The 100 recensione episodio 10 sesta stagione 6×10 Matrioska

Bob Morley
Bob Morley in The 100 - episodio 10 sesta stagione 6x10 Matrioska

The 100: recensione del decimo episodio della sesta stagione Matrioska (6×10). Con Eliza Taylor, Lindsey Morgan, Bob Morley, Paige Turco e Marie Avgeropoulos

[Attenzione: contiene spoiler sulla sesta stagione di The 100]

In Matrioska (6×10) ritroviamo Clarke alla ricerca di Gabriel, fermata da Josephine che le mette i bastoni fra le ruote facendola cadere dalla moto su cui viaggiava. Intanto, i soldati dei Primi si avvicinano e Clarke non sa più cosa fare; dopo varie pressioni su Jospehine, riesce a trovare un nascondiglio sotterraneo. Il tempo non è dalla sua parte.

La psiche Clarke inizia a cedere e rimane intrappolata dentro il suo stesso corpo. Fa fronte comune con Josephine al fine di salvare entrambe e l’unica soluzione possibile è quella di cancellare molti dei ricordi di quest’ultima. In quel momento Clarke conosce qualcosa in più sul passato della sua “coinquilina” e prova quasi solidarietà verso di lei, costretta a rinunciare per sempre ai suoi ricordi e quindi ad una parte di sé stessa.

Lindsey Morgan
Lindsey Morgan in The 100 – episodio 10 sesta stagione 6×10 Matrioska

Clarke capisce di non essere così diversa da Josephine: le ragazze hanno avuto un passato burrascoso ed entrambe hanno ucciso, seppur in maniere differenti, pur di sopravvivere; forse Josephine, in fondo, non è poi così meschina, o almeno non lo è sempre stata. Nel frattempo, Clarke, priva di sensi, viene soccorsa da Gabriel ed Octavia ma quando si sveglia è Josephine al controllo.

Poco dopo, proprio quando sono fuori dal bunker, vengono accerchiati dai soldati dei Primi e Josephine non perde occasione di salvarsi la pelle rivelando l’identità segreta di Gabriel e ordinando che Octavia venga uccisa. Ma quando tutto sembra ormai perduto, Bellamy, travestito da soldato, uccide il resto dei soldati, tranne la guardia personale di Josephine che deve recapitare un messaggio: Russell non riavrà mai la coscienza di sua figlia se qualcuno di loro farà male alla sua gente.

The 100 - episodio 10 sesta stagione 6x10 Matrioska
JR Bourne and Tattiawna Jones in The 100 – episodio 10 sesta stagione 6×10 Matrioska

In quel momento Octavia e suo fratello si ritrovano in un lungo abbraccio, che però non sembra fare molto piacere a Bellamy: d’altronde, la strada per la redenzione è ancora lunga e molto ripida.

Nel frattempo, su Sanctum, Raven, Abby e gli altri vengono imprigionati insieme al resto del gruppo, in quanto non hanno rispettato la loro parte dell’accordo. In quel momento, Abby viene a conoscenza della verità: Clarke è morta e Josephine ha preso il suo posto; forse distruggere il campione di sangue nero non è stata una brutta idea! Intanto, Echo e Gaia sono ancora in circolazione e in accordo con uno dei Primi, mettono in atto il loro piano: svelare la verità ad alcuni abitanti di Sanctum al fine di innescare una rivoluzione civile, usato come diversivo per uccidere Russell prima che quest’ultimo uccida Murphy.

The 100 episodio 10 sesta stagione 6x10 Matrioska
Eliza Taylor, Bob Morley, Marie Avgeropoulos e Chuku Modu in The 100 – episodio 10 sesta stagione 6×10 Matrioska

Un imprevisto, però, cambia le carte in tavola: uno degli abitanti fa la spia e viene portato al cospetto di Russell ma preso da un impeto d’ira, l’uomo, uccide a sangue freddo la moglie di lui; Russell allora, ancora più arrabbiato decide di giustiziare tutti, compreso l’assassino di sua moglie. Al momento dell’esecuzione in piazza, Echo, ben nascosta, è pronta a scoccare la sua freccia ma all’ultimo minuto viene colpita e cade a terra priva di sensi. Il gruppo sembra ormai spacciato se non fosse per Murphy che, preso dall’istinto di sopravvivenza, rivela di conoscere un modo per salvare la moglie di Russell, usandola come merce di scambio per la loro vita.

Eliza Taylor
Eliza Taylor in The 100 – episodio 10 sesta stagione 6×10 Matrioska

Intanto alla Soglia, Gabriel è pronto ad operare Clarke ma Josephine fa un ultimo tentativo per convincerlo a salvarle la vita. Gabriel l’ha amata per secoli, e non avrebbe mai voluto ucciderla ma non ne può più delle bugie di Josephine e nonostante le sue continue promesse d’amore, lei ha sempre amato più sé stessa che lui; è arrivato quindi il momento per lui di lasciarla andare, per sempre. In quel momento Gabriel ferma il cuore di Clarke, al fine di estrarre la Mind Drive di Josephine e risvegliare la ragazza ma qualcosa va storto: il suo cuore non riprende a battere poiché Josephine è ancora dentro la testa di Clarke, e cercando ancora una volta di salvarsi, tenta di uccidere la ragazza ma invano; infatti Bellamy, non perde le speranze, e incitandola a tornare da lui, continua a rianimarla e finalmente Clarke si sveglia. Gli occhi dei due ragazzi si incrociano di nuovo e la puntata finisce con un abbraccio molto ambiguo: forse le parole “testa e cuore” significano qualcosa in più di una disperata operazione di soccorso?

Marco A.