Nel mio nome

Nel mio nome recensione documentario di Nicolò Bassetti [Anteprima]

Nel mio nome recensione documentario di Nicolò Bassetti con Nicolò Sproccati, Leonardo Arpino, Raffaele Baldo, Andrea Ragno e Chiara Battistini

Nel mio nome è un documentario del 2022 diretto da Niccolò Bassetti, già noto per aver ideato Sacro GRA (altro documentario del 2013 vincitore del Leone d’Oro a Venezia) e deciso a raccontare una storia di transizioni perché ispirato dal percorso di suo figlio. Con lui, nelle vesti di produttori esecutivi, Elliot Page e Gaia Morrione.

Nel mio nome segue, per la durata di tre anni, la vita di quattro ragazzi andati incontro a un processo di transizione in momenti diversi delle proprie vite. Leo sembra essere la voce principale, ma a lui si uniscono Nico, Raff e Andrea nella creazione di una famiglia più che di un cast. Quattro persone con percorsi diversi, sì, ma paralleli. Leo e Andrea si commuovo un po’ quando ricordano un momento comune della loro infanzia, quando parlavano di un “Leo” e di un “Andrea” prima ancora che quei nomi appartenessero a loro.

Nicolò Sproccati
Nicolò Sproccati (Credits: I Wonder Pictures)
Raffaele Baldo
Raffaele Baldo (Credits: I Wonder Pictures)

Mai soli perché sempre affiancati da una famiglia, biologica prima (amata ma anche prigione involontaria) e scelta poi, i “fantastici quattro” danno vita a una narrazione tenera che introduce chi guarda a un mondo non necessariamente facile da comprendere dall’esterno, dal punto di vista privilegiato di chi nel suo corpo si è sempre sentito a casa.

Sei maschio o sei femmina?” hanno chiesto a un giovanissimo Andrea a bordo vasca, in piscina, e lui da bambino non sapeva come rispondere perché le possibili risposte erano solo due e sarebbero state bugie entrambe.

Nico, già sposato e il più anziano del gruppo, ammette che non se la sentiva proprio di dare inizio al processo di transizione. Non prima di essere arrivato a un punto fermo, stabile e sicuro della sua vita. Anche se significava essere ancora a lungo una persona che non si sentiva più. Raff ama le biciclette, ama lo swing e prima sentiva di non poter amare il rosa. Prima era troppo uomo per essere una donna e ora sente di non essere uomo abbastanza per essere un uomo.

Nel mio nome recensione documentario di Nicolò Bassetti
Nel mio nome documentario di Nicolò Bassetti con Nicolò Sproccati, Leonardo Arpino, Raffaele Baldo e Andrea Ragno (Credits: I Wonder Pictures)
Nicolò Sproccati
Nicolò Sproccati (Credits: I Wonder Pictures)

Il documentario, dalla durata di un’ora e mezza circa, è già stato presentato al Festival di Berlino di quest’anno nella sezione Panorama Dokumente e proiettato in una selezione di cinema, con la speranza che la pellicola venga riproposta anche in futuro.

Nel mio nome come documentario è affiancato da Nel mio nome – Il podcast, ideato e lavorato da Leo, già disponibile nel suo intero (cinque episodi dai titoli Su percorsi accidentati, Sguardi, Simili con simili, Talismani ed Esplosioni) sulle principali piattaforme.
Il podcast è una risorsa preziosa per un documentario che non ha purtroppo ancora usufruito di una distribuzione regolare e la cui visione potrebbe essere utile ai giovani.

Forse un po’ dilatato in alcuni punti, Nel mio nome scorre e cerca di insegnare in poco tempo quanto la comunità LGBTQ+ cerca di far passare e intendere da anni: che il mondo non è tutto bianco e nero (che forse, come dice Bassetti, “il mondo binario è obsoleto”) e nessuno è fuori posto. Nessuno lo è mai stato. Abbiamo tutti il diritto di sentirci a casa, di sentirci accolti.

Sintesi

Diretto da Niccolò Bassetti e prodotto da Elliot Page, Nel mio nome cerca di insegnare in modo diretto e scorrevole quanto la comunità LGBTQ+ cerca di far passare e intendere da anni: che il mondo non è tutto bianco e nero e nessuno è fuori posto.

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Nel mio nome recensione documentario di Nicolò Bassetti [Anteprima]Diretto da Niccolò Bassetti e prodotto da Elliot Page, Nel mio nome cerca di insegnare in modo diretto e scorrevole quanto la comunità LGBTQ+ cerca di far passare e intendere da anni: che il mondo non è tutto bianco e nero e nessuno è fuori posto.