Ischia Film Festival Day 1: Cronofobia e Il mondiale in piazza

Ischia Film Festival Day 1: inizia la diciassettesima edizione del concorso internazionale dedicato ai lungometraggi, ai documentari e ai cortometraggi dal 29 giugno al 6 luglio

Il Castello Aragonese di Ischia ospita le grandi stelle del cinema italiano ed internazionale che dal 29 giugno al 6 luglio animeranno Ischia Film Festival 2019, la manifestazione giunta alla sua diciassettesima edizione diretta da Michelangelo Messina e Boris Sollazzo che quest’anno vedrà premiati alla carriera Michele Placido – che presenterà Stupor Mundi, versione cinematografica del suo spettacolo su Federico II di Svevia – Valerio Mastandrea, autore della sua opera prima da regista Ride, e Alessandro Borghi con l’Ischia Film Award all’attore che ha rappresentato con passione e carisma il cinema italiano degli ultimi anni.

Oggi 29 giugno al Day 1 il concorso internazionale IFF2019 presenta tra i lungometraggi Cronofobia di Francesco Rizzi, il noir svizzero con Vinicio Marchioni, Sabine Timoteo e Leonardo Nigro, protagonisti di un dramma psicologico, appassionante cronaca di un amore impossibile tra un uomo misterioso e solitario e una donna dal carattere ribelle.

Cronofobia
Vinicio Marchioni in Cronofobia di Francesco Rizzi
Cronofobia
Sabine Timoteo in Cronofobia di Francesco Rizzi

Tra i documentari in concorso saranno presentati Tara’s footprint di Georgina Barreiro e Life is but a dream di Margherita Pescetti.

Il documentario argentino Tara’s footprint esplora le vite di quattro fratelli che ritraggono la tradizione ancestrale e spirituale del popolo Bhutia in un un villaggio sacro dell’Himalaya.

Il documentario Life is but a dream di Margherita Pescetti racconta la ricerca da parte di un ebreo americano ultraortodosso e della sua famiglia di una vita semplice, in armonia con Dio, al di fuori delle leggi e dei doveri della società nei Territori Occupati Palestinesi.

Tara’s footprint
Tara’s footprint di Georgina Barreiro
Life is but a dream
Life is but a dream di Margherita Pescetti

Vito Palmieri presenta il suo pluripremiato cortometraggio Il mondiale in piazza, nel quale un gruppo di amici organizza in piazza un torneo di calcio invitando i cittadini a partecipare rappresentando i propri paesi d’origine. Due squadre italiane, l’una rappresentata da italiani d’origine, l’altra da immigrati italiani di seconda generazione, si sfidano in una “Coppa del mondo”.

Rimanete sintonizzati sulle nostre pagine per seguire l’Ischia Film Festival 2019.

Tara’s footprint
Tara’s footprint di Georgina Barreiro
Cronofobia
Cronofobia di Francesco Rizzi: la locandina
Il mondiale in piazza
Il mondiale in piazza, cortometraggio di Vito Palmieri
Il mondiale in piazza
Il mondiale in piazza, cortometraggio di Vito Palmieri

Perché MadMass.it

Consapevoli del nostro ruolo, da cinque anni in MadMass.it portiamo avanti una linea editoriale responsabile, preferendo la copertura dei festival al content farming, le recensioni al clickbait, le rubriche e le interviste al sensazionalismo. Stiamo cercando di fare la nostra parte: sostienici con una donazione, acquistando i prodotti consigliati sul nostro magazine o semplicemente passa a visitarci, sfoglia le nostre pagine e condividi i nostri articoli sui social: ci permetterai di continuare a crescere e fare sentire la nostra voce.

Articoli Correlati

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli