Thanks! recensione

Thanks!, la recensione della commedia nera che viene dal teatro

Thanks! recensione
Thanks! recensione del film di Gabriele Di Luca con Luca Zingaretti

Thanks! recensione del film di Gabriele Di Luca con Luca Zingaretti, Antonio Folletto, Massimiliano Setti, Beatrice Schiros, Francesca Turrini, Maria Chiara Augenti

Thanks! è la trasposizione cinematografica dell’opera teatrale di successo Thanks for vaselina di Gabriele Di Luca; il regista della pièce ha deciso di riportare su pellicola questa commedia amara che racconta un mondo poco raccontato dal cinema.

Thanks! segue la storia dei due trentenni Fil (interpretato da Antonio Folletto) e Charlie (Massimiliano Setti) che coltivano marijuana nell’appartamento in cui vivono, situato in un quartiere povero e degradato della periferia di una città del nord Italia. I due, insieme alla ragazza di Fil, Ysabel (Maria Chiara Augenti), hanno un contatto per dar vita ad un’enorme piantagione di marijuana in Messico.

Dopo aver provato con un cane ad eludere i controlli dell’aeroporto (finito male e con lo smarrimento del cucciolo) i tre trovano un altro “contenitore”: Wanda (Francesca Turrini) una “cicciona” che conosceranno in maniera del tutto insolita.
A questo gruppo si aggiungono Lucia (Beatrice Schiros), madre di Fil, appena uscita dalla clinica dopo essersi disintossicata dalla ludopatia ed Annalisa (Luca Zingaretti) padre di Fil, diventata una transessuale.

Luca Zingaretti transgender
Luca Zingaretti nelle vesti di una transessuale
Thanks! di Gabriele Di Luca
Thanks! di Gabriele Di Luca

L’opera Thanks for Vaselina è stata una delle pièce teatrali più apprezzate degli ultimi anni, grazie soprattutto al fatto di aver dato voce a protagonisti che sono ai margini della società, ad una famiglia povera e degradata. I cinque sono personaggi complicati, in conflitto l’uno con l’altro ma che contemporaneamente si fanno forza per andare avanti insieme.

I dialoghi sono brillanti, taglienti e ricchi d’ironia e si percepisce fin da subito la matrice teatrale dalla quale questi sono tratti. Gli interpreti dal canto loro (quasi tutti ripresi dallo spettacolo teatrale, tranne Folletto e Zingaretti) sono perfettamente in parte e indossano alla perfezione le vesti dei protagonisti di questa storia.

Permane per tutta la durata del film questa eccessività, sia nei dialoghi che nelle azioni, che fa somigliare questa commedia nera quasi ad un’opera del teatro dell’assurdo, non uscendo comunque mai dai margini prefissati.

Il regista Di Luca afferma di essersi ispirato al teatro di Martin McDonagh e alla regia dei fratelli Coen, assistiamo infatti a qualche frammento di quella commedia nera che ci piace tanto nel cinema americano. Ci riferiamo al cinema americano proprio perché nel cinema nostrano quest’opera sembra una mosca bianca, percorrendo strade non ancora battute.

Thanks! recensione
Thanks! recensione del film di Gabriele Di Luca

Originalità e difficoltà di lettura portano Thanks! ad essere considerato decisamente “di nicchia” e a patire una scarsa distribuzione nelle sale, come lamentato dallo stesso produttore Luca Barbareschi che accusa le distribuzioni di pigrizia e scarso coraggio nell’investire sulle nuove proposte per paura di fallire. E se non basta neanche Luca Zingaretti eccelso e inedito nella parte di una transessuale, allora cosa deve fare quest’opera per farsi notare?

Lo stesso titolo del film è stato castrato dal finto perbenismo italiano: a quanto pare quel for vaselina è sembrato troppo ed il titolo ultimo rimane Thanks!.

Barbareschi ha anche affermato che il film è stato snobbato da numerosi festival cinematografici, addirittura lasciato senza risposta alcuna. C’è davvero così tanta paura di fare un salto nel buio nel cinema italiano?

Thanks! forse non è un film per tutti: è una commedia nera, irosa e nervosa, con dialoghi serrati che fanno sorridere ma che lasciano anche l’amaro in bocca, intenta ad aprire una finestra su quel mondo lasciato ai margini, in periferia, fatiscente ed abbandonato, dietro porte chiuse per troppo tempo anche nel cinema e nella distribuzione italiana.

Thanks! di Gabriele Di Luca
Thanks! di Gabriele Di Luca