Le commedie di John Hughes [Throwback Thursday]

Le commedie di John Hughes hanno segnato gli adolescenti degli anni Ottanta: vediamo quali sono i suoi migliori film.

John Hughes è stato il protagonista degli anni Ottanta: regista, sceneggiatore e produttore cinematografico.
I suoi film sono stati il perfetto specchio di quella generazione, segnando la decade ’80 e diventando la base delle commedie adolescenziali e romantiche degli anni a seguire, ma soprattutto hanno seguito la crescita degli adolescenti americani e, di conseguenza, anche di quelli italiani.
Vediamo quali sono stati i suoi film più rappresentativi.

Un compleanno da ricordare
Michael Schoeffling e Molly Ringwald in Un compleanno da ricordare

Un compleanno da ricordare (Sixteen Candles, 1984)

Protagonista del film è Molly Ringwald, attrice prediletta dal regista Hughes, che diventerà la sua musa, nonché idolo delle ragazzine.
La Ringwald interpreta Samantha Baker, che compie 16 anni, compleanno importantissimo negli Stati Uniti, ma nessuno sembra ricordarlo, poiché tutta la famiglia è indaffarata coi preparativi del matrimonio dell’altra figlia.
Samantha è innamorata di Jake Ryan, il bello della scuola, mentre di lei era innamorata Geek, che lei non guarda nemmeno.
Una commedia romantica adolescenziale che ci fa sognare il periodo del liceo.

Breakfast Club
Judd Nelson, Emilio Estevez, Ally Sheedy, Molly Ringwald e Michael Hall

Breakfast Club (1985)

Forse il film più famoso di Hughes, ma anche uno dei più famosi degli anni Ottanta.
Breakfast Club è il film sull’adolescenza per antonomasia.
La trama è molto semplice: cinque ragazzi, molto diversi tra loro, rimangono in punizione insieme, costretti a passare il sabato chiusi nella biblioteca.
I cinque ragazzi stringono un legame molto forte tra loro, nonostante le diversità.
I dialoghi del film sono molto curati e potenti, per il confronto tra il mondo adolescenziale e quello adulto.
Iconica la scena finale, con la canzone dei Simple Minds in sottofondo, “Don’t you Forget about me”.

Bella in Rosa
Molly Ringwald, Andrew McCarthy e Jon Cryer in Bella in Rosa

Bella in Rosa (Pretty in Pink, 1986)

Il film consacra Molly Ringwald come la reginetta delle commedie romantiche di Hughes.
Andie è una studentessa all’ultimo anno di liceo che lavora part-time in un negozio di dischi. Riesce ad ottenere una borsa di studio per una scuola molto facoltosa, frequentata da ricchi figli di papà, ma cerca in ogni modo d’integrarsi.
Il suo amico d’infanzia, Duckie, è da sempre innamorato di lei, ma lei s’innamora di Blane, un ragazzo di buona famiglia, conosciuto nella nuova scuola.
Il film raccoglie diverse tematiche, anche non adolescenziali, come il classismo ed il sessismo, ma è sicuramente uno dei film più strutturati di Hughes.

Una pazza giornata di vacanza
Matthew Broderick, Alan Ruck e Mia Sara in Una pazza giornata di vacanza

Una pazza giornata di vacanza (Ferris Bueller’s Day Off, 1986)

Il protagonista è un giovanissimo Matthew Broderick che interpreta Ferris, un giovane che finge di stare male, per saltare la scuola.
La regia del film è straordinaria ed innovativa per l’epoca, con l’inserimento della rottura della quarta parete.
Un film che ha segnato gli anni ’80 ed ha consacrato John Hughes come re delle commedie adolescenziali degli anni Ottanta.

Perché MadMass.it

Non è questa la cinesfera che ci meritiamo, abbandonata allo strapotere delle content farm e al loro incessante copia-traduci-incolla finalizzato ad invadere i motori di ricerca. Meno del 20% dei contenuti delle content farm è originale ed il loro modello distorto ha contribuito alla scomparsa dell'opinione cinematografica online. Oltre il 90% degli articoli presenti su MadMass.it è farina del nostro sacco: mettiamo la qualità, il piacere di scrivere e la voglia di proporre qualcosa di autentico e diverso al centro dei nostri contenuti. Sostieni anche tu la causa di una cinesfera più creativa e originale, insieme possiamo restituire influenza ed autorevolezza al nostro web cinematografico. Supportaci se puoi con una donazione o acquistando i prodotti consigliati sul nostro sito, o semplicemente passa a visitarci e sfoglia le nostre pagine: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

Ultimi Articoli

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova

Lo specchio recensione film di Andrej Tarkovskij con Margarita Terekhova, Filipp Yankovskiy, Ignat Daniltsev, Oleg Yankovskiy e Alla Demidova Lo specchio, il regalo di Tarkovskij all’umanità...

Cinema News del 30 novembre [Rassegna Stampa]

10 giorni con Babbo Natale Il Capodanno di Doctor Who Tutti per Giovanni Veronesi, Giovanni Veronesi per tutti La scelta giusta Cinema News 30...

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano e Matilda De Angelis [Netflix Anteprima]

L'incredibile storia dell'Isola delle Rose recensione film di Sydney Sibilia con Elio Germano, Matilda De Angelis, François Cluzet, Tom Wlaschiha, Leonardo Lidi, Luca Zingaretti e...

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune

Rashomon recensione film di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Kichijirô Ueda e Minoru Chiaki Rashomon è il dodicesimo film...

Cinema News del 29 novembre [Rassegna Stampa]

Addio a "Darth Vader" David Prowse David Lynch girerà Wisteria per Netflix I vincitori del Torino Film Festival 38 Cinema News 29 novembre Addio a...

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel [TFF 38]

El elemento enigmático recensione film di Alejandro Fadel presentato al Torino Film Festival 38 nella sezione Le stanze di Rol In El elemento enigmático tra...

Torino Film Festival: tutti i vincitori e i film premiati della 38esima edizione

Torino Film Festival vincitori: vincono Botox come miglior film e migliore sceneggiatura, Identifying Features (Sin señas particulares) Premio Speciale della Giuria e migliore attrice...

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte [TFF 38]

The Oak Room recensione film di Cody Calahan con RJ Mitte, Peter Outerbridge, Ari Millen, Martin Roach, Nicholas Campbell al Torino Film Festival 38 È...

Seven recensione film di David Fincher con Morgan Freeman e Brad Pitt

Seven recensione del film di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt, Gwyneth Paltrow e Kevin Spacey Nell'estate del 1995 le platee americane vennero prese...

Cinema News del 28 novembre [Rassegna Stampa]

Godzilla vs. Kong: Netflix vs. HBO Max per l'uscita streaming Il trailer di Happiest Season con Kristen Stewart e Mackenzie Davis Franco Nero ritorna...