetria, tra jumpscare, una più lenta costruzione della tensione e sporadici sospiri di sollievo.

Vera Farmiga e Patrick Wilson
Vera Farmiga e Patrick Wilson (Credits: Warner Bros.)

Vera Farmiga
Vera Farmiga (Credits: Warner Bros.)

Cosa quanto mai rara per un franchise giunto al suo settimo episodio, The Conjuring 3 raccoglie una serie di topos del genere orrorifico ristrutturandoli e mettendoli in connessioni inedite: abbiamo così due detective del soprannaturale che a questo giro sfiorano loro stessi la possessione; una struttura narrativa che non lesina l’uso dei flashback, device relativamente poco sfruttato dagli horror; una figura complessa di prete “spretato” che, quantomeno nella rivelazione finale, sa andare al di là del macchiettistico; in svariate sequenze del film, si coglie peraltro un’inedita convergenza tra horror e legal drama, un altro dei filoni tradizionali del cinema statunitense che raramente si sovrappone ai film dell’orrore.

Per rivitalizzare un franchise ormai fra i più noti e forse anche abusati del cinema horror contemporaneo, la squadra produttiva ed il regista Michael Chaves hanno saputo accuratamente giocare con le regole dell’horror classico e con gli stilemi del franchise stesso: per quanto si mantenga la struttura usuale di tutti gli episodi della serie The Conjuring e dei loro relativi spin-off, che vedono i detective Warren di volta in volta impiegati su nuovi casi fondamentalmente slegati dai precedenti e di cui raccolgono i cimeli in cantina, in The Conjuring – Per ordine del diavolo si esplora più approfonditamente la loro backstory, con il ricordo del primo incontro tra i due che si rivelerà cruciale in uno dei momenti finali del film.

The Conjuring 3 - Per ordine del diavolo recensione film con Vera Farmiga e Patrick Wilson
Patrick Wilson (Credits: Warner Bros.)

Julian Hilliard in una scena terrificante
Julian Hilliard in una scena terrificante (Credits: Warner Bros.)

La situazione degli eventi è sempre giustificata e al tempo stesso abbastanza imprevedibile, e nonostante una recitazione forse non sempre ottimale da parte dei due protagonisti Patrick Wilson e Vera Farmiga, si riesce sempre ad empatizzare con i personaggi del film. Se l’horror contemporaneo si è andato un po’ banalizzando seguendo la moda dei cosiddetti jumpscare, The Conjuring – Per ordine del diavolo ha sempre una costruzione della tensione ritmicamente azzeccata e con il giusto equilibrio fra l’apparizione improvvisa e il permanere della suspense: anche in virtù di un montaggio e di una successione delle scene piuttosto serrata, Per ordine del diavolo è un horror nel senso stretto ed efficace del termine, senza alcuna pretesa autoriale ma al tempo stesso perfetto nel regalare allo spettatore un’ora e mezza di piacevole spavento e catarsi.

Anche grazie a un uso molto maturo ancorché tipico dell’audio diegetico soprattutto delle scene di possessione, The Conjuring – Per ordine del diavolo risulta sorprendentemente e piacevolmente una delle migliori esperienze cinematografiche di questa stagione tardivamente iniziata, una conferma di come tutti i film, anche quelli più strettamente di genere, migliorino e acquistino valore sul grande schermo.

Ruairi O'Connor
Ruairi O’Connor (Credits: Warner Bros.)

The Conjuring 3 - Per ordine del diavolo recensione film con Vera Farmiga e Patrick Wilson
Julian Hilliard in una scena terrificante (Credits: Warner Bros.)

Sintesi

The Conjuring - Per ordine del diavolo amplifica al massimo tutte le potenzialità del franchise aprendosi con una scena horror da antologia e dosando sempre con una perfetta simmetria jumpscare, una più lenta costruzione della tensione e sporadici sospiri di sollievo. The Conjuring 3 raccoglie una serie di topos del genere orrorifico ristrutturandoli e mettendoli in connessioni inedite, giocando accuratamente con le regole dell'horror classico e con gli stilemi del franchise stesso per costruire un horror sorprendentemente e piacevolmente efficace.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli