Romulus

Romulus recensione serie TV di Matteo Rovere [Sky Anteprima]

Romulus recensione della serie TV Sky di Matteo Rovere con Andrea Arcangeli, Francesco Di Napoli, Marianna Fontana, Giovanni Buselli, Silvia Calderoni, Demetra Avincola, Sergio Romano e Ivana Lotito

Il fascino del mito è irresistibile. Se poi si parla della fondazione della capitale del mondo antico, è davvero impossibile non esserne incuriositi. Matteo Rovere, prima di Romulus, lo aveva capito già qualche anno fa realizzando Il primo re con uno sforzo produttivo in controtendenza rispetto al panorama italiano e una cura estrema in ogni aspetto tecnico, scommettendo su una storia tanto nota quanto ridotta a nozionismo storico.

La favola di Romolo e Remo è oggetto continuo di un dibattito storiografico estremamente complesso, ma questo non giustifica il fatto di non poter immaginarne il contesto e raccontarlo attraverso immagini e personaggi in carne ed ossa. Evocare il potere del mito fondativo che ha dato iniziato alla formazione del mondo in cui muoviamo i nostri passi è la strada percorsa ancora una volta da Rovere rimescolando storia, fantasia e cultura ancestrale. Romulus è Il primo re ma allo stesso tempo è qualcos’altro, non una semplice trasposizione seriale di un prodotto pensato per il cinema.

Marianna Fontana è Ilia in Romulus
Marianna Fontana è Ilia in Romulus
Romulus serie TV Sky di Matteo Rovere
Romulus serie TV Sky di Matteo Rovere

La serie televisiva sembra puntare, almeno dai primi due episodi, su una dimensione comunitaria per ricostruire tradizioni, costumi e credenze di un’epoca lontana. Il ritmo fornito dalla recitazione in protolatino scandisce una comunicazione di eventi, emozioni e sentimenti che devia dalla solita narrazione orizzontale e verticale, pur mantenendone regole e strutture. L’impressione è che, però, questo non sia in grado di reggere il racconto di una storia inevitabilmente segnata già in partenza e scandita da tre archi principali intorno a cui cucire la rielaborazione mitica: i percorsi di Yemos (Andrea Arcangeli), Wiros (Francesco Di Napoli) e Ilia (Marianna Fontana).

In attesa di avere una visione complessiva di Romulus e di scoprire tutte le potenzialità di un prodotto che ad ogni modo risulterà un unicum nel panorama televisivo nazionale, un plauso va alle scelte del casting, su tutti Francesco Di Napoli (La paranza dei bambini) e Gabriel Montesi (Favolacce) e all’atmosfera ricreata da questo arena setting in cui trasuda tutto l’impegno cinematografico di Matteo Rovere e delle maestranze.

Con la speranza che il vento di un necessario cambiamento stia finalmente soffiando.

Romulus serie TV Sky di Matteo Rovere
Romulus serie TV Sky di Matteo Rovere
Marianna Fontana
Marianna Fontana
Francesco Di Napoli è Wiros
Francesco Di Napoli è Wiros in Romulus

Sintesi

I primi due episodi di Romulus suggeriscono le potenzialità del mito fondativo di Roma realizzato da Matteo Rovere, in un show che ad ogni modo risulterà un unicum nel panorama televisivo nazionale, con la speranza che il vento di un necessario cambiamento stia finalmente soffiando.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

I primi due episodi di Romulus suggeriscono le potenzialità del mito fondativo di Roma realizzato da Matteo Rovere, in un show che ad ogni modo risulterà un unicum nel panorama televisivo nazionale, con la speranza che il vento di un necessario cambiamento stia finalmente soffiando.Romulus recensione serie TV di Matteo Rovere [Sky Anteprima]