Joel Coen parte in solitaria, più le principali notizie di casting della settimana [Flash News Flakes]

News Flakes: Macbeth, The Eternals, Senza titolo di Baz Luhrmann, 1917, Senza titolo di Christopher Nolan, I'm Thinking of Ending Things

Macbeth

Non siamo sicuri ci sia bisogno di un ennesimo adattamento del Macbeth di William Shakespeare, ma Joel Coen pensa di sì, tanto da farne il primo film per il quale non collaborerà con l’altra metà dei ‘Fratelli Coen’. Il cast è già eccezionale, con Denzel Washington nei panni del titolare Generale e Frances McDormand in quelli della famigerata Lady Macbeth. Siamo curiosi di sapere chi interpreterà le celeberrime streghe che convincono il nobiluomo a credere che sia predestinato a salire sul trono di Scozia.

The Eternals

Angelina Jolie potrebbe essere la nuova recluta di rilievo per il Marvel Cinematic Universe, con un possibile ruolo in The Eternals, il film sulla razza di alieni superpotenti che, stando ai fumetti, lasciarono un segno sulla Terra, tanto che i semplici umani finirono per considerarli divinità che risiedevano sul Monte Olimpo. The Eternals è parte della fase 4, della quale abbiamo parlato qualche giorno fa.

Elvis Presley

Baz Luhrmann è stato tranquillo negli ultimi tempi, dopo la cancellazione della sua serie Netflix The Get Down, ma è pronto a tornare al cinema con un film biografico su nientepopodimenochè Elvis Presley. Il film sarà scritto dallo stesso Luhrmann e dal suo collaboratore di lunga data Greg Pearce (che ha firmato con lui Romeo + Juliet, Moulin Rouge e Il Grande Gatsby. Non si sa molto di più sul film (che per ora non ha neanche un titolo), ma è fresca la notizia che Tom Hanks potrebbe essere interessato al ruolo del ‘Colonnello’ Tom Parker, all’anagrafe l’Olandese Andreas Cornelis van Kuijk, immigrato irregolare negli Stati Uniti e manager unico dell’artista. Un ruolo che sembra quasi più interessante di quello dello stesso Elvis.

1917

1917 è il prossimo film di Sam Mendes, che racconterà una giornata vissuta durante la Prima Guerra Mondiale (il titolo del film è abbastanza indicativo) da due giovani soldati inglesi (George McKay, che era uno dei figli di Viggo Mortensen in Captain Fantastic, e Dean-Charles Chapman, che conosciamo come Tommen Baratheon da Game of Thrones). Nella giornata di ieri è stato ufficializzato un notevole giro di casting che include il King in the North Richard Madden (visto più recentemente come Bodyguard), Colin Firth, il suo collega Kingsman Mark Strong, Benedict Cumberbatch e Andrew Scott (sì, Sherlock e Moriarty nello stesso film). Il film è stato scritto da Mendes assieme a Krysty Wilson-Cairns (che ha sceneggiato alcuni episodi di Penny Dreadful ed è all’opera con Edgar Wright sul copione di Last Night in Soho).

Qualsiasi cosa sia quella che Christopher Nolan sta preparando

Christopher Nolan è al lavoro al suo tuttora segretissimo prossimo lavoro, ma almeno si sa che il film includerà attori! Quindi possiamo escludere che si tratti di un’ora e mezza di solo Tom Hardy più o meno mascherato. Il cast per il momento conta John David Washington (da BlacKkKlansman), la sempre apprezzata Elizabeth Debicki (che si tratti di film interessanti come Il Grande Gatsby e Widow, o ciofeche suo malgrado come The Cloverfield Paradox), e Robert Pattinson, al quale continuiamo a porgere le nostre scuse per averlo snobbato come inutile vampiro scintillante ai tempi di Twilight.

I’m Thinking of Ending Things

Brie Larson ha evidentemente pensato di farla finita con I’m Thinking of Ending Things, il prossimo film di Charlie Kaufman del quale si era parlato parecchio tempo fa. Larson avrebbe dovuto essere la co-protagonista della storia, La Ragazza che intraprende un viaggio con il fidanzato Jake per andare a trovare i genitori di lui, solo per trovarsi in una situazione inaspettata. Al suo posto, subentra Jessie Buckley, attrice e cantante irlandese co-protagonista del thriller psicologico Beast. Al cast si sono aggiunti anche Toni Collette e David Thewlis, nei ruoli, immaginiamo, dei genitori di Jake, che resta interpretato da Jesse Plemons (subodoriamo un po’ di confusione sul set tra Jesse e Jessie, ma Charlie Kaufman probabilmente si nutre di queste cose). Abbiamo perso un po’ di entusiasmo su questo progetto dopo aver letto il libro, e perdendo Larson sicuramente l’attrattiva del film è un po’ diminuita, ma Kaufman ha abbastanza crediti nel nostro libro paga da poter continuare ad essere fiduciosi.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli